Clicks928
gioiafelice
Cacciari: il green pass e il pericolo deriva autoritaria RETTIFICHE Rettifica del regolamento (UE) 2021/953 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 giugno 2021, su un quadro per il rilascio, …More
Cacciari: il green pass e il pericolo deriva autoritaria

RETTIFICHE Rettifica del regolamento (UE) 2021/953 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 giugno 2021, su un quadro per il rilascio, la verifica e l'accettazione di certificati interoperabili di vaccinazione, di test e di guarigione in relazione alla COVID-19 (certificato COVID digitale dell'UE) per agevolare la libera circolazione delle persone durante la pandemia di COVID-19

(Gazzetta ufficiale dell'Unione europea L 211 del 15 giugno 2021)
Pagina 7, considerando 36, prima frase

anziché: «(36) È necessario evitare la discriminazione diretta o indiretta di persone che non sono vaccinate, per esempio per motivi medici, perché non rientrano nel gruppo di destinatari per cui il vaccino anti COVID-19 è attualmente somministrato o consentito, come i bambini, o perché non hanno ancora avuto l'opportunità di essere vaccinate. Pertanto …»,

leggasi: «(36) È necessario evitare la discriminazione diretta o indiretta di persone che non sono vaccinate, per esempio per motivi medici, perché non rientrano nel gruppo di destinatari per cui il vaccino anti COVID-19 è attualmente somministrato o consentito, come i bambini, o perché non hanno ancora avuto l'opportunità di essere vaccinate o hanno scelto di non essere vaccinate. Pertanto …»

europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32021R0953R(01

Massimo Cacciari ricorda alcuni dati fattuali:

la Gazzetta Ufficiale del Parlamento europeo del 15 giugno afferma con chiarezza: « È necessario evitare la discriminazione diretta o indiretta di persone che non sono vaccinate, anche di quelle che hanno scelto di non essere vaccinate »;

« il vaccinato non solo può contagiare, ma può ancora ammalarsi: in Inghilterra su 117 nuovi decessi 50 avevano ricevuto la doppia dose. In Israele si calcola che il vaccino copra il 64% di chi l’ha ricevuto »;
« le stesse case farmaceutiche hanno ufficialmente dichiarato che non è possibile prevedere i danni a lungo periodo del vaccino, non avendo avuto il tempo di effettuare tutti i test di genotossicità e di cancerogenicità ».

Cacciari: green pass pericoloso per i vaccinati ora dei super-controllati

Il grido d’allarme di Massimo Cacciari è quindi rivolto contro coloro che sostengono il cosiddetto “green pass”, documento pericoloso tanto per i non vaccinati quanto per i vaccinati :

« Tutti sono minacciati da pratiche discriminatorie. Paradossalmente, quelli “abilitati” dal green pass più ancora dei non vaccinati ( che una propaganda di regime vorrebbe far passare per “nemici della scienza” e magari fautori di pratiche magiche ), dal momento che tutti i loro movimenti verrebbero controllati e mai si potrebbe venire a sapere come e da chi ».

Il pericolo, sostiene Cacciari, è quello di un’involuzione della nostra democrazia, dello sviluppo di una società del controllo assoluto con tutti i rischi che da ciò conseguono.

fronteampio.it/…ri-il-green-pass-e-il-pericolo-deriva-autoritaria/

Un’erronea omissione nella traduzione. Questo il motivo per cui l‘Unione europea è dovuta correre ai ripari per rettificare il regolamento 2021/953. Il testo, votato dal Parlamento UE il 14 giugno del 2021, disciplina il quadro per il rilascio, la verifica e l’accettazione di certificati di vaccinazione, di test e di guarigione in relazione alla COVID-19. Ad essere omessa dalla traduzione italiana pubblicata Gazzetta ufficiale dell’Unione europea un intero periodo. L’enunciato cancellato assume importanza fondamentale.

La frase omessa modificherebbe infatti in modo sostanziale il senso complessivo del regolamento sottolineando l’impossibilità di attuare discriminazioni non solo verso coloro che non hanno potuto vaccinarsi per motivi medici o per opportunità ma anche verso coloro che hanno scelto di non vaccinarsi. La corretta versione del regolamento UE cancellerebbe dunque ogni forma di discrezionalità tra vaccinati e non vaccinati, decretando l’impossibilità di attuazione del Green Pass.

Antonio Rinaldi, eurodeputato della Lega, ne parla ai microfoni di Fabio Duranti e Stefano Molinari

radioradio.it/…ss-rinaldi-omissione-intollerabile-non-vaccinarsi/