LA NEGAZIONE DEL "CONFLITTO"

Cosa c’è di peggio del conflitto? La sua negazione! Dogmi buonisti e misericordisti: perchè l’odierna "cultura buonista" inorridisce davanti alla parola “conflitto” e lo considera sinonimo di …
Diodoro
Gesù Cristo venne "a casa propria" (e non "nella casa comune dell'Umanità"): Gv 1, 11 "In propria venit, et sui eum non receperunt." "Venne fra i suoi, e i suoi non l'hanno accolto".
L'Abusivo istallato a casa Sua rispose con rabbia: " Luca11, 21 Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo palazzo, ciò che possiede è al sicuro. 22 Ma se arriva uno più forte di lui e lo vince, gli …More
Gesù Cristo venne "a casa propria" (e non "nella casa comune dell'Umanità"): Gv 1, 11 "In propria venit, et sui eum non receperunt." "Venne fra i suoi, e i suoi non l'hanno accolto".
L'Abusivo istallato a casa Sua rispose con rabbia: " Luca11, 21 Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo palazzo, ciò che possiede è al sicuro. 22 Ma se arriva uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via le armi nelle quali confidava e ne spartisce il bottino. 23 Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me disperde."
La questione è questa: se il conflitto sia fra due contendenti di pari livello, di cui uno rimanda l'altro (e saremmo nella Dialettica hegeliana, che porta all'infinito la spirale del Progresso del Mondo ), o se esso sia il divampare plurisecolare, ma comunque avente un inizio e una fine, della violenza di un Arrogante contro Dio: contro il Padre Padrone Autentico, il Figlio Incarnato, lo Spirito Santificatore