Clicks340

L'esempio di Maria Antonietta d'Asburgo-Lorena, Regina di Francia e Navarra

«Non avrei mai sognato di vivere abbastanza da vedere un disastro del genere abbattersi su di lei in una nazione d'uomini così galanti, in una nazione d'uomini d'onore e di cavalieri. Nella mia immaginazione vedevo diecimila spade levarsi subitamente dalle loro guaine a vendicare foss'anche uno sguardo che la minacciasse d'insulto. Ma l'età della cavalleria è finita. Quella dei sofisti, degli economisti e dei contabili è giunta; e la gloria dell'Europa giace estinta per sempre

(Edmund Burke, Riflessioni sulla Rivoluzione in Francia)


Una riflessione di Massimo Viglione tratta da:
t.me/massimoviglione/28

Oggi sono 228 anni dal ghigliottinamento di Maria Antonietta d'Asburgo-Lorena, Regina di Francia e Navarra. Si potrebbero dire innumerevoli cose a riguardo, ma ne scegliamo solo una, oggi quanto mai adeguata a essere conosciuta e diffusa. Il giorno prima della condanna a morte, la Convezione inviò alla Regina prigioniera alla Conciergerie un prete per confessarsi e ricevere il viatico. Solo che questo prete era un costituzionalista, ovvero uno di quelli che diceva che bisognava obbedire allo Stato, e quindi alla Rivoluzione Francese. Non era un cattivo sacerdote, ma si era piegato alla Rivoluzione. Maria Antonietta, nonostante fosse il suo ultimo giorno di vita e sapendo che di lì a poche ore si sarebbe dovuta presentare dinanzi al Tribunale divino, cacciò via il prete costituzionale, accusandolo di compromesso con il male, compromesso che lei non voleva più ripetere nella sua vita, tanto meno in punto di morte.
Ecco ricordiamocene tutti noi oggi, nessuno escluso, dinanzi ai quei sacerdoti che ci dicono, nelle omelie o nel confessionale, di piegarci alla Rivoluzione sanitaria per non perdere lo stipendio o magari per non essere di pericolo agli altri.
Ricordiamocene: non si viene a patti con chi si è piegato al male, sacerdote, vescovo o papa che sia.
Perché la Verità e il Bene sono superiori a tutto e a tutti.
Prendiamo esempio dalla gloriosa morte di Maria Antonietta.
La quale, sia detto per inciso, poche ore dopo ricevette la visita furtiva di un sacerdote refrattario, ovvero di uno di quelli rimasti fedeli alla Chiesa di sempre, che la poté confessare e le diede il viatico e l’estrema unzione.
I sacerdoti, anche della Tradizione, che oggi ci dicono di piegarci al vaccino, e magari domani al microchip per non perdere il lavoro, sono gli emuli dei preti costituzionali della Rivoluzione Francese. Occorre andarsi a trovare, anche con il lanternino, quelli rimasti fedeli, per quanto pochi possano essere.
Perché poi Dio premia la fedeltà. (MV)
Diodoro
"... questo prete era un costituzionalista, ovvero uno di quelli che diceva che bisognava obbedire allo Stato, e quindi alla Rivoluzione Francese. Non era un cattivo sacerdote, ma si era piegato alla Rivoluzione. Maria Antonietta, nonostante fosse il suo ultimo giorno di vita e sapendo che di lì a poche ore si sarebbe dovuta presentare dinanzi al Tribunale divino, cacciò via il prete costituziona…More
"... questo prete era un costituzionalista, ovvero uno di quelli che diceva che bisognava obbedire allo Stato, e quindi alla Rivoluzione Francese. Non era un cattivo sacerdote, ma si era piegato alla Rivoluzione. Maria Antonietta, nonostante fosse il suo ultimo giorno di vita e sapendo che di lì a poche ore si sarebbe dovuta presentare dinanzi al Tribunale divino, cacciò via il prete costituzionale, accusandolo di compromesso con il male, compromesso che lei non voleva più ripetere nella sua vita, tanto meno in punto di morte".
In fondo è la questione dei Princìpi-Non-Negoziabili: "quando il limite dell'orrore, del Male con la maiuscola, è superato, non ci può essere più né patteggiamento né dialogo. Voi da una parte, noi da un'altra. Non perché noi siamo perfetti, ma perché voi siete andati volutamente dalla parte del Buio".
E' ciò che il vescovo Strickland proclamò prima dell'inizio dello scempio mondiale dei "vaccini" (con la strage a esso connessa): "Non è neppure ipotizzabile lasciarsi iniettare quella roba, che proviene dalla soppressione sistematica degl'innocenti"
warrengrubert
"Nella mia immaginazione vedevo diecimila spade levarsi subitamente dalle loro guaine a vendicare foss'anche uno sguardo che la minacciasse d'insulto".

Quello che Edmund Burke dice su Maria Antonietta, oggi lo diciamo per la nostra Nazione, per la nostra Libertà.