Clicks7.7K

La vaccinazione con i feti abortiti non è moralmente lecita | Don Curzio Nitoglia

Don Curzio Nitoglia risponde a “Corrispondenza romana”

PRIMA PARTE

Le Quattro Ipotesi di “Corrispondenza Romana”


Il 23 dicembre 2020 Corrispondenza Romana ha pubblicato un articolo intitolato “Possiamo vaccinarci?”, in cui l’Autore (don Alfredo Morselli) si pone la domanda sulla liceità morale della vaccinazione anti-COVID-19, iniettata tramite un siero, in cui sarebbero1 presenti cellule di feti abortiti o linee cellulari di feti abortiti.

Egli risolve il problema dopo aver enunciato una serie di definizioni e distinzioni, in materia di teologia morale, che possono essere riassunte in quattro punti o ipotesi:

La medicina e la morale

Ammesso che il vaccino anti-COVID-19 sia efficace e non pericoloso, ma è la medicina che deve dare una risposta, allora ci si pone il problema morale della liceità del suddetto vaccino; siccome l’Autore non è un medico non può risolvere il quesito, però lo dà per scontato e ammette l’efficacia e sicurezza del vaccino anti-COVID-19.

Non vi è cooperazione formale

Ammessa l’efficacia del vaccino contro il COVID-19 (che si dà per scontata), secondo l’Autore non vi sarebbe – moralmente parlando – una cooperazione formale (attiva o positiva) con chi ha causato l’aborto (la madre e il chirurgo) o con le ditte farmaceutiche, che producono il siero vaccinale contenente feti abortiti o almeno linee cellulari di feti abortiti; infatti, secondo l’articolo, il paziente che chiede di essere vaccinato, vorrebbe solo il siero vaccinale e non l’aborto (che è voluto e causato soltanto dalla madre assieme al chirurgo) e non vorrebbe neppure la produzione dei vaccini, che è voluta e prodotta solo dalle ditte farmaceutiche, ma il vaccinando chiederebbe e vorrebbe liberamente solamente di ricevere il siero vaccinale iniettato nel suo corpo (cooperazione materiale, passiva o negativa).

Si tratta di cooperazione materiale e remota

Secondo l’Autore, il fatto di chiedere di ricevere il vaccino anti-COVID-19 contenente feti abortiti, sarebbe soltanto una cooperazione materiale, remota e non prossima con l’aborto, poiché l’aborto sarebbe “remoto”, ossia “lontano” dall’azione di iniettare il vaccino nel paziente, che vorrebbe soltanto evitare di ammalarsi di COVID-19.

L’Autore fa anche un esempio: chi si fa vaccinare è paragonabile al tecnico che fabbrica degli strumenti chirurgici, i quali potrebbero essere utilizzati per operazioni al cuore come pure per procurare l’aborto; quindi coopererebbe all’azione dell’aborto, che sta all’origine del siero vaccinale, solo materialmente e remotamente proprio come chi ha fabbricato gli strumenti chirurgici.

Liceità morale del vaccino anti-COVID-19

Perciò, ricevendo il vaccino anti-COVID-19, non si compirebbe un’azione moralmente cattiva, perché essa, ossia l’aborto, è già avvenuta ed è stata procurata (formalmente e positivamente) dalla madre e dal chirurgo, non da chi vuol ricevere (passivamente e materialmente) un siero contenente feti abortiti; inoltre, l’Autore, fa un altro esempio: vaccinarsi è equiparabile a fare l’autopsia su feti abortiti. La conclusione è che l’atto di chiedere il vaccino anti-COVID-19 non è intrinsecamente immorale, poiché è solo una cooperazione materiale e remota a un atto immorale (aborto volontario e diretto).

* * *

SECONDA PARTE

Le Risposte

Premessa


Feti abortiti volontariamente o linee di cellule fetali di aborto spontaneo?

