Clicks1.6K
it.news
14

Padre di un ragazzo morto perde la fede: "Lo capisco. É normale che succeda" – Francesco

Francesco ha proseguito il suo apostolato telefonico domenica scorsa, quando ha telefonato a Cinzia Desiati a Roma, Garbatella; la donna aveva perso il suo unico figlio, Fabrizio Di Bitetto, 21, nell'ottobre 2019, quando una Chevrolet Matiz con Fabrizio e quattro amici si era ribaltata varie volte.

“Erano giorni che ricevevo questa chiamata col numero privato, ma non rispondevo mai in tempo", ha detto la Desiati a InTerris.it (28 luglio). Aveva scritto a Francesco tempo fa.

All'inizio pensava fosse uno scherzo. Francesco ha risposto: "Tutti quanti pensano sia uno scherzo quando chiamo".

Cinzia ha detto a Francesco che il marito aveva perso la fede dopo l'incidente, a questo Francesco ha risposto: "Lo capisco. É normale che succeda".

Poi ha ripettuto altre volte di capire la reazione del marito e di giustificare il suo comportamento per il dolore profondo che aveva subito.

Ecco l'articolo originale dell'incidente.

Incidente all'Eur, morto 21enne notte tra 4 e 5 ottobre 2019

Incidente all'Eur, auto si ribalta sulla Colombo: morto 21enne. Illesi altri 4 suoi amici. Sul posto la Polizia Locale di Roma Capitale per i rilievi scientifici: "Non sono presenti buche o avvallamenti sul luogo dell'incidente mortale"

05 ottobre 2019

Un ragazzo di 21 anni è morto a causa di un incidente stradale nel quartiere dell'Eur di Roma. La tragedia è avvenuta alle prime ore di sabato 5 ottobre, intorno alle 1:35 circa. Sul posto le pattuglie della Polizia Locale ed i sanitari del 118. Il giovane, purtroppo, è deceduto sul colpo.

Il fatto è accaduto a via Cristoforo Colombo 581. Secondo una ricostruzione degli agenti del Gruppo di Monteverde, cinque ragazzi, tutti tra i 20 e i 22 anni, marciavano a bordo di una Chevrolet Matiz quando, per cause da accertare, si sono ribaltati. Dei cinque, tre donne e due uomini, uno dei passeggeri seduto al sedile posteriore è morto.

Il 21enne ha così perso la vita. Illesi gli altri suoi quattro amici: hanno riportato qualche lieve ferita. La salma del ragazzo è stata portata a Tor Vergata. La Polizia Locale di Roma Capitale ha specificato che "non sono presenti buche o avvallamenti sul luogo dell'incidente mortale".

#newsObjjcpawxz

Teresa Zattarin
Non è per niente normale perdere la fede, se muore un figlio...A me è morte
la figlia per tumore al cervello a 34 anni, ma non ho perso la fede, anzi, la
credo viva nelle braccia del Padre, che da sempre l'ha amata. L'ho sempre
creduta salvata, anche perchè durante la sua malattia ha fatto un grande
cammino di fede. Aveva sempre il sorriso...ed ha sempre amato le persone
ed un rapporto speciale …More
Non è per niente normale perdere la fede, se muore un figlio...A me è morte
la figlia per tumore al cervello a 34 anni, ma non ho perso la fede, anzi, la
credo viva nelle braccia del Padre, che da sempre l'ha amata. L'ho sempre
creduta salvata, anche perchè durante la sua malattia ha fatto un grande
cammino di fede. Aveva sempre il sorriso...ed ha sempre amato le persone
ed un rapporto speciale verso Dio...lo leggo dai suoi scritti. La Fede ci aiuta
enormemente in questi momenti...ma la fede va coltivata...e concimata
con la preghiera.
Pietro da Cafarnao
Brava Signora, bella testimonianza. La ringrazio. Le posso confermare che persone con doni mistici avevano questa malattia, e Dio ha chiesto loro se volevano salvare anime. Loro hanno risposto affermativamente. Dio in tutte le epoche si sceglie i "suoi parafulmini" altrimenti i castighi che per l'umanità sarebbero così forti, che molta parte ne verrebbe decimata. Gli angeli c'invidiano due cose: …More
Brava Signora, bella testimonianza. La ringrazio. Le posso confermare che persone con doni mistici avevano questa malattia, e Dio ha chiesto loro se volevano salvare anime. Loro hanno risposto affermativamente. Dio in tutte le epoche si sceglie i "suoi parafulmini" altrimenti i castighi che per l'umanità sarebbero così forti, che molta parte ne verrebbe decimata. Gli angeli c'invidiano due cose: l'Eucaristia che non possono ricevere e la sofferenza. La sofferenza unita a Gesù e ai suoi infiniti meriti o comunque a Dio, permette all'anima in grazia di Dio (non in peccato mortale) di fare pochissimo Purgatorio se non addirittura (in pochissimi casi) andrà in Cielo subito e conseguirà un più alto livello di gloria, cioè una più profonda contemplazione e vicinanza a Dio. Preghi di intercedere per le sue necessità sua figlia mediante Maria SS.ma.
Teresa Zattarin
La ringrazio per il suo commento veramente profondo. Anche un santo sacerdote che
veniva qualche volta a far visita a mia figlia Margherita, le aveva detto che lei sarebbe
stata un parafulmine....e per i suoi peccati... lui aveva tirato via anche la polvere...
perchè a volte lei si faceva degli scrupoli...Anche dopo la sua morte...il viso era
sorridente...è incredibile...Grazie.
pjocaaj
Beata Lei, Signora ,che ha una figlia in cielo !!!!.... Beata sua figlia Margherita che gode della felicità eterna!!
Si, beata lei perche Dio che è fedele alla sua Parola assicura nella libro della Sapienza (5.15-16):
"I giusti vivono per sempre,
la loro ricompensa è presso il Signore

