Clicks41
Fatima.

S.O.S.

Carissimi amici e donatori,

Un nuovo esodo di massa dei cristiani in Siria, questa la denuncia chiara dei leader cristiani dei gironi scorsi, dopo la decisione dei turchi di invadere il nord della Siria e combattere la minoranza dei curdi.

I Vescovi crisitiani della Siria, Arcivescovo di Hassaké-Nisibi e Jacques Behnan Hindo hanno detto di “ temere un esodo di massa di cristiani dalle vicine città di Hassaké e Qamishli”.
Descrivendo la difficile situazione di 5.000 famiglie nella sua ex diocesi, l'arcivescovo Hindo ha dichiarato: "In questi giorni, molti si sono già trasferiti dalle città di confine a Hassaké".

L'arcivescovo, che ha riferito anche dell'uccisione di due cristiani giovedì, in attacchi a Qamishli, ha aggiunto: "Ora il conflitto è diventato ancora più grave e temo che molti emigreranno".

Aiutaci a fermare le nuove violenze islamiche contro i cristiani e le loro comunità in Siria!

I cristiani e gli yazidi delle regioni del nord della Siria temono che con l’invasione turca della regione , saranno presi di mira e che venga fatta una ennesima ‘pulizia etnica’, con massacri e deportazioni di massa, una previsione ragionevole vista la storia turca sulle minoranze.

Difendiamo la libertà religiosa per i cristiani, basta violenza contro i cristiani siriani! Aiutaci!

L’accordo USA-Turchia del 17 ottobre per la sospensione delle operazioni militari in Siria, scade domani! Nel testo dell’intesa, tra l’altro, si afferma l’impegno per la protezione per i diritti umani e le minoranze etniche e religiose”.

Abbiamo urgente necessità del tuo aiuto perché anche nelle prossime settimane le comunità, le famiglie e i fedeli cristiani non siano né abbandonati, né dimenticati.

Basta violenze e sofferenze contro i cristiani della Siria!

Fai un dono!

Grazie per le tue preghiere, il tuo aiuto e la tua attenzione!