Clicks3.9K
carlo 72
24
Beato Giovanni Paolo II° sul cammino neocatecumenale. Visto che regina pacis mi ha gentilmente cancellato un mio commento a favore e in difesa del cammino, pubblico questo video solo come testimonia…More
Beato Giovanni Paolo II° sul cammino neocatecumenale.

Visto che regina pacis mi ha gentilmente cancellato un mio commento a favore e in difesa del cammino, pubblico questo video solo come testimonianza di un Grande Papa.......come dicevo nel commento non si puo' decidere di ascoltare un papa solo su cio' che piace......anche su cio' che è scomodo...almeno per qualcuno.
carlo 72
Ti riporto "tradotta" con google traslate l' ultima parte del discorso, che avrai già letto, del cardinale:

La Parola di Dio, l'Eucaristia, il battesimo, ricevuto o da ricevere, e la comunità cristiana sono al centro di questo cammino di fede, che è accompagnata da celebrazioni non strettamente liturgiche ciascuno dei suoi passi o stadi. L'Eucaristia Domenica, di solito al primo pomeriggio di …More
Ti riporto "tradotta" con google traslate l' ultima parte del discorso, che avrai già letto, del cardinale:

La Parola di Dio, l'Eucaristia, il battesimo, ricevuto o da ricevere, e la comunità cristiana sono al centro di questo cammino di fede, che è accompagnata da celebrazioni non strettamente liturgiche ciascuno dei suoi passi o stadi. L'Eucaristia Domenica, di solito al primo pomeriggio di Sabato nelle comunità neocatecumenali è come "l'anima e la forza" della intera strada. La celebrazione all'interno del proprio itinerario di queste comunità, l'Eucaristia viene effettuata in maniera molto dignitosa e bella, con grande senso di fede, spirito ecclesiale, vivace e la liturgia, con il profondo "senso del mistero e sacro. "

Forse hai ragione, probabilmente stiamo parlando di due cose diverse.
Porta pazienza che certamente io non sono la persona adatta per discutere di diritto canonico.
simone
www.camineo.info/…/2012-01-23.html

Ma anche il Cardinale Llovera parla di celebrazione non liturgiche.

la aprobación, tan anhelada, de las celebraciones, no litúrgicas, que jalonan las diferentes etapas de este Camino de Iniciación cristiana.

Ma non é che stiamo parlando di due cose diverse. 😲 😀
carlo 72
"......concede l’approvazione a quelle celebrazioni contenute nel Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale...."

Quelle celebrazioni contenute nel direttorio catechetico del Cammino Neocatecumenale:
Sai Simone quali sono? ti riporto l' articolo dello statuto approvati in modo definitivo con riferimenti molto importanti che non è nel direttorio ma che lo spiega altrettanto bene.

Art. 13…More
"......concede l’approvazione a quelle celebrazioni contenute nel Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale...."

Quelle celebrazioni contenute nel direttorio catechetico del Cammino Neocatecumenale:
Sai Simone quali sono? ti riporto l' articolo dello statuto approvati in modo definitivo con riferimenti molto importanti che non è nel direttorio ma che lo spiega altrettanto bene.

Art. 13

[Eucaristia]

§ 1. L’Eucaristia è essenziale al Neocatecumenato, in quanto catecumenato postbattesimale,
vissuto in piccola comunità.47 L’Eucaristia infatti completa l’iniziazione
cristiana.48

§ 2. I neocatecumeni celebrano l’Eucaristia domenicale nella piccola comunità, dopo

i primi vespri della Domenica. Tale celebrazione ha luogo secondo le disposizioni del
Vescovo diocesano. Le celebrazioni dell’Eucaristia delle comunità neocatecumenali al
sabato sera fanno parte della pastorale liturgica domenicale della parrocchia e sono
aperte anche ad altri fedeli.
§ 3. Nella celebrazione dell’Eucaristia nelle piccole comunità si seguono i libri liturgici
approvati del Rito Romano, fatta eccezione per le concessioni esplicite della Santa
Sede49. Per quanto concerne la distribuzione della Santa Comunione sotto le due specie,
i neocatecumeni la ricevono in piedi, restando al proprio posto.
§ 4. La celebrazione dell’Eucaristia nella piccola comunità è preparata sotto la guida
del Presbitero, da un gruppo della comunità neocatecumenale, a turno, che prepara brevi
monizioni alle letture, sceglie i canti, provvede il pane, il vino, i fiori, e cura il decoro e
la dignità dei segni liturgici.

