Clicks468
notiziario
15

La Chiesa secondo Bergoglio: Come nell'ex Unione Sovietica. I dissidenti in manicomio

Il motu proprio che fa impazzire

Un vescovo in Costa Rica ha sospeso un sacerdote per aver celebrato la messa in latino e ad orientem. Il sacerdote è stato anche inviato in una clinica per cure “psicologiche”.

Padre Sixto Eduardo Varela Santamaria della diocesi di Alajuela, situata nella regione settentrionale del Costa Rica, è stato sospeso da tutti i suoi ministeri per sei mesi e sarà inviato in una clinica per ricevere cure "psicologiche" per il fatto di aver celebrata la messa in latino.
In una dichiarazione rilasciata a nome del vescovo di Alajuela, monsignor Bartolomé Buigues Oller, padre Luis Hernández Solís, ha spiegato che padre Varela Santamaría era stato "ammonito due volte" per aver celebrato una messa in latino nella sua parrocchia di San José Patriarca.
Secondo il portavoce della diocesi, padre Varela Santamaría "ha continuato a celebrare la messa tridentina dopo la pubblicazione del motu proprio Traditionis custodes di papa Francesco". Ma in realtà è tutta un'altra storia.
L'Associazione Summorum Pontificum del Costa Rica ha chiarito che quanto fatto dal sacerdote è autorizzato dalle norme liturgiche vigenti e che papa Francesco non lo vieta in alcun modo.
Fino alla pubblicazione del motu proprio, padre Varela Santamaría celebrava nella forma cosiddetta "straordinaria". L'associazione spiega che da quando i vescovi costaricani hanno vietato questa forma in tutto il Paese, padre Varela Santamaría ha celebrato solo il Novus Ordo, ma in latino e ad orientem - rivolto a est.
L'associazione ha ricordato che questo modo di celebrare non solo è autorizzato dalle attuali norme liturgiche, ma papa Francesco non ne parla affatto nel suo motu proprio.

Divieti irrazionali
L'associazione Summorum Pontificum ha spiegato ad ACI Prensa che dopo la pubblicazione del motu proprio, hanno "rispettosamente chiesto al Vescovo di Alajuela il permesso di continuare a celebrare nella forma straordinaria, cosa che il gruppo fa da 8 anni". Gli è stato rifiutato.
"Mons. Buigues Oller ha dato una ragione davvero sconcertante: secondo lui, l'unico modo per noi di continuare a celebrare la messa tradizionale in latino sarebbe stato quello di esistere prima del 1970 o di essere legati alla scismatica Fraternità San Pio X (FSSPX), che né Summorum Pontificum né Traditiones custodes menzionano”, ha detto l'associazione ad ACI Prensa.
Padre Varela Santamaria ha rivelato di essere stato inviato provvisoriamente dalla sua famiglia, e che la diocesi lo manderà in una casa di riposo e in una clinica che gli fornirà "cure spirituali, psicologiche e mediche". Questo sacerdote viene quindi trattato come un appestato e disturbato.
Ricordiamo che la Conferenza Episcopale del Costa Rica è stata una delle più virulente nella sua risposta alla tradizionale Messa in latino dopo la pubblicazione di Traditionis custodes.
In un comunicato del 19 luglio, i vescovi del Costa Rica hanno affermato che "d'ora in poi l'uso del Missale Romanum del 1962 o di qualsiasi altra espressione della liturgia prima del 1970 non è consentito".
Il divieto della Messa tridentina è assolutamente illegittimo e mostra solo come le menti siano state stravolte dal motu proprio Traditionis custodes, per arrivare a questo tipo di aberrazione.
Anche nell'URSS, gli oppositori erano inviati nelle cliniche psichiatriche ...

