Clicks256
jili22

Istruzioni per il tempo di Avvento

Da "Lo Spirito della Chiesa nel corso dell'Anno Cristiano":

Questo tempo ha lo scopo di prepararsi per la venuta e la nascita di Gesù Cristo. Anche se il Signore non deve più nascere esteriormente, poiché non deve più morire, rinnova tuttavia in modo spirituale e interiore nella sua Chiesa, e in ogni fedele in particolare, i Misteri che un tempo ha compiuto per salvarci; e ad ogni Mistero è attaccata una grazia che ad esso si riferisce, che ci ricorda la sua presenza, ci applica le sue virtù, e ci fa trarre il frutto.
Le quattro Settimane che compongono l'Avvento, rappresentano per noi i quattromila anni che, fin dall'origine del mondo, avevano preceduto la nascita di Gesù Cristo. Dio, prima di mandare suo Figlio sulla terra, aveva voluto che gli uomini sentissero a lungo la profonda miseria in cui il peccato li aveva immersi; che questo sentimento possa umiliarli ed eccitarli a riconoscere e desiderare l'unico Liberatore, che potrebbe spezzare le loro catene e guarire i loro mali.
Beati, dunque, coloro che in questo tempo santo sentiranno quanto sono miserabili, deboli, languinti, dominati dai loro sensi e dalle loro passioni; incapaci da soli di fare il bene e inclini a qualsiasi tipo di male. Questo sentimento è il primo passo verso la loro liberazione e guarigione!
I Patriarchi rappresentavano il Messia. I Profeti lo predivano e lo annunciavano. Tutti i giusti lo desideravano e lo richiedevano. Gli Empi lo dimenticarono e se ne allontanarono. Giovanni Battista lo indicò per farglielo riconoscere. Cerchiamo di essere tra i fedeli, e tracciamo con le pratiche della vera pietà, come appropriato alla Legge di Grazia, ciò che è stato fatto in quel tempo felice, per servire come preparazione alla nascita del Redentore. Soprattutto, occupiamoci continuamente del desiderio di vederlo nascere spiritualmente nei nostri cuori e regnare nelle nostre anime; e usiamo, per attirare questa Nascita e stabilire questo Regno, le espressioni dei Profeti, che la Chiesa usa per le sue preghiere in questi giorni santi. O Cieli! manda dall'alto la tua rugiada sulla terra, e tu, nuvole, apri il tuo petto e fai piovere i Giusti. O eterna Sapienza! vieni e illuminami! O Chiave di Davide, vieni e aprimi la porta che il peccato mi aveva chiuso! O Re delle Nazioni, vieni a portarmi la salvezza! and so on.
Il Vangelo della prima domenica di Avvento ci descrive l'ultimo Avvento di Gesù Cristo alla fine dei secoli, che sarà un Avvento di giustizia e rigore, per impegnarci a godere del primo che mostra solo dolcezza e misericordia.
Il Vangelo della seconda domenica rappresenta San Giovanni Battista, che agisce come il Precursore del Messia, fin dal centro della prigione in cui è detenuto, inviando i suoi discepoli a Gesù Cristo.
Il Vangelo della III Domenica ci offre la solenne deputazione che i Giudei fecero a San Giovanni, per sapere se egli stesso non era il Messia; e San Giovanni li rimanda a colui che solo meritava questa qualità divina. Allo stesso tempo fa questo giusto rimprovero, che questo Messia, tanto desiderato, era in mezzo a loro, e che non lo conoscevano.
Il Vangelo della IV Domenica ci fa vedere questo Beato Precursore, alzando la voce sulle rive del Giordano, e in tutti i Paesi vicini, per proclamare il Battesimo di Penitenza, che servì come preparazione al Battesimo della Legge Nuova, che Gesù Cristo doveva istituire, e dicendo con grida raddoppiate; Rendete i sentieri di Dio dritti e uniti, perché tutta la carne vedrà la salvezza inviata da Dio.
Infine, alla vigilia di Natale, ci vengono ripetute più volte queste parole consolanti; Domani l'iniquità della terra sarà cancellata e il Salvatore del mondo regnerà su di noi.

le-petit-sacristain.blogspot.com/2019/12/instruction-pour-le-temps-de-l-avent.html