Clicks564
P.Elia
5
“Specialisti” del divino. “Specialisti” del divino 23 Maggio 2021, Solennità della Pentecoste Cari fratelli e sorelle, Papa Francesco in occasione dell’anniversario dei 50 anni di Teresa D’Avila …More
“Specialisti” del divino.

“Specialisti” del divino
23 Maggio 2021, Solennità della Pentecoste

Cari fratelli e sorelle, Papa Francesco in occasione dell’anniversario dei 50 anni di Teresa D’Avila Dottore della Chiesa, il 15 Aprile scorso, ebbe, tra l’altro, a dire che la santità non è per specialisti del divino, ma per tutti i credenti. E Domenica prossima nella festa di Pentecoste noi celebriamo con gioia ineffabile questa meravigliosa realtà.
lo Spirito Santo, infatti, primo Dono ai credenti rende tutti santi e, in qualche modo, “specialisti del divino”!
Seguendo le catechesi di Papa Francesco sui doni dello Spirito Santo diamo uno sguardo veloce, come a volo d’aquila, su come lo Spirito-Amore rende tutti i battezzati “esperti”, per così dire, di Dio.
Innanzitutto, con il dono della Sapienza, afferma Papa Francesco, lo Spirito ci fa vedere tutta la realtà con gli occhi di Dio. Ed è per questo che in seguito con il dono dell’Intelletto possiamo conoscere lo stupendo disegno, il “Sogno” di Dio sulla creazione ma sopratutto sul quel capolavoro della creazione, che è l’uomo. Con il dono del Consiglio apprendiamo la “logica” di Dio che dobbiamo seguire per realizzare il suo disegno e con Il dono della Fortezza possiamo affrontare e vincere il male, le difficoltà e le prove della vita che incontriamo nello sforzo che mettiamo per attuarlo nella nostra vita. Con il dono della Scienza possiamo contemplare, in qualche modo Dio, la grande Bellezza, già sulla terra, in attesa di vederlo faccia a faccia nel santo Paradiso. Il dono della Pietà poi ci riempie di gioia perchè Dio, che è Padre tenerissimo, ci ha resi “figli nel Figlio” ed è per questo che possiamo chiamarlo affettuosamente Papà … Il dono del Timor di Dio infine è come un “sistema di allarme”, afferma Papa Francesco, perchè ci mette in guardia da tutto ciò che potrebbe allontanarci da Dio e compromettere, quindi, la realizzazione del suo straordinario “Sogno” su di noi!
kaspita
Li vedremo dai frutti... anzi già ce ne sono parecchi... Questi comuni mortali, perchè di questo si tratta, non hanno idea di cosa sia una profezia; non hanno idea di come si faccia a credere. Per questo motivo escludono l'esistenza sia del credere, che della profezia.
Pietro81
Se posso aggiungerei di chiedere ogni giorno allo Spirito I suoi doni, con umiltà con molta preghiera facendo digiuni e offrendo le nostre sofferenze per chi ha bisogno e facendo la volontà del Padre
Massimo M.I.
Questo è lo Spirito Santo di cui parla Francesco? " figli di un unico Dio" 🎬😉
" Noi predichiamo Cristo e Cristo crocifisso, scandalo per i giudei e pazia per i gentili. Le altre religioni hanno mantenuto i loro simbolo, Francesco ha tolto la croce per non dispiacere alle altre religioni. Una volta la Chiesa vinceva nel segno della croce, ora il sale è diventato insipido.
Minimum Cristiano
Sembra che se non ci fosse Francesco, non conosceremo la bellezza dello Spirito Santo. Caro don. è così entusiasma di Francesco che sarebbe un peccato, se si riuscisse, aprirle gli occhi sulla realtà. Ma " ciò che è impossibile agli uomini, è possibile a Dio "
lamprotes
Gente che confonde lo Spirito Santo e i suoi doni con farneticazioni o con emozioni quasi sessuali di gente in buona fede... Lasciamo perdere!!!