Marzgiam
Grazie.ho sempre sostenuto che la Valtorta essendo che come ascolta riporta le parole dei dialoghi sia la migliore traduzione per i testi sacri finora giuntaci. E sul significato dello squarcio del velo del tempio credo di non sbagliare che significhi che Dio si è ritirato. D'altronde il deicidio da parte dei sommi sacerdoti non può che portare allo ritirarsi da parte di Dio.
alda luisa corsini
I veli erano due (uno più esterno e l'altro interno) ma il Parochet è quello che delimita il Sancta Sanctorum: In Esodo 40, 21 è scritto: "portò l’arca nel tabernacolo, sospese il velo di separazione e lo tese davanti all’arca della testimonianza, come l’Eterno aveva ordinato a Mosè...", cioè come in Esodo 26, 30: "Farai poi una cortina di porpora violacea e scarlatta, di cremisi e di lino fine …More
I veli erano due (uno più esterno e l'altro interno) ma il Parochet è quello che delimita il Sancta Sanctorum: In Esodo 40, 21 è scritto: "portò l’arca nel tabernacolo, sospese il velo di separazione e lo tese davanti all’arca della testimonianza, come l’Eterno aveva ordinato a Mosè...", cioè come in Esodo 26, 30: "Farai poi una cortina di porpora violacea e scarlatta, di cremisi e di lino fine ritorto, lavorato a ricamo, con cherubini, e l’appenderai a quattro colonne d’acacia ricoperte d’oro, con ganci d’oro e posate sopra quattro basi d’argento. Metterai la cortina sotto i fermagli; e, al di là della cortina, nell’interno, vi collocherai l’Arca della Testimonianza; e la cortina servirà da divisione tra il luogo Santo e quello Santissimo".

Sono stata tante volte in Sinagoga a Roma nel tempio Maggiore e penso che fu davvero un Segno del Signore se quel velo si squarciò, forse addirittura dal centro: esso è pesante, ricco di pieghe e molto alto. Oggi, ma forse anche allora, più che di un velo si tratta di una cortina o sipario in raso riccamente ricamato o in velluto come quello dei teatri, difficile da maneggiare.

Grazie, bellissimo come sempre.