it.news
41.5K

Riecco la stessa setta: 125 tedeschi, preti, docenti di religione, si chiamano "omosessuali"

Centoventicinque dipendenti stipendiati dalla Chiesa Tedesca, tra cui preti, docenti e amministratori di chiese, si sono etichettati come "omosessuali".

Hanno chiamato la bravata mediatica “OutInChurch. Per una Chiesa senza paura" – come se se gli omosessuali non fossero LA casta privilegiata dell'attuale decadenza nella società e nella chiesa.

I firmatari diffamano l'insegnamento Cattolico sull'omosessualità condiviso con tutta l'umanità chiamandolo "diffamatorio" e vogliono abolirlo. Chiedono anche "pieno accesso a tutti i campi di attività e di occupazione della Chiesa, senza discriminazione" – quando in realtà sono le famiglie normali a essere discriminate.

L'iniziativa è un seguito degli stessi circoli che avevano organizzato nel maggio 2021 le "benedizioni" agli omosessuali.

Secondo le Sacre Scritture, Dio non ha creato gli "omosessuali". Le tentazioni omosessuali sono un disordine sessuale. Letterale in pratica è un peccato. L'ex omosessuale Joseph Sciambra ha testimoniato che guardare del porno lo ha sedotto nel peccato e che gli studi confermano che circa la metà degli uomini omosessuali soffrono di questo disordine perché hanno sofferto molestie omosessuali.

Foto: © mendolus shank, flickr, CC BY-ND, #newsNvybxmjsnc

N.S.dellaGuardia
L'importante è che siano "stipendiati e dipendenti" della "chiesa tedesca" (qualunque cosa voglia dire...), altrimenti il loro scopo non sarebbe raggiunto.
Sono ormai più che adulti nella fede della "chiesa tedesca" ... (qualunque cosa voglia dire...)
warrengrubert
Sempre la stessa tattica, accusare di essere paurosi e "cattivi" per sdoganare il peccato.
In tutte le religioni quella pratica è condannata.
Non abbiamo paura, semplicemente sappiamo chiamare bene il bene e male il male!

Se non siete d'accordo con l'insegnamento di Cristo, abbiate il coraggio di uscire dalla chiesa.
lamprotes
Quando non c'è più la grazia trionfano le passioni. Quando trionfano le passioni l'uomo è al di sotto delle bestie.
alfredo
Insensati.. Volgarità e fuori dal mondo...