Clicks910
it.news
4

Vaticano: un altro Gesuita perde la testa

La "pandemia" coronavirus non è stata inviata da Dio, però "Gesù è d'accordo con questa esplosione naturale" e "il mondo non può andare avanti come prima."

Lo spagnolo don José Luis Caravias S.J. che live in Paraguay, ha scritto questo su VaticanNews.va (26 maggio).

Caravias è anche a favore dell'ideologia omosex. Per lui, è "assurdo chiedere miracoli" perché "i fenomeni naturali agiscono indipendentemente dai nostri desideri.”

Chi ha parlato del coronavirus come una punizione divina "non ha mai incontrato Gesù ed è fermo al Vecchio Testamento" – anche se Caravias è convinto che Cristo "sia d'accordo" con la mandemia.

Caravias presenta un'altra spiegazione: "Ci sono state importanti responsabilità umane in questa epidemia. La bontà della natura è stata gravemente abusata."

Una follia così eccessiva era troppo perfino per il Vaticano. L'articolo non è più accessibile.

Caravias ha pubblicato un articolo simile su VaticanNews sul coronavirus il 13 maggio, in cui afferma che Dio non è "onnipotente" al di fuori del "regno dell'amore".

#newsYzhehuxnwg

Giangian
Già uno che dice di essere gesuita con la camicia di mio nonno, non è degno di essere ascoltato. Può essere laqualunque. Non vi curate di loro....passeranno.
Marziale
Uno che dice certe cose non può che presentarsi così:nudo. Nudo e della veste sacerdotale e della Dottrina di Gesù Cristo.
ricgiu
Che cosa può capitare sulla Terra che non sia permesso da Dio? Questi gnostici travestiti da sacerdoti non hanno più il senso della Sapienza Divina.
nolimetangere
Per loro, i modernisti, Cristo è d'accordo con Pachamama, con la gretina, con le ong per tratta di esseri umani e con tutti quelli che Gli vanno contro.. ma chi lo sta a sentire a uno del genere. Non so se ci sono nati così o sono caduti da piccoli...