Clicks1.3K
it.news
11

Gli oligarchi devono essere davvero arrabbiati: campagna diffamatoria contro Viganò

L'oligarchia mediatica italiana ha cominciato a orchestrare una campagna diffamatoria contro l'arcivescovo Carlo Viganò, il dissidente più importante nel regime di Francesco.

La campagna è stata avviata da don Filippo di Giacomo, collaboratore di Repubblica.it (24 novembre), che ha accusato Viganò in un articolo (privo di dati) di "scandali economici", "amici imbarazzanti" e "dossier anonimi".

Massimo Giannini (LaStampa.it) ha definito l'eroe o arcivescovo "furfante". LaStampa.it e Repubblica.it sono entrambi di proprietà della famiglia Agnelli (Fiat, Ferrari, Lancia, Alfa Romeo, Chrysler).

John Elkann – presidente di Exor, la società di investimenti degli Agnelli – ha scritto la prefazione del libro "La quarta rivoluzione" di Klaus Schwab (Forum Economico Mondiale) in cui il "grande reset" viene descritto minuziosamente.

Bruno Vespa, diffamatore con condanne multiple, ha detto che "Dio perdoni" Viganò per le critiche [pertinenti] dei controversi "vaccini" anti Covid.

Viganò ha detto a LaCrunaDellAgo.net (3 dicembre) di essere descritto come "nemico pubblico" perché è tipico dei regimi delegittimare chi critica.

Prima i dissidenti vengono ridicolizzati, poi descritti come "patologici" e infine rinchiusi in manicomio.

Viganò definisce la campagna diffamatoria una farsa in cui gli alti sacerdoti del Covid si strappano le vesti, lamentandosi per qualunque obiezione alle loro bugie.

#newsEdawvspbkj

telebene
La Stampa, Repubblica, Bruno Vespa, hanno perso ogni credibilità, essendo espressione di una stampa che ha perso ogni libertà, essendo collusa col potere del governo mondialistal
Ormai ho perso ogni fiducia verso la Rai, Mediaset, la Sette, etc.... Sono tutte irreggimentate e sottomesse a un'informazione legata ormai ai grandi poteri mondiali.
Dio ci salvi da questa gente.
Davide Romano shares this
4976
Viganò ha detto a LaCrunaDellAgo.net (3 dicembre) di essere descritto come "nemico pubblico" perché è tipico dei regimi delegittimare chi critica. Prima i dissidenti vengono ridicolizzati, poi descritti come "patologici" e infine rinchiusi in manicomio.
Viganò definisce la campagna diffamatoria una farsa in cui gli alti sacerdoti del Covid si strappano le vesti, lamentandosi per qualunque …More
Viganò ha detto a LaCrunaDellAgo.net (3 dicembre) di essere descritto come "nemico pubblico" perché è tipico dei regimi delegittimare chi critica. Prima i dissidenti vengono ridicolizzati, poi descritti come "patologici" e infine rinchiusi in manicomio.
Viganò definisce la campagna diffamatoria una farsa in cui gli alti sacerdoti del Covid si strappano le vesti, lamentandosi per qualunque obiezione alle loro bugie.
Diodoro
L'Arcivescovo Viganò è un caso più unico che raro -purtroppo- di ecclesiastico che parla apertamente.
Molti altri ecclesiastici possiedono senz'altro degli ampi squarci della retta visione delle cose, ma praticano l'autocensura o comunque l'esprimersi in maniera "che non dispiaccia a nessuno".
Molto interessante che il noto ricercatore medico dott. Malone dica di aver cercato nella Chiesa Cattoli…More
L'Arcivescovo Viganò è un caso più unico che raro -purtroppo- di ecclesiastico che parla apertamente.
Molti altri ecclesiastici possiedono senz'altro degli ampi squarci della retta visione delle cose, ma praticano l'autocensura o comunque l'esprimersi in maniera "che non dispiaccia a nessuno".
Molto interessante che il noto ricercatore medico dott. Malone dica di aver cercato nella Chiesa Cattolica, "massima autorità di riferimento nel mondo", una voce libera che difendesse gli uomini dalla Tirannia Globale, e di essersi imbattuto con gioia nei discorsi di mons. Viganò, che afferma concetti molto vicini a quelli cui il medesimo Malone è arrivato, su di un percorso diverso da quello di Viganò : lifesitenews.com/…n-the-virus-mrna-pioneer-on-rise-of-covid-tyranny/
Andrea Rossi
pensate a che anime marce e putride da far ribrezzo a quei due dementi che danno della "macchietta da cabaret" a questo grandissimo uomo del Signore.....avranno quello che si meritano: nessuna "misericordia" a chi irride gli inviati da Dio, non hanno la minima idea di cosa li aspetti..
Sfinx 1
😂😂😂
N.S.dellaGuardia
Mangiavano, facevano affari, si sposavano, ridevano a crepapelle senza motivo... finché poi Noè entrò nell'arca...