Anche oggi, tanti neocatecumeni provengono dal mondo e da esperienze fuori della Chiesa ed hanno bisogno
di una graduale introduzione ai sacramenti: una propedeutica sacramentale che Giovanni Paolo II ha definito «laboratorio
sacramentale», nel quale i battezzati, ma non iniziati (cfr. KAROL WOJTYLA, Affinché Cristo si serva di noi. Catecumenato
del XX secolo: Znak, Cracovia, n. 34, 1952, pp. 402-413), possono gradualmente scoprire il fulgore del
mistero pasquale.

46 Cfr. CONGREGAZIONE PER IL CULTO DIVINO, Litt. circ. Paschalis sollemnitatis, 39-42, 77-96.

47 Cfr. GIOVANNI PAOLO II, Epist. Ogniqualvolta, 30 agosto 1990: AAS 82 (1990) 1515: «Sono l’annuncio del
Vangelo, la testimonianza in piccole comunità e la celebrazione eucaristica in gruppi (cfr. Notificazione sulle celebrazioni
nei gruppi del Cammino Neocatecumenale, in L’Oss. Rom., 24 dicembre 1988) che permettono ai membri di
porsi al servizio del rinnovamento della Chiesa»; IDEM, Discorso a 350 catechisti itineranti del Cammino Neocatecumenale,
in L’Oss. Rom., 18 gennaio 1994: «Tutto ciò viene attuato in piccole comunità, nelle quali “la riflessione
sulla parola di Dio e la partecipazione all’Eucaristia… formano cellule vive della Chiesa, rinnovano la vitalità della
Parrocchia mediante cristiani maturi capaci di testimoniare la verità con una fede radicalmente vissuta” (Messaggio ai
Vescovi d’Europa riuniti a Vienna, 12 aprile 1993)».

48 Cfr. OICA, 36, 368.

STATUTO DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE 11 maggio 2008, solennità di Pentecoste
simone
carlo72, guarda che ti sbagli, la frase

"...concede l’approvazione a quelle celebrazioni contenute nel Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale che non risultano per loro natura già normate dai libri liturgici della Chiesa...."

non ha niente ha che fare con la celebrazione eucaristica, e lo dimostra la frase del Papa giá scritta sotto (nota bene il grassetto):

„Poco fa vi è stato …
More
carlo72, guarda che ti sbagli, la frase

"...concede l’approvazione a quelle celebrazioni contenute nel Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale che non risultano per loro natura già normate dai libri liturgici della Chiesa...."

non ha niente ha che fare con la celebrazione eucaristica, e lo dimostra la frase del Papa giá scritta sotto (nota bene il grassetto):

„Poco fa vi è stato letto il Decreto con cui vengono approvate le celebrazioni presenti nel “Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale”, che non sono strettamente liturgiche, ma fanno parte dell’itinerario di crescita nella fede”.

Siccome La Santa Messa, il battesimo, la cresima non fanno parte dell' itinerario di crescita di fede ma sono strettamente liturgiche...il decreto non approva la celebrazione eucaristica.
carlo 72
Tradizione,
"...concede l’approvazione a quelle celebrazioni contenute nel Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale che non risultano per loro natura già normate dai libri liturgici della Chiesa...."

cosa vuol dire la parola celebrazioni se non celebrazioni eucaristiche?

che NON risultano, cioè che sono diverse perchè nNON risultano già normate....

e poi i libri liturgici noi li …More
Tradizione,
"...concede l’approvazione a quelle celebrazioni contenute nel Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale che non risultano per loro natura già normate dai libri liturgici della Chiesa...."

cosa vuol dire la parola celebrazioni se non celebrazioni eucaristiche?

che NON risultano, cioè che sono diverse perchè nNON risultano già normate....