____________

CONTINUA LA LETTURA DELL'ECCELLENTE ARTICOLO DI DON CURZIO NITOGLIA QUI

doncurzionitoglia.wordpress.com/…ndenza-romana-del-23-xii-2020/
ricgiu
Cooperazione prossima, cooperazione remota? Io so che per contrastare il commercio d'avorio o delle pellicce di foca da cui dipendono le stragi di elefanti e di foche, si invita calorosamente a non acquistare né pellicce né manufatti d'avorio. Contrastando il commercio si combatte la produzione del prodotto. Rifiutando il vaccino si contrasta la produzione di esso. Ma è così difficile collegare …More
Cooperazione prossima, cooperazione remota? Io so che per contrastare il commercio d'avorio o delle pellicce di foca da cui dipendono le stragi di elefanti e di foche, si invita calorosamente a non acquistare né pellicce né manufatti d'avorio. Contrastando il commercio si combatte la produzione del prodotto. Rifiutando il vaccino si contrasta la produzione di esso. Ma è così difficile collegare i concetti?
signummagnum
Dovrebbe essere facile eppure, ahimé, pare none esserlo a molti
Alessandra Stile
"Ricevendo il vaccino anti-COVID-19, non si compirebbe un’azione moralmente cattiva, perché essa, ossia l’aborto, è già avvenuta ed è stata procurata (formalmente e positivamente) dalla madre e dal chirurgo, non da chi vuol ricevere (passivamente e materialmente) un siero contenente feti abortiti" Don Alfredo Maria Morselli.
ricgiu
REPETITA IUVANT.
Cooperazione prossima, cooperazione remota? Io so che per contrastare il commercio d'avorio o delle pellicce di foca da cui dipendono le stragi di elefanti e di foche, si invita calorosamente a non acquistare né pellicce né manufatti d'avorio. Contrastando il commercio si combatte la produzione del prodotto. Rifiutando il vaccino si contrasta la produzione di esso. Ma è così …More
REPETITA IUVANT.
Cooperazione prossima, cooperazione remota? Io so che per contrastare il commercio d'avorio o delle pellicce di foca da cui dipendono le stragi di elefanti e di foche, si invita calorosamente a non acquistare né pellicce né manufatti d'avorio. Contrastando il commercio si combatte la produzione del prodotto. Rifiutando il vaccino si contrasta la produzione di esso. Ma è così difficile collegare i concetti?
Nico Turci shares this
7.7K
😲
Massimo M.I.
Il vaccino è un intruglio diabolico
Joshua.
Pure i virologi fanno i politici.
ilgiornale.it/…i-non-ce-possiamo-1915178.htmlMore
Pure i virologi fanno i politici.
ilgiornale.it/…i-non-ce-possiamo-1915178.html
nolimetangere
Secondo me l'illecito e peccato gravissimo parte dall'aborto. Voglio dire che l'aborto non c'entra con la morale, è peccato mortale, e che alcuni Stati lo riconoscano come legale e lo facciano praticare, è perchè il loro venefico errore trae origine dalla cognizione di essere umano vivente. Il feto benchè sia chiaramente un bambino, viene classificato giuridicamente come cosa??? come un pezzo di …More
Secondo me l'illecito e peccato gravissimo parte dall'aborto. Voglio dire che l'aborto non c'entra con la morale, è peccato mortale, e che alcuni Stati lo riconoscano come legale e lo facciano praticare, è perchè il loro venefico errore trae origine dalla cognizione di essere umano vivente. Il feto benchè sia chiaramente un bambino, viene classificato giuridicamente come cosa??? come un pezzo di carne, di quelli che il macellaio dà ai gatti di strada...? ossia non è considerato una persona fisica. Ossia NON è oggetto di diritto. E QUESTO è l'errore, voluto.
Per esempio in passato quando esistevano gli schiavi essi non erano oggetto di diritto. E li ammazzavano pure. Possiamo paragonare in base al Diritto, che il feto ossia un bambino che sta per nascere per la legge non ha diritti quindi è paragonato ad uno schiavo del passato.

Chi non ha diritti è schiavo di qualcuno in poche parole. E il bambino in grembo di sua madre è paragonato ad uno schiavo di piccole dimensioni di cui ella si vuole liberare, squartandolo e vendendolo a pezzi mentre ancora gli batte il cuore. Questo è disumano. Nemmeno le bestie abortiscono volontariamente!
Ordunque se ad una creatura batte un cuore ella è una creatura viva.
E se è viva NON IMPORTA IN QUALE LUOGO si trovi, se in grembo alla madre o in una INCUBATRICE, perchè è una creatura viva. Certo quello in una incubatrice ha una identità e i suoi genitori lo vogliono, mentre quello nella pancia di una abortista ha la sfortuna di essere odiato dalla stessa.
Capisco che se uno il senso materno non ce l'ha, non ce l'ha e basta, ma se si ritiene adulta abbastanza per fare sesso, poi deve accettare anche di restare incinta. Piuttosto che uccidere i suoi bambini si facesse asportare l'utero, che risolverebbe il problema. Ma una volta che resta incinta, il bambino lo deve portare alla luce e lo può dare in adozione restando anonima completamente. PERCHE' UCCIDERE UN PICCOLO BAMBINO? Ma così crudele è l'essere umano. Ma davvero crede che non pagherà il suo misfatto e che potrà imbrogliare Dio come ora imbroglia se stessa giustificandosi di fare il male? e poi lo uccidono squartandolo a pezzi.. ma è un abominio! E pezzi in cui ancora c'è vita venduti, ma insomma qui siamo in piena pazzia, bambini venduti a pezzi.. Ma LO SANNO CHE SONO BAMBINI, sono spallucce, sono gambine, sono braccini, sono manine, sono piedini, sono pancini, ma insomma sembra che acquistino mezzo chilo di carne macinata per fare polpette!
E so per certo che la maggior parte negli USA, sono feti di donne afroamericane.. Chissà cosa fanno capire e come le imbrogliano, chissà se si rendono conto che stanno vendendo il loro bambino