Diodoro
La Democrazia, in senso etimologico, significa "il Governo è affidato al popolo". Situazione contraddittoria di per sé, perché chi governa e chi è governato non possono essere la stessa persona (se non in situazione paradisiaca: "Io te sovra te corono e mitrio", dice Virgilio a Dante al termine dell'ascensione del Monte del Purgatorio), ma comunque conosciuta nella filosofia politica classica.
More
La Democrazia, in senso etimologico, significa "il Governo è affidato al popolo". Situazione contraddittoria di per sé, perché chi governa e chi è governato non possono essere la stessa persona (se non in situazione paradisiaca: "Io te sovra te corono e mitrio", dice Virgilio a Dante al termine dell'ascensione del Monte del Purgatorio), ma comunque conosciuta nella filosofia politica classica.
Invece l'Illuminismo impostò la questione sui Diritti dell'Uomo e del Cittadino: "Uomo" nel senso di membro di un'Umanità Perfetta e Insindacabile, "Cittadino" nel senso di abitante della Gerusalemme Terrestre (Parigi, la Ville Lumière), nuova Roma e centro di irraggiamento del nuovo Vangelo.
Tale nuovo Vangelo era ed è prettamente satanico.
Ed effettivamente -lo vidi con chiarezza, Deo gratias, al tempo del Liceo- il Punto decisivo è uno solo: "Va bene, sei Cattolico; ma devi per forza rendere omaggio alla Triade Liberté/Egalité/Fraternité, e diventare cattomassone, o cattoadulto, o cattodemocratico, o cattosatanico". In altri termini, Buonista: chi è Buono, è già in Cielo (Campi Elisii: così fu chiamata la grande Avenue di Parigi nel 1789); chi non è Buono, sarà presto annichilito... o dai Buoni in questo mondo o da Dio dopo la morte
N.S.dellaGuardia
La rivoluzione è inno alla bruttezza essendo composta di brutture, quando non di simboli contro la vita e l'amore (in senso cattolico, se così si può dire, per evitare gli usi accessori del termine coniati in tempi "moderni" o satanici). Basta pensare ad esempio alla purtroppo celebre "Revolution 9" dei beatles.
La rivoluzione ha come sbocco naturale la Tirannia, o dittatura che dir si voglia, …More
La rivoluzione è inno alla bruttezza essendo composta di brutture, quando non di simboli contro la vita e l'amore (in senso cattolico, se così si può dire, per evitare gli usi accessori del termine coniati in tempi "moderni" o satanici). Basta pensare ad esempio alla purtroppo celebre "Revolution 9" dei beatles.
La rivoluzione ha come sbocco naturale la Tirannia, o dittatura che dir si voglia, cioè la negazione della condizione di uomini liberi: è una ruota panoramica che crea l'illusione di essere in movimento verso qualche orizzonte, quando invece si è rimasti al punto di partenza, anzi a volte co si ferma in alto tanto che non si può più scendere. Energie sprecate, con l'illusione di raggiungere una nuova condizione, mentre si giunge in una situazione peggiore di quella che si è combattuta, con sacrificio e sprezzo finanche della vita. Rivoluzione, girare su se stessi senza posa, come una trottola o una ruota panoramica, appunto.
Ecco la grande illusione, il grande inganno: combattere lo status quo in nome della libertà (quella del serpente in Gn. 3, tanto per intenderci) per ricadere nella peggiore delle schiavitù: l'ignoranza. La vera ignoranza, che non è tanto il "Non sapere", quanto l'avete la testa ed il cuore pieni di falsità e bruttezza, pensando che siano bellezza e libertà.

In ambito ecclesiale la grande rivoluzione è da sempre giustificata dalla peggiore delle bestemmie: sarebbe originata, e quindi innegabile ed inattaccabile, dallo Spirito (almeno usano la creanza di omettere "Santo", così come si omette dagli evangelisti alla proclamazione del Vangelo nella Messa NovusOrdo, la rivoluzionaria per eccellenza).
La messa novus ordo è talmente "rivoluzionaria" che perfino il sacerdote ha dovuto "rivoluzionarsi", girando su se stesso.

Infine la rivoluzione promette un'altra chimera, che è l'opposto della cristiana conversione: la diversione, o divertimento, senza pensieri né problemi (il "soma" di huxleiana memoria)... per restare ignoranti ma col sorriso ebete stampato sul volto... girati sempre e comunque dalla parte opposta alla direzione in cui sta la Verità.

Per la serie "credo in papa francesco..."