e poi i libri liturgici noi li seguiamo fedelmente, dimmi quali sono le cose che i libri liturgici prevedono che noi non facciamo?
carlo 72
Certo simone, su questo mi trovi perfettamente daccordo ma
guarda che un conto è assistere a liturgie di comunità giovani, che spesso sono composte per lo più da "neofiti" rientrati nel seno della Chiesa e provenienti da le situazioni più disperate...te lo posso dire parlando di persona. Queste persone vengono lentamente "iniziate" alla liturgia negli anni, facendogli capire e assaporare il …More
Certo simone, su questo mi trovi perfettamente daccordo ma
guarda che un conto è assistere a liturgie di comunità giovani, che spesso sono composte per lo più da "neofiti" rientrati nel seno della Chiesa e provenienti da le situazioni più disperate...te lo posso dire parlando di persona. Queste persone vengono lentamente "iniziate" alla liturgia negli anni, facendogli capire e assaporare il gusto della stessa. Ma ti assicuro ancora di più che se tu assistessi a liturgie di comunità che hanno finito il cammino o a liturgie di incontri regionali dove vengono curati i minimi particolari con un senso liturgico che io in molte parrocchie non vedo da decenni...somno sicuro che ti ricrederesti.
simone
Purtroppo nelle chiese regna il caos e molti preti fanno la liturgia fai da te: per questo le chitarre, batterie, mandolini, tamburelli, keyboard nelle liturgie. Ma sono consentite solo in eccezzione. E oggidi si fa dell' eccezzione la regola.
Stesso vale per le preghiere. È saputo, che nessuno ha il diritto di aggiungere o tralasciare di testa sua le parole dei testi liturgici.
carlo 72
Pazienza, ci vuole pazienza ed il cammino neocatecumenale si "sgrezzerà" pian piano grazie alla Chiesa. Da un bambino non si può pretendere subito cose che saprà fare da grande....il cammino ha solo 40 anni e di fronte alla tradizione millenaria della Chiesa è ancora un embrione.
LasciamoLa lavorare in pace e la Chiesa farà il suo compito.
carlo 72
Ovviamente la Santa Comunione noi da più di un anno la riceviamo (ed io personalmente ne sono contento) in piedi...
One more comment from carlo 72
carlo 72
Ti ringrazio simone per la tua pacatezza nel trattare questo argomento che a molti fa, solo a nominarlo, rizzare i peli.
Hai pienamente ragione e concordo con te col fatto che la Chiesa ci sta accompagnando e "correggendo" e di questo ne sono immensamente riconoscente...perchè noi vogliamo essere con Pietro.
Nel secondo tuo post dove scrivi cosa è vietato mi preme dirti che ...è vero noi facevamo…More
Ti ringrazio simone per la tua pacatezza nel trattare questo argomento che a molti fa, solo a nominarlo, rizzare i peli.
Hai pienamente ragione e concordo con te col fatto che la Chiesa ci sta accompagnando e "correggendo" e di questo ne sono immensamente riconoscente...perchè noi vogliamo essere con Pietro.
Nel secondo tuo post dove scrivi cosa è vietato mi preme dirti che ...è vero noi facevamo la comunione seduti e la Chiesa ci ha corretto, grazie madre Chiesa (come vedi non è che si disubbidisce come dicono)
Per le chitarre, ahimè se sono vietate bisogna vietarle al 90% delle parrocchie dove sono presenti ben altri strumenti (batterie - basso etc etc). Comunque non sarà la presenza o meno della chitarra che cambierebbe lo spirito del cammino.
Per quanto riguarda le preghiere fai da te....mha io potrei pure non farle, anche se non ci trovo niente di male nelle preghiere personali rivolte al Padre....ma se la Chiesa ce le vietasse (non so dove lo hai letto) non avrei alcun problema a farlo ne tantomeno il commino credo.
Concludo dicendo che il fatto che la Chiesa ci corregga per me è normale e fisiologico, e meno male che lo fa.
Kiko come dice tradizione non è che resiste al Papa, lu ci prova và diciamo così ma il Santo Padre con il Suo immenso amore e pazienza corregge quel che deve correggere. 4
E' normale che ci sia una esplosione di "euforia" scambiata per arroganza, che porta certamente qualche volta a far "traboccare il vaso", cosa vuoi quando la potenza dello Spirito Santo agisce, noi poveri peccatori esageriamo e questo la Chiesa lo capisce e porta pazienza ma al tempo dovuto corregge...e ci ha corretti....è il Suo compito.
Qualcuno non sarà daccordo? Pazienza, non si pretende che tutti siamo uguali...lo Spirito soffia e genera diversità di carismi ma tutto è di Dio (quando la Chiesa e Pietro lo confermano).....e noi stiamo ingarrando la strada che la Chiesa pian piano ci sta indicando......
simone
Passaggio importante:

La celebrazione nelle piccole comunità, regolata dai Libri liturgici, che vanno seguiti fedelmente, e con le particolarità approvate negli Statuti del Cammino, ha il compito di aiutare quanti percorrono l’itinerario neocatecumenale a percepire la grazia dell’essere inseriti nel mistero salvifico di Cristo, che rende possibile una testimonianza cristiana capace di assumere …More
Passaggio importante:

La celebrazione nelle piccole comunità, regolata dai Libri liturgici, che vanno seguiti fedelmente, e con le particolarità approvate negli Statuti del Cammino, ha il compito di aiutare quanti percorrono l’itinerario neocatecumenale a percepire la grazia dell’essere inseriti nel mistero salvifico di Cristo, che rende possibile una testimonianza cristiana capace di assumere anche i tratti della radicalità.