(Fonti: CNA/InfoCatolica – FSSPX.Actualités)
Immagine: Adobe Stock N° de fichier : 335721795


Anche Sua Santità dovrebbe essere ricoverato secondo questo "vescovo"?

lamprotes
Agli albori del Cristianesimo si formarono dei partiti favorevoli o contrari alla filosofia pagana, che rappresentava un aspetto della cultura di allora. Si dovette aspettare ben tre secoli per forgiare un incontro armonioso il che se comportò l'uso di molti termini pagani, ne riformulo in toto o in parte il significato. Vinse dunque l'ala che riteneva possibile un incontro ma SVUOTANDO la …More
Agli albori del Cristianesimo si formarono dei partiti favorevoli o contrari alla filosofia pagana, che rappresentava un aspetto della cultura di allora. Si dovette aspettare ben tre secoli per forgiare un incontro armonioso il che se comportò l'uso di molti termini pagani, ne riformulo in toto o in parte il significato. Vinse dunque l'ala che riteneva possibile un incontro ma SVUOTANDO la filosofia di allora di quanto era contrario alla Rivelazione.

Oggi, contrariamente ad allora, si cerca di SPOSARE in toto la cultura moderna (che si è formata dal Rinascimento) ma senza l'oculatezza di un tempo e, soprattutto, con l'idea che lo si possa fare velocemente! In fondo questa è l'ottimistica visione del Concilio Vaticano II. Ma tale visione è fondata su un'assoluta ILLUSIONE che va contro la storia (e lo abbiamo visto!) e che, in pratica, ha fatto calare le brache del Cattolicesimo al secolarismo. E pure questo lo vediamo: i preti e i fedeli modernisti di fatto non credono più a nulla. L'albero che ha generato tali frutti può mai essere buono o, come vaneggia il Tonini, "ispirato dallo Spirito Santo"?
Giorgio Tonini
Io non sono qui a convincere nessuno, sarei un illuso. Io, piuttosto, sono qui a esprimere pareri e opinioni, argomentando con competenza e serietà (e molta pazienza) posizioni che poi sono le stesse che condividiamo in centinaia di milioni di bravi cattolici. Però potrebbe essere che ci sbagliamo, e che abbiano ragione quei pochi che non hanno accettato il Concilio Vaticano II. ..Possibile. …More
Io non sono qui a convincere nessuno, sarei un illuso. Io, piuttosto, sono qui a esprimere pareri e opinioni, argomentando con competenza e serietà (e molta pazienza) posizioni che poi sono le stesse che condividiamo in centinaia di milioni di bravi cattolici. Però potrebbe essere che ci sbagliamo, e che abbiano ragione quei pochi che non hanno accettato il Concilio Vaticano II. ..Possibile. Però, affermare che “ i preti e i fedeli modernisti di fatto non credono più a nulla” mi sembra davvero essere una grave espressione di 1) superbia 2) disprezzo 3) rancore 4) superficialità 5) presunzione e infine last but not least veleno e falsità. Lasciamo che sia Dio a giudicare!
lamprotes
Non è solo Dio che giudica. Dio ci ha dato dei mezzi con i quali scegliere con chi stare: "Dai frutti li riconoscerete!". Oltrettutto chi ha avuto esperienza di Dio, anche se per pochi secondi nella sua intera vita, sa benissimo dove Dio non c'è e può giudicare! Se noi non potessimo giudicare non saremo neppure in grado di discernere il male dal bene. Ovvio che il giudizio si risolve in …More
Non è solo Dio che giudica. Dio ci ha dato dei mezzi con i quali scegliere con chi stare: "Dai frutti li riconoscerete!". Oltrettutto chi ha avuto esperienza di Dio, anche se per pochi secondi nella sua intera vita, sa benissimo dove Dio non c'è e può giudicare! Se noi non potessimo giudicare non saremo neppure in grado di discernere il male dal bene. Ovvio che il giudizio si risolve in preghiera per chi sbaglia e in dolore, non in rabbia, superbia, disprezzo, rancore e superficialità. Il fatto che Tonini ci dichiari INABILI a giudicare depotenzia e annulla il SENSUS FIDEI (ne cerchi il significato) e annichila il SENSUS FIDELIUM (idem). Alla fine reputa le persone puri "zeri". Ideologia, perfetta ideologia. Tutte le ideologie si servono del popolo ma in definitiva lo annullano!