e l'Altissimo ha cura di loro.

Per questo riceveranno una magnifica corona regale,
un bel diadema dalla mano …
More
Beata Lei, Signora ,che ha una figlia in cielo !!!!.... Beata sua figlia Margherita che gode della felicità eterna!!
Si, beata lei perche Dio che è fedele alla sua Parola assicura nella libro della Sapienza (5.15-16):
"I giusti vivono per sempre,
la loro ricompensa è presso il Signore

e l'Altissimo ha cura di loro.

Per questo riceveranno una magnifica corona regale,
un bel diadema dalla mano del Signore,
perché li proteggerà con la destra,
con il braccio farà loro da scudo".


Beata Lei perche Margherita ha ricevuto questa corona regale, questo bell diadema dalla mano del Altissimo!!!

Beata Lei perche Margherita sicuramente già è nelle amorose mani di Dio!
(Sapienza 3, 1-8) afferma:
"Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio,
nessun tormento le toccherà."
Nel vangelo di S Giovanni ( 10,30) il Buon Pastore dice: "Il Padre mio, che me le ha date, è più grande di tutti e nessuno può strapparle dalla mano del Padre.Io e Il Padre siamo uno.

Riguardo alla morte premature dei giusti il libro della Sapienza (4,7-17)dice:

{7]Il giusto, anche se muore prematuramente, troverà riposo.

[8] Vecchiaia veneranda non è la longevità,
né si calcola dal numero degli anni;

[9] ma la canizie per gli uomini sta nella sapienza;
e un'età senile è una vita senza macchia.

[10] Divenuto caro a Dio, fu amato da lui
e poiché viveva fra peccatori, fu trasferito.

[11] Fu rapito, perché la malizia non ne mutasse i sentimenti
o l'inganno non ne traviasse l'animo,

[12] poiché il fascino del vizio deturpa anche il bene
e il turbine della passione travolge una mente semplice.

[13] Giunto in breve alla perfezione,
ha compiuto una lunga carriera.

[14] La sua anima fu gradita al Signore;
perciò egli lo tolse in fretta da un ambiente malvagio.
I popoli vedono senza comprendere;
non riflettono nella mente a questo fatto

[15] che la grazia e la misericordia sono per i suoi eletti
e la protezione per i suoi santi.

[16] Il giusto defunto condanna gli empi ancora in vita;
una giovinezza, giunta in breve alla perfezione,
condanna la lunga vecchiaia dell'ingiusto.

[17] Le folle vedranno la fine del saggio,
ma non capiranno ciò che Dio ha deciso a suo riguardo
né in vista di che cosa il Signore l'ha posto al sicuro."

Nel capitolo precedente (Sapienza 2,-8) afferma:

Agli occhi degli stolti parve che morissero;
la loro fine fu ritenuta una sciagura,

[3] la loro partenza da noi una rovina,
ma essi sono nella pace.

[4] Anche se agli occhi degli uomini subiscono castighi,
la loro speranza è piena di immortalità.

[5] Per una breve pena riceveranno grandi benefici,
perché Dio li ha provati
e li ha trovati degni di sé:

[6] li ha saggiati come oro nel crogiuolo
e li ha graditi come un olocausto.

