Clicks973
Francesco: "All'inferno saremo di nuovo tutti uniti" Laudetur Iesus Christus, La radio spagnola COPE ha prodotto un'intervista di 90 minuti con Francesco. Quando gli è stato chiesto quale fosse …More
Francesco: "All'inferno saremo di nuovo tutti uniti"

Laudetur Iesus Christus,
La radio spagnola COPE ha prodotto un'intervista di 90 minuti con Francesco. Quando gli è stato chiesto quale fosse stata la sua più grande delusione della sua vita, Francesco ha risposto in termini generali. In caso di delusione, ha detto, ci sono due modi: rimanere giù o rialzarsi. Se rimani giù, allora si applica una frase di un tango argentino degli anni '30 : "Continua così, non importa, lì all'inferno ci riuniremo".

Francesco raccomanda Parolin come successore e prende in giro la Merkel

Francesco ha parlato bene del suo mediocre Segretario di Stato, Parolin. Ha detto che era il miglior diplomatico che avesse mai incontrato. Nello contempo, Francesco ha definito il cancelliere tedesco Merkel una delle più grandi figure della politica mondiale. Si è detto commosso quando, riferendosi all'Afghanistan, ha detto il 20 agosto che si deve porre fine alla politica irresponsabile di ingerenza straniera negli altri paesi. In verità, questa dichiarazione non è venuta dal burattino della NATO Merkel, ma dal presidente russo Vladimir Putin.

Autocritica? Questo è il peggior diavolo per Francesco

Quando gli è stato chiesto se anche il diavolo girava per il Vaticano, Francesco si è messo a ridere. Il diavolo è ovunque, ha detto. Francesco ha particolarmente paura dei diavoli educati che suonano il campanello, chiedono il permesso di entrare in casa e si comportano come amici. Le persone ingenue inviterebbero i diavoli educati ad entrare, ma finirebbero per rimanere ingannati.

Becciu rimarrà imbrogliato alla fine?

Per quanto riguarda le finanze vaticane e il caso Becciu, Francesco si è trasformato in un narratore. Dopo decenni di scandali intorno a Marcinkus, Danzi o Szoka, oggi si sono fatti progressi e si è stabilita la trasparenza.
Però subito dopo, Francesco ha confermato che il Vaticano sembra essere corrotto. Aveva detto al cardinale Becciu, suo ex confidente, che lo apprezzava come persona e collaboratore e sperava che il processo contro di lui prendesse una piega positiva. In verità, Francesco ha cambiato più volte il codice penale vaticano anche durante il processo per aiutare l'accusa.

Nessuna critica al sinodo tedesco

Francesco ha risposto in modo evasivo sulla via sinodale tedesca. Aveva scritto una lettera contenente tutto ciò che aveva da dire sul Sinodo. Aveva rimuginato sul testo per un mese intero. I vescovi con cui aveva parlato non erano maliziosi e perseguivano i desideri pastorali.

Campane a morto per l'Osservatore Romano?

Ha detto che si sta ancora lavorando sulla costituzione Praedicate Evangelium sulla riforma della curia, che contiene solo cambiamenti minori. La fusione dei dicasteri era nota. La Congregazione per l'Educazione si fonderebbe con il Consiglio per la Cultura, la Congregazione per le Missioni con il Consiglio per la Nuova Evangelizzazione. Francesco spera di riempire più dicasteri con - costosi - laici al vertice. Il dicastero dei media consuma il più grande budget della Curia. Ha deprecato L'Osservatore Romano come un "giornale di partito". La questione di quanti lettori abbia il giornale, ha detto, è ancora attuale. Per compensare, ha lodato i "grandi progressi" e i molti "meravigliosi sforzi" del giornale.

"Attenzione, Francesco potrebbe essere un gay"

Francesco ha alimentato la bufala degli abusi con molte lodi per il lavoro di rivalutazione della Chiesa sotto il cardinale O'Malley di Boston. Allo stesso tempo, ha confermato la storia che stava camminando per strada a Buenos Aires vestito da prete quando una coppia di genitori ha chiesto al figlio di non avvicinarsi perché poteva esserci un pedofilo.

Incredibile: Francesco elogia la politica di pacificazione di Casaroli

Il "dialogo" è il suo metodo preferito, ha affermato Francesco a proposito della politica vaticana verso la Cina. Lodò il cardinale Casaroli e la sua fatale politica orientale, che espose la Chiesa in Oriente a tragiche persecuzioni. Francesco ha detto: "Per me, il cardinale Casaroli è la figura chiave che mi aiuta e mi ispira. Casaroli era l'uomo che Giovanni XXIII incaricò di costruire ponti con l'Europa centrale", poi sorvola.

Solo dalla terza settimana?

Sull'aborto, Francesco ha detto di non voler parlare di limiti di tempo. Ma ogni manuale di embriologia scrive che nella terza settimana di gravidanza tutti gli organi sono formati e il feto è una vita umana. Ha detto che era ingiusto assumere un - "assassino" per uccidere un essere umano e risolvere un problema. Non è chiaro perché Francesco non abbia affermato correttamente l'inizio della vita con la fecondazione.
il vandea
Si certo, pero' parlasse per lui. Sa gia' dove andra' a finire, e si unira' al suo padrone, ai suoi maestri e a quelli che gli credono.
N.S.dellaGuardia
Ma basta!!
Dio abbia pietà di noi!
lamprotes
Diavoli, ha in testa diavoli e diavoli incontrerà!!!
Suari
un tango argentino?ma che ha in testa questo?
lamprotes
Questo non pensa al Paradiso, pensa all'inferno e ne fa allusioni. Poi i suoi cortigiani che gli lambiscono le parti dove non batte il sole lo difendono all'inverosimile. Qui c'è poco da difendere, anzi nulla! Se gli sfugge in tal modo il termine "inferno" non sarà perché ci appartiene già?