In poche parole:
La comunione seduta: vietato
Chitarre durante la liturgia: vietate
Preghiere fai da te durante la liturgia: vietate
simone
Ecco cosa dice il Papa:

press.catholica.va/…/28675.php

Poco fa vi è stato letto il Decreto con cui vengono approvate le celebrazioni presenti nel "Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale", che non sono strettamente liturgiche, ma fanno parte dell’itinerario di crescita nella fede. E’ un altro elemento che vi mostra come la Chiesa vi accompagni con attenzione in un paziente discernim…More
Ecco cosa dice il Papa:

press.catholica.va/…/28675.php

Poco fa vi è stato letto il Decreto con cui vengono approvate le celebrazioni presenti nel "Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale", che non sono strettamente liturgiche, ma fanno parte dell’itinerario di crescita nella fede. E’ un altro elemento che vi mostra come la Chiesa vi accompagni con attenzione in un paziente discernimento, che comprende la vostra ricchezza, ma guarda anche alla comunione e all’armonia dell’intero Corpus Ecclesiae.
tradizione
carlo guarda che la frase "che non risultano per loro natura già normate dai libri liturgici della Chiesa...." significa APPUNTO che sono state approvate TUTTE le vostre nuove celebrazioni (riti iniziatici vari) TRANNE il rito messa essendo questa già normata nei libri liturgici.

In altre parole potete fare tutti i riti che volete TRANNE deviare anche un pelino dalla messa perché per quella (a …
More
carlo guarda che la frase "che non risultano per loro natura già normate dai libri liturgici della Chiesa...." significa APPUNTO che sono state approvate TUTTE le vostre nuove celebrazioni (riti iniziatici vari) TRANNE il rito messa essendo questa già normata nei libri liturgici.

In altre parole potete fare tutti i riti che volete TRANNE deviare anche un pelino dalla messa perché per quella (a parte i pochi indulti a voi soli concessi come il segno della pace prima, la comunione in piedi...) VI DOVETE ATTENERE AI LIBRI LITURGICI

E invece kiko fa braccio di ferro col papa resistendogli...
carlo 72
Se poi preferisci quel papa piuttosto di altri papi....lascia a me la libera scelta di fare altrettanto....con la differenza che io non ho mai giudicato Mons.Lefebre e tutta la liturgia tridentina...
Vorrei consigliarti di leggerti un libro sulla liturgia di Padre Farnès (Vivere l'Eucaristia), anche se dubito che tu la legga visto che è stato uno dei collaboratori del Concilio Vaticano II°.
Parag…More
Se poi preferisci quel papa piuttosto di altri papi....lascia a me la libera scelta di fare altrettanto....con la differenza che io non ho mai giudicato Mons.Lefebre e tutta la liturgia tridentina...
Vorrei consigliarti di leggerti un libro sulla liturgia di Padre Farnès (Vivere l'Eucaristia), anche se dubito che tu la legga visto che è stato uno dei collaboratori del Concilio Vaticano II°.
Paragona la liturgia ad uno scrigno all' interno del quale vi è Il Tesoro che è l'Eucarestia. Ora l'errore che molti fanno è di considerare così prezioso lo scrigno quasi da mettere in secondo piano l'Eucarestia...o almeno sullo stesso piano. lo dimostra il fatto che la liturgia come dici te è cambiata nei secoli, quello che non è cambiata è stato l' eucaristia (Il Tesoro), il sacrificio eucaristico.
Vero è che la liturgia è solo quella romana cattolica approvata dalla Chiesa, ma il diritto canonico prevede che per motivi culturali o temporali etc , la Chiesa...e solo Lei....può non solo approvare ma "permettere" variazioni alla liturgia che quindi rimane valida.
Ed è per questo che come riportato nel Decreto esposto sotto : "...concede l’approvazione a quelle celebrazioni contenute nel Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale che non risultano per loro natura già normate dai libri liturgici della Chiesa...."
carlo 72
Non è mai stata approvata.......

Se vuoi le carte allora .....

Pontificium Consilium pro Laicis
Protocollo N. 1743/11/AIC110
Decreto

Con decreto dell’11 maggio 2008, il Pontificio Consiglio per i Laici ebbe ad approvare in modo definitivo lo statuto del Cammino Neocatecumenale e successivamente, dopo aver debitamente consultato la Congregazione per la Dottrina della Fede, con decreto del 26 …More
Non è mai stata approvata.......