Andrea Rossi
Non può esserci nessun "dialogo" con il mondo : l'assise conciliare è andata contro Gesù Cristo che mai ha voluto e mai vorrà "dialogo con il mondo"...è una bestemmia questo "dialogo"
Andrea Rossi
il concilio è una "maledizione" per la chiesa ed il mondo, cosi come lo è Bergoglio. il Santo Padre Pio da Pietralcina è stato chiaro in merito al Concilio e lapidario ha detto a Mons Lefevre: "chiudete immediatamente quell'assise". La massoneria è inconciliabile con la chiesa cattolica ed il CVII è stata un'"assise massonica": nessuno può negarlo e chi lo fà è in malafede.
lamprotes
E' in malafede, dal momento che oramai ha mille possibilità per documentarsi!
Andrea Rossi
Lui dice che ha "alte potenzialità" 😂 😂 😂 😂 😂 😂 😂
N.S.dellaGuardia
Lei sbaglia e di grosso a concentrarsi tanto sul suo amato concilio, verso cui non serbo alcun interesse.
A tutti dovrebbe interessare solo la Chiesa, non il concilio ed i suoi pretesi "frutti". Perché a forza di pensare la Chiesa come "del concilio", non ci si è accorti che essa non è più di Cristo.
Giorgio Tonini
Lei continui pure a pensarla come vuole, libero. La Chiesa Cattolica è stata salvata dal Concilio Vaticano II, perché era, è, e sarà, sempre Sposa di Cristo, guidata dallo Spirito Santo, e figlia di Maria Immacolata Regina del Cielo e della Terra. Però, se dovesse subire delle derive, o conoscere in futuro delle eresie (tutto è possibile), allora sarà il piccolo gregge ad essere la vera Chiesa …More
Lei continui pure a pensarla come vuole, libero. La Chiesa Cattolica è stata salvata dal Concilio Vaticano II, perché era, è, e sarà, sempre Sposa di Cristo, guidata dallo Spirito Santo, e figlia di Maria Immacolata Regina del Cielo e della Terra. Però, se dovesse subire delle derive, o conoscere in futuro delle eresie (tutto è possibile), allora sarà il piccolo gregge ad essere la vera Chiesa Cattolica, ma al momento la Messa è valida, i Sacramenti sono validi, e quindi per tutti i cattolici ci sono tutte le condizioni per identificarsi in Essa. Per il futuro, si vedrà…ma non mettiamo il carro davanti ai buoi, per adesso…
lamprotes
Lei ha una concezione magica. Grazie ad essa anche se la Messa potrebbe essere sostituita con chissà cosa, continuerà con il suo mantra a favore del Vaticano II...
Giorgio Tonini
Copia incolla anche qui? Ma si dai, necessita. Vaticano II ha fallito? Tesi qui che sembra vada per la maggiore… Peccato, però, che manchi la controprova. Infatti, come sarebbe oggi la Chiesa Cattolica se non avesse avuto dallo Spirito Santo il Dono del Concilio? Facile immaginarlo: chiese vuote, fedeli zero: cioè il suo annientamento, avrebbe avuto lo stesso destino di essere mangiata da un …More
Copia incolla anche qui? Ma si dai, necessita. Vaticano II ha fallito? Tesi qui che sembra vada per la maggiore… Peccato, però, che manchi la controprova. Infatti, come sarebbe oggi la Chiesa Cattolica se non avesse avuto dallo Spirito Santo il Dono del Concilio? Facile immaginarlo: chiese vuote, fedeli zero: cioè il suo annientamento, avrebbe avuto lo stesso destino di essere mangiata da un mondo potentissimo, che si è mangiato famiglia, scuola, sindacati, sanità, pensioni, servizi sociali, difesa della vita, arte, cultura, musica, cinema, ossia tutti questi che, nel 1962, sembravano valori sacri, intoccabili, destinati a durare nel tempo e resistere a qualunque sfida…e ora invece non ci sono più. . A proposito: invece, noi cattolici, ci siamo ancora, non siamo spariti, siamo centinaia di milioni! Grazie a Vaticano II.
N.S.dellaGuardia
