Clicks1.4K
it.news
3

Francesco convoca a Roma le comunità di Messa Romana

Le leadership della Fraternità Sacerdotale di San Pietro, dell'Istituto del Cristo Re, dell'Istituto del Buon Pastore e di altri istituti sono convocate a Roma a settembre, riferisce TaylorMarshall.com (24 agosto).

Gira voce tra gli argomenti da discutere ci siano: la piena accettazione del Vaticano II, la legittimità del Novus Ordo, la con-celebrazione della Messa del Crisma del Novus Ordo.

Le voci sui social media temono che le comunità di Rito Romano possano essere tutte troppo desiderose di superare qualunque test di lealtà posto da Francesco.

La Fraternità Sacerdotale di San Pietro ha chiesti ai propri appartenenti di pregare una novena dal 22 al 30 agosto per Francesco e per la Fraternità.

#newsJftkikqeyh

il vandea
Sacerdoti di rito romano, vi prego, vi supplico, non cadete in quella trappola. Restate fedeli alla Messa di sempre e al suo credo, siate intransigenti nel difendere la Fede davanti all' antipapa e i suoi sgherri, non accettate compromessi col modernismo e con l'eresia, rifiutate qualsiasi accordo che si basi sull'accettazione della falsa 'messa' bugniniana, della 'concelebrazione', e del CVII , …More
Sacerdoti di rito romano, vi prego, vi supplico, non cadete in quella trappola. Restate fedeli alla Messa di sempre e al suo credo, siate intransigenti nel difendere la Fede davanti all' antipapa e i suoi sgherri, non accettate compromessi col modernismo e con l'eresia, rifiutate qualsiasi accordo che si basi sull'accettazione della falsa 'messa' bugniniana, della 'concelebrazione', e del CVII , falso concilio e fonte di dannazione, siate fedeli a Cristo fino alla fine, nonostante possibili lusinghe e minacce, e poi... sia fatta la volonta' di Dio, la cui Giustizia sapra' alla fine vincere su tutti i suoi nemici. Noi laici vi sosterremo con la preghiera e con quanto il Signore ci concedera' di poter fare.
N.S.dellaGuardia
Da un racconto di Eugenio Corti, l'indomani l'armistizio (presunto) dell'8 settembre, il comando tedesco di stanza alla caserma di Nettunia convocò tutti gli ufficiali italiani per una "riunione" in cui stabilire i modi della ritirata tedesca.
Il sottotenente Corti, che aveva conosciuto i tedeschi e la loro bestialità durante la tragica ritirata di Russia, passo ore a cercare di convincere gli …More
Da un racconto di Eugenio Corti, l'indomani l'armistizio (presunto) dell'8 settembre, il comando tedesco di stanza alla caserma di Nettunia convocò tutti gli ufficiali italiani per una "riunione" in cui stabilire i modi della ritirata tedesca.
Il sottotenente Corti, che aveva conosciuto i tedeschi e la loro bestialità durante la tragica ritirata di Russia, passo ore a cercare di convincere gli ufficiali (assai superiori di numero all'esiguo resto tedesco) a non cadere in quella che lui sapeva una trappola.
Nessuno gli credette, venne deriso. Risultato: gli ufficiali vennero ad uno ad uno disarmati, caricati sui camion dell'esercito italiano (rubati dai tedeschi perché molto funzionali) e spediti in campi di concentramento, dove la maggior parte morì.
lamprotes
Anche Bergoglio morirà ma i problemi che lui presume di risolvere rimarranno e, temo, si ingigantiranno, segno che le soluzioni prospettate dal Pampero sono assolutamente errate!