Clicks7

Lettera aperta a certi vescovi e sacerdoti, per la vostra eterna salvezza

Lettera aperta a certi vescovi e sacerdoti, voi sapete chi siete

Miei Padri,

Scrivo questa lettera con il cuore pesante, ma con la consapevolezza che deve essere scritta. Per andare direttamente al punto, troppi di voi hanno abbandonato i vostri figli e hanno detto che è per amore verso di loro. Se questo è ciò che chiamate amore, allora non sapete cosa sia il vero amore. Dite di voler proteggere il vostro popolo da questo virus, ma le vostre azioni dicono che non vi importa nulla di ciò che accade alle loro anime. Direte che questo non è vero; le azioni parlano più forte delle parole. Siete rimasti scioccati di recente quando è uscito il Pew Poll e avete detto che solo il 30% dei cattolici che assistono alla Messa crede nella Presenza Reale, non c'è da stupirsi, voi stessi non sembrate credere. Credete nella Presenza Reale? Ho sentito troppi di voi dire che ricevere la "Comunione Spirituale" è tanto efficace quanto ricevere il Signore nella Messa. DAVVERO?! Nella persecuzione dei primi cristiani un governatore chiese perché si fossero incontrati sapendo che molto probabilmente sarebbero stati catturati e giustiziati. La loro risposta fu che non potevano vivere senza l'Eucaristia.

Oggi ci si preoccupa più del tempo limitato del proprio gregge sulla terra, che del loro eterno benessere. Ci dite di guardare la messa a casa, incapaci di ricevere nostro Signore. Non è la stessa cosa che avere gente affamata che sta alla finestra di un panificio che dice loro di credere di essere nutrita, ma che non permette loro di ricevere nulla del panificio? Voi dite che è diverso, avete ragione. La fame spirituale e la morte spirituale sono eterne, il tormento e la sofferenza non finiranno mai. L'unica cosa che le vostre azioni mostrano è che vi preoccupate di più di voi stessi e della vostra immagine al mondo. Ricordate, dovrete dare un resoconto di ogni anima di cui vi prendete cura, e che ci crediate o no, le anime andranno all'inferno.

Per favore, per il bene dei vostri greggi, diventate dei veri pastori e non dei mercenari. Se non lo farete, molte anime dei vostri greggi andranno perdute, e anche le vostre stesse anime. Che Dio abbia pietà delle vostre anime.

JMJ

Katherine

Fonte: Blog del Monsignor Gracidas