Se vuoi le carte allora .....

Pontificium Consilium pro Laicis
Protocollo N. 1743/11/AIC110
Decreto

Con decreto dell’11 maggio 2008, il Pontificio Consiglio per i Laici ebbe ad approvare in modo definitivo lo statuto del Cammino Neocatecumenale e successivamente, dopo aver debitamente consultato la Congregazione per la Dottrina della Fede, con decreto del 26 dicembre 2010, diede la sua approvazione alla pubblicazione del Direttorio Catechetico come sussidio valido e vincolante per le catechesi del Cammino Neocatecumenale.
Ora, visti gli articoli 131 e 133 § 1 e § 2 della Costituzione Apostolica “Pastor Bonus” sulla Curia Romana, il Pontificio Consiglio per i Laici, avuto il parere favorevole della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, concede l’approvazione a quelle celebrazioni contenute nel Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale che non risultano per loro natura già normate dai libri liturgici della Chiesa.
Dal Vaticano, l’8 gennaio 2012, festa del Battesimo del Signore.

Stanisław Card. Ryłko
Mons. Josef Clemens
Anche se a te non servono.........
Appena riesco a reperire l'approvazione degli statuti te la mando.......
anche se pure questa a te non servirà....paziena.
tradizione
Differenza tra SPX e neocat
La SPX dice una messa che che non é mai stata abolita
I neocat dicono una messa che non é mai stata approvata
tradizione
dipende a quale papa papa si vuole sottostare...

«È severamente da riprovarsi il temerario ardimento di coloro che di proposito introducono nuove consuetudini liturgiche o fanno rivivere riti già caduti in disuso e che non concordano con le leggi e le rubriche vigenti. Cosi, non senza grande dolore, sappiamo che accade non soltanto in cose di poca, ma anche di gravissima importanza: non manca, …More
dipende a quale papa papa si vuole sottostare...

«È severamente da riprovarsi il temerario ardimento di coloro che di proposito introducono nuove consuetudini liturgiche o fanno rivivere riti già caduti in disuso e che non concordano con le leggi e le rubriche vigenti. Cosi, non senza grande dolore, sappiamo che accade non soltanto in cose di poca, ma anche di gravissima importanza: non manca, difatti, chi usa la lingua volgare nella celebrazione del Sacrificio Eucaristico... L'uso della lingua latina... è un chiaro e nobile segno di unità e un efficace antidoto ad ogni corruttela della pura dottrina...» (Pio XII, "Mediator Dei", 1947)
maciste
😁 🙂

Bellissimo! Grazie per averlo pubblicato. Di che anno è? 1981?
carlo 72
Sii benedetta , o Madre del bell’amore, del timore salutare, della scienza divina e della santa speranza.

Senza di Te i nostri pensieri rimangono sparsi e fluttuanti.
Tu dissipi le tenebre nelle quali ciascuno si intorpidisce o si dispera o , miseramente, “si costituisce a modo suo il romanzo dell’infinito”.
Pur senza dissuaderci da nessuna iniziativa, Tu ci proteggi dai miti ingannatori. Tu ci …More
Sii benedetta , o Madre del bell’amore, del timore salutare, della scienza divina e della santa speranza.

Senza di Te i nostri pensieri rimangono sparsi e fluttuanti.
Tu dissipi le tenebre nelle quali ciascuno si intorpidisce o si dispera o , miseramente, “si costituisce a modo suo il romanzo dell’infinito”.
Pur senza dissuaderci da nessuna iniziativa, Tu ci proteggi dai miti ingannatori. Tu ci risparmi gli errori e il disgusto di tutte le “ chiese” fatte da mano d’uomo.
Tu ci salvi dalla rovina al cospetto del nostro Dio. Il tuo soprannaturale splendore, anche nelle ore più oscure, non si offusca mai!
La nostra notte è, grazie a Te, fasciata di luce. Tu ci doni ogni giorno, Colui che solo è la via, la verità. Per te noi abbiamo in Lui la speranza della vita.
Madre santa, Madre unica, Madre Immacolata. O gran Madre, Chiesa Santa, sola vera Madre dei viventi.

Henri de Lubac, teologo

La CHIESA e non Mons. Lefebre. La CHIESA tradizione...la CHIESA non è uno.
carlo 72
PS 2 : IL BEATO PAPA GIOVANNI PAOLO II°.