[7] Nel giorno del loro giudizio risplenderanno;
come scintille nella stoppia, correranno qua e là.

[8] Governeranno le nazioni, avranno potere sui popoli

e il Signore regnerà per sempre su di loro.

Il Signore Gesù e la Madonna Santissima la proteggano sempre.
Teresa Zattarin
La ringrazio di cuore, pjocaaj, perchè queste sono parole meravigliose , che tratte dal
libro della Sapienza consolano tanto chi ha perso una persona cara, sempre che uno
abbia fede. Sì perchè la Fede è una cosa preziosa, che fa credere alle cose che non
vediamo, ma che crediamo perchè ci sono state insegnate dalla chiesa.Sono parole
preziose, sacrosante, perchè vengono da Dio. Grazie.
Giangian
La retorica dell'ovvietà più melensa, intrisa di luoghi comuni da strapazzo. Continuo sempre più a pregare per il trionfo del cuore Immacolato di Maria. O Maria SS. schiaccia con i tuoi piedi la testa altera di chi percorre la via del peccato....
pjocaaj
Tu non puoi dire a una persona che ha perso la fede " ti capisco, è normale che succeda" ....perche così facendo , tu approvi la sua scelta sbagliata!!!.
Puoi dire : "io capisco il tuo dolore perche perdere un figlio è una cosa terribile! Ma il Signore non ha nessuna colpa".
Dobbiamo aiutare queste persone a rimuovere li ostacoli , falsi argomenti, sofismi, dare risposta alle sue domande tramite …More
Tu non puoi dire a una persona che ha perso la fede " ti capisco, è normale che succeda" ....perche così facendo , tu approvi la sua scelta sbagliata!!!.
Puoi dire : "io capisco il tuo dolore perche perdere un figlio è una cosa terribile! Ma il Signore non ha nessuna colpa".
Dobbiamo aiutare queste persone a rimuovere li ostacoli , falsi argomenti, sofismi, dare risposta alle sue domande tramite la ragione illuminata con la fede...
Aiutarla ad avvicinarsi al Signore crocifisso e la Madonna Addolorata... Muoverla a sperare nella vita eterna, dove sara pienamente ed eternamente felice insieme ad suoi cari che hanno visuto la vita cristiana ...
Puoi dire: adesso pregaremo insieme per tuo figlio e anche per te e tutta la famiglia affinché un giorno possiate stare insieme nuovamente e per sempre nel cielo.
Soltanto cosi trovarà la pace interiore e potrà superare il immenso dolore!!!...
In somma: avvicinando la persona a Cristo, la Iglesia, i Sacramenti, la preghiera, i mezzi santificazione ...soltanto così aiuti a superare il dolore ; soltanto così potrà soprannaturalizare il dolore e portando la croce con il aiuto del Signore diventerà il suo soffrire meritorio e redentore.
Non si aiuta alla persona approvando la sua scelta sbagliata e lasciandola nel errore colpando a Dio!!!!
Francesco I
È anche "normale" che un adoratore di idoli pagani dica certe cose !
Christoforus78
Francesco agisce e ragiona come un ateo. Non ha nulla di cristiano il suo pensiero. Non sa affrontare il dolore in modo cristiano avendo solo un modo di ragionare umano ed orizzontale.
nolimetangere
Com'è sui divorziati la tesi modernista è che le famiglie abbandonate "sono chiamate a dare di più tramite il dolore", capito che roba.. e poi su altro dolore, si capisce se uno perde la fede. Non è che si è chiamati a dare di più?

Nessuno è padrone della vita. Il dolore c'è ma si va avanti.
Un giorno parlai con un sagrestano di una chiesa in Puglia. E vedevo che faceva tanto, ma davvero tanto, …More
Com'è sui divorziati la tesi modernista è che le famiglie abbandonate "sono chiamate a dare di più tramite il dolore", capito che roba.. e poi su altro dolore, si capisce se uno perde la fede. Non è che si è chiamati a dare di più?

Nessuno è padrone della vita. Il dolore c'è ma si va avanti.
Un giorno parlai con un sagrestano di una chiesa in Puglia. E vedevo che faceva tanto, ma davvero tanto, e gli chiesi donde venisse tanto fervore.
Mi rispose che anni fa aveva perso il suo unico figlio ed era arrivato ad un punto di dolore in cui doveva scegliere, se odiare Dio o amarlo e servirlo di più.
Scelse la seconda opzione e stette meglio. Molto meglio.


