Clicks1.1K
it.news
110

L'orribile presepe dell'orrore torna a casa dal Vaticano

Le statue a grandezza naturale che hanno traumatizzato il mondo, quando sono state esposte come "Presepe" in piazza San Pietro, sono state riportate a Castelli, Abruzzo, dove erano state costruite tra gli anni '60 e gli anni '70 dalla locale scuola d'arte.

Quando le statue sono arrivate su un camion, sono state ricevute a campane spiegate e con gli applausi dell'amministrazione comunale, dei docenti e degli studenti.

Anche il vescovo locale, Lorenzo Leuzzi di Teramo-Atri, era presente e ha benedetto lo orribili statue.

Foto: IlCentro.it, #newsHyrzwjxavn

Mario Francescano Colucci shares this
1.1K
Come fece San Benedetto da Norci5con gli idoli farli a pezzi.
VIDEO COMUNICAZIONI CATTOLICHE
Bruciarle bisogna.
Non deve rimanere nulla.
giandreoli
Sono d'accordo nel triturare tutte le statue, ad eccezione però dell'asino e del bue! Per loro, piuttosto, una medaglia! Se avete osservato bene, tra tutti i personaggi, sono stati i soli a mettersi in ginocchio e a rimanervi per tutto il tempo!
alda luisa corsini
Sono di ceramica? Io le rimetterei nel forno...
giandreoli
Condivido l'allusione.
alda luisa corsini
Un biglietto da visita per il paese. Mi sembra già di sentirla la guida turistica: "Questo è il famoso Presepe esposto nel Natale 2020 in Vaticano". 🤒
il vandea
Buttatelo in una pressa idraulica. E il 'vescovo' locale non benedica quegli sgorbi ,per la dignita' della Religione Cattolica.
LiberaNosDomine
Non immaginavo l'Abruzzo capace di cotanto "cristianesimo"
nolimetangere
Mi raccomando: tritatelo.
Veritasanteomnia
Grande...
N.S.dellaGuardia
Un volontario per buttarlo nel Tevere?...