Clicks382
it.news
3

Omosessualista di Curia spinge per legge anti-Cattolica

Il controverso arcivescovo di Curia Vincenzo Paglia, omosessualista ha appoggiato ancora la Legge Zan, una proposta oppressiva il cui unico fine è proteggere la propaganda omosessuale dalle critiche.

Paglia ha detto all'anti-Cattolico FamigliaCristiana.it (1° luglio) che la proposta di legge "affronta un problema reale" affermando "che ci sono troppi atteggiamenti discriminatori basati sul sesso." Paglia non ha sostenuto queste affermazioni con dei fatti. Tuttavia, ha ammesso che la proposta sembra "più un manifesto" e poteva essere "scritta meglio".

In tutta Europa, leggi del genere (che si possono confrontare alle leggi contro la blasfemia nei paesi islamici) servono per perseguitare i Cristiani che proclamano il Vangelo.

Foto: Vinzenzo Paglia, © Mazur, CC BY-NC-SA, #newsTwgznhghqb

N.S.dellaGuardia
Ne parla per esperienza personale...
Un altro che ogni volta che apre bocca arrivano zaffate di zolfo...
Diodoro
Da Wikipedia: "È stato assistente ecclesiastico generale della Comunità di Sant'Egidio che segue sin dall'inizio degli anni settanta. Ha partecipato attivamente all'associazione "Uomini e religioni" della Comunità di Sant'Egidio che organizza incontri ecumenici e interreligiosi".
La Comunità di Sant'Egidio, nata nel 1968 a Roma e oggi diffusa in molti Paesi, ha perseguito e persegue la "pace" …More
Da Wikipedia: "È stato assistente ecclesiastico generale della Comunità di Sant'Egidio che segue sin dall'inizio degli anni settanta. Ha partecipato attivamente all'associazione "Uomini e religioni" della Comunità di Sant'Egidio che organizza incontri ecumenici e interreligiosi".
La Comunità di Sant'Egidio, nata nel 1968 a Roma e oggi diffusa in molti Paesi, ha perseguito e persegue la "pace" nel nome dell'Umanitarismo.
E' stata premiata con il "Premio Balzan per l'umanità, la pace e la fratellanza tra i popoli" (il medesimo dato a papa Giovanni nel 1962) e altri premi internazionali - anche quello della Fondazione Chirac. Ricordiamo che il politico conservatore Jacques Chirac, ex-Presidente della Repubblica Francese, si adoperò in maniera decisiva perché nella nascente Costituzione Europea non vi fosse traccia delle cosiddette "Radici Cristiane"