Clicks937
it.news
15

Storia d'amore? Arcivescovo di Parigi nei guai

L'arcivescovo di Parigi Michel Aupetit, 70, ex medico, nel 2012 ha avuto "una relazione intima con una donna" mentre era vicario generale a Parigi, afferma LePoint.fr (22 novembre).

LePoint.fr è di proprietà dell'oligarca François Pinault ($49,5 miliardi). Aupetit sembrerebbe aver ammesso la "condotta ambigua" con la donna, ma nega di aver violato il voto del celibato.

La questione è venuta alla luce internamente nella primavera del 2020, quando un'email del febbraio 2012 scritta alla donna è saltata fuori, perché Aupetit l'aveva inviata per sbaglio alla sua segretaria.

Messo di fronte al sospetto, Aupetit a farfugliato spiegazioni confuse, prima promettendo di dimettersi, poi negando. Il Nunzio a Parigi e il cardinale Ouellette, prefetto della Congregazione dei Vescovi, sono stati informati e dell'indagine è stato incaricato il cardinale Vingt-Trois.

Come Francesco, Aupetit è noto per lo stile autoritario, perché tiene lontani i preti, ha scarsa preoccupazione pastorale, maniere scostumate, manca di empatia, è aperto al dialogo con atteggiamento paternalistico.

Due dei vicari generali di Aupetit si sono dimessi in seguito, mentre lui ha appena pubblicato una lettera pastorale sulla "fratellanza". Seguendo Francesco, ha appena soppresso dieci Messe Romane.

Foto: Michel Aupetit, © François-Régis Salefran, CC BY-SA, #newsAuncgyecpv

Davide Romano shares this
1158
Aupetit sembrerebbe aver ammesso la "condotta ambigua" con la donna, ma nega di aver violato il voto del celibato.

La questione è venuta alla luce internamente nella primavera del 2020, quando un'email del febbraio 2012 scritta alla donna è saltata fuori, perché Aupetit l'aveva inviata per sbaglio alla sua segretaria.
Don Andrea Mancinella
IL fatto è che magari, seguendo l' "insegnamento" (chiamiamolo così, per non infierire) di Papa Bergoglio, alla Congregazione per i Vescovi nella scelta dei futuri presuli si è stati attenti non alla vita morale e alla Fede Cattolica dei candidati, ma al fatto che non fossero "rigidi".
Poi chiaramente tutto questo si paga. Ora non so se quanto detto di Mons. Aupetut sia vero, e spero di no, ma …More
IL fatto è che magari, seguendo l' "insegnamento" (chiamiamolo così, per non infierire) di Papa Bergoglio, alla Congregazione per i Vescovi nella scelta dei futuri presuli si è stati attenti non alla vita morale e alla Fede Cattolica dei candidati, ma al fatto che non fossero "rigidi".
Poi chiaramente tutto questo si paga. Ora non so se quanto detto di Mons. Aupetut sia vero, e spero di no, ma resta verissimo il pessimo metro di valutazione nella scelta dei futuri Vescovi.
E poi a pagarla sono anche e soprattutto i fedeli, che vengono scandalizzati.
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, fate rinsavire Papa Bergoglio!
don Andrea Mancinella, eremita della Diocesi di Albano
Davide Romano
@padrepasquale Gloria.tv è tecnicamente il MIGLIOR sito dell'internet cattolico - proprio come facebook. In verità, il Vaticano ne ha bisogno.
padrepasquale
Gloria.tv è diventata una testata di "cronaca scandalistica".
Francesco I
Si rallegri, P.Pasquale, almeno le pulsioni sessuali di questo vescovo non sono sodomitiche !
lamprotes
Però, in quanto fedeli, siamo anche PIU' CHE STUFI!!!!!!!!
RICCARDO CARIAGGI
..ha chiesto perdono.....!