Bisogna resistere al cappellano del «Nuovo ordine mondiale»

Francesco si comporta da cappellano e pedina del Nuovo Ordine Mondiale, un movimento globale che punta a creare una nuova "norma", ha detto John-Henry Westen, redattore capo del sito LifeSiteNews.com, alla «Conferenza per l'identità Cattolica» di RemnantNewspaper.com (1° ottobre).

Westen si è appellato ai vescovi affinché resistano a Francesco, i cui errori e pericoli sono sempre più ovvi.

"I fedeli Cattolici hanno verso Dio il dovere di resistere ai tentativi dei globalismi, del Vaticano, persino del Papa stesso di minare i dogmi definiti sulle questioni morali."

Westen ha ricordato alcuni dei tanti scandali di Francesco, come l'«Amoris laetitia», con una bomba dottrinale nascosta con disonestà in una nota a piè di pagina che "permette" agli adulteri di ricevere la Comunione, la promozione della contraccezione da parte di Francesco, con il trucco del caso per caso (cavillo) e la debacle del 2019 con Pachamama.

Francesco è felice di invitare travestiti, ma rifiuta il dialogo con i cardinali dei Dubia.

Coccola "fanatici dello spopolamento" come Jeffrey Sachs, chiede un "governo globale", la creazione di un "nuovo ordine mondiale" e patti con le Nazioni Unite.

Foto: John-Henry Westen, #newsMlmdibeqea

Diodoro
Ma lo chiama "Papa". Ripeto ciò che dicemmo già anni fa: se "Francesco" è Papa, il Papato di istituzione divina non è mai esistito. Quindi la Chiesa come Corpo Mistico non è mai esistita