Cosa sarebbe oggi la Chiesa senza concilio?
Risposta facile: ricca di famiglie sante e numerose, vocazioni religiose, Sante Messe è Sacramenti immutati, santi Sacerdoti, Vescovi, Sante parrocchie, una società ancora Cattolica.
Non ci sarebbero divorzio, aborto, contraccezione, eutanasia, dialogo coi radicali, comunisti, musulmani, ecc.
Ci sarebbe ancora tanta Fede, Speranza e Carità.
Una Chiesa …More
Cosa sarebbe oggi la Chiesa senza concilio?
Risposta facile: ricca di famiglie sante e numerose, vocazioni religiose, Sante Messe è Sacramenti immutati, santi Sacerdoti, Vescovi, Sante parrocchie, una società ancora Cattolica.
Non ci sarebbero divorzio, aborto, contraccezione, eutanasia, dialogo coi radicali, comunisti, musulmani, ecc.
Ci sarebbe ancora tanta Fede, Speranza e Carità.
Una Chiesa Cattolica e Santa, insomma...
Giorgio Tonini
Mi spiace che NS. a riguardo del Concilio Vaticano II manifesti un pessimismo così cosmico. In realtà, il mettersi in dialogo col mondo, ha avuto il significato di attualizzare la Parola di Dio rendendo i cattolici più adulti nella fede, e poi andando incontro alle nuove sensibilità dell’uomo del XX secolo, il che non vuol dire fare sconti, anzi, nessun Dogma è stato cambiato e la Dottrina e la …More
Mi spiace che NS. a riguardo del Concilio Vaticano II manifesti un pessimismo così cosmico. In realtà, il mettersi in dialogo col mondo, ha avuto il significato di attualizzare la Parola di Dio rendendo i cattolici più adulti nella fede, e poi andando incontro alle nuove sensibilità dell’uomo del XX secolo, il che non vuol dire fare sconti, anzi, nessun Dogma è stato cambiato e la Dottrina e la Morale sono le stesse ante Concilio, come pure il Magistero della Chiesa. Inoltre, si è cercato di guardare oltre il gregge cattolico, bisognoso anch’esso di evangelizzazione, essendo che Gesù aveva detto “…(ho altre pecore che non sono di questo gregge…”), quindi, non limitandosi più solo a condannare extra Ecclesia (pensiamo alla preghiera recitata per secoli il Venerdì Santo: “ «Oremus et pro perfidis Judaeis ut Deus et Dominus noster auferat velamen de cordibus eorum; ut et ipsi agnoscant Jesum Christum, Dominum nostrum. Omnipotens sempiterne Deus, qui etiam judaicam perfidiam a tua misericordia non repellis: exaudi preces nostras, quas pro illius populi obcaecatione deferimus; ut, agnita veritatis tuae luce, quae Christus est, a suis tenebris eruantur.»).
N.S.dellaGuardia
È la chiesa nata nel 1962, fondata dai nuovi "padri" novatori rivoluzionari.
La chiesa che ha sempre ragione, poiché quella fondata da Cristo e portata avanti dagli Apostoli per 20 secoli non aveva capito un accidente...
La chiesa che può tutto, perché in dialogo col mondo e da esso ispirata, e da esso spera di essere approvata, e in esso spera di confluire, essere assorbita, mischiata e confusa,…More
È la chiesa nata nel 1962, fondata dai nuovi "padri" novatori rivoluzionari.
La chiesa che ha sempre ragione, poiché quella fondata da Cristo e portata avanti dagli Apostoli per 20 secoli non aveva capito un accidente...
La chiesa che può tutto, perché in dialogo col mondo e da esso ispirata, e da esso spera di essere approvata, e in esso spera di confluire, essere assorbita, mischiata e confusa, per essere corretta e gentile e innocua.
La chiesa che passa il tempo a castigare e combattere chi si oppone a questo piano di smantellamento.
Che passa il tempo a voltare la faccia dall'altra parte allorché il mondo si prodiga in ulteriori persecuzioni.
La chiesa che si compiace di essere vuota, chiusa ed insulsa.
SERGIO FERRI
Mi viene in mente il proposito che un famoso politico argentino degli anni 50 del novecento, Juan Domingo Perón, enunciava brutalmente: «Per gli amici, tutto; al nemico, nemmeno la giustizia».