Invece una signora tanti anni fa, mi raccontò che aveva perso suo figlio in un incidente d'auto. Unico figlio. E si era ribellata a Dio. Dopo tanto dolore e tanti interrogativi sulla morte di un giovane, fu invitata ad andare a Lourdes, da amiche con il pullman. Ci andò. E stava lì ma era sempre contratta nel suo dolore. Chiusa, ripiegata in se stessa, distante, distaccata da tutto, come di pietra. Parole sue queste. E poi ebbe come un impulso ad alzare lo sguardo, si sentiva attratta da qualcosa di inspiegabile, doveva guardare in un punto preciso ma senza un perchè.. E vide su una sedia a rotelle il suo ragazzo. Giurò che era lui. E lui la guardò sorridendo. E lei lo chiamò e voleva raggiungerlo, ma il ragazzo sparì alla vista.
Restò meravigliata e sconvolta e non si spiegava che senso avesse. E poi capì che il Signore le aveva risposto. Le aveva fatto capire che se fosse sopravvissuto sarebbe rimasto così, molto disabile e lei non lo avrebbe sopportato e nemmeno lui. Sapeva le forze interiori di entrambi.
E lei si dette questa spiegazione e trovò la pace.


Io ho alcune amiche che hanno perso i figli. E' un dolore grande. Ma si sono sottomesse alla volontà di Dio. Sanno che i ragazzi ora sono in Paradiso e sono nella gioia senza fine.
E vedendo lo schifo di questo mondo sono perfino contente che se lo risparmiano. Il mistero della morte va a braccetto con quello della vita.

Dio ci chiama a prove. E la prova ha un significato.
Innanzitutto porta sofferenza e quella sofferenza ha un significato grande.
E bisogna porre a confronto la nostra vita fino ad allora con il Vangelo e capire cosa c'era che non andava.

Certo appare crudele ma chi può giudicare e condannare Dio? Chi è più di Lui? Nessuno.
Qualcuno si vuole illudere, anteponendo la sua parola a quella di Dio, ma è patetico soltanto..
Capire il perchè è fondamentale nel dolore. Il perchè spiega e poi si può scegliere se ribellarsi e perdere la fede o aumentarla. Non bisogna perdere la fede, ma capire il senso di certe sventure.
Che tutto ha un senso e Dio non abbandona i suoi figli.
lamprotes
Quelle del fanfarone vestito di bianco sono argomentazioni psicologiche, non spirituali. E infatti lui può, al più, muoversi sulle prime perché le seconde gli sono totalmente sconosciute. Riveste un ruolo in cui dovrebbe avere un certo spessore spirituale, per questo è chiamato "santo" Padre. Invece questo, con il vuoto che ha dentro, non è né "santo Padre", né guida. E', come oramai pian piano …More
Quelle del fanfarone vestito di bianco sono argomentazioni psicologiche, non spirituali. E infatti lui può, al più, muoversi sulle prime perché le seconde gli sono totalmente sconosciute. Riveste un ruolo in cui dovrebbe avere un certo spessore spirituale, per questo è chiamato "santo" Padre. Invece questo, con il vuoto che ha dentro, non è né "santo Padre", né guida. E', come oramai pian piano si sta conoscendo, un falso papa e un papa falso!
Pietro da Cafarnao
@nolimetangere
Condivido in pieno! Poi il Signore afferma: "chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto". Vi sono anime mistiche o sacerdoti santi che possono essere intermediari per le nostre risposte, anche se molti ormai se li è già presi il Signore, ma poi leggendo e concatenando gli eventi si riesce a dare una spiegazione.
nolimetangere
Vero!!!
Teresa Zattarin
bellissime le testimonianze che ha riportato! Sì, quando arriva la prova, la sofferenza,
non dobbiamo prendercela con Dio, ribellarci a Dio, perchè il male la morte, non vengono da Dio, ma sono la causa del peccato originale, di cui portiamo le
conseguenze. Semmai, il demonio, attraverso queste, vuole che ci ribelliamo a Dio.
Ma Dio è Amore, ci ama. Gesù dice che chi vuol andare dietro a Lui, …More
bellissime le testimonianze che ha riportato! Sì, quando arriva la prova, la sofferenza,
non dobbiamo prendercela con Dio, ribellarci a Dio, perchè il male la morte, non vengono da Dio, ma sono la causa del peccato originale, di cui portiamo le
conseguenze. Semmai, il demonio, attraverso queste, vuole che ci ribelliamo a Dio.
Ma Dio è Amore, ci ama. Gesù dice che chi vuol andare dietro a Lui, deve prendere
la sua croce ogni giorno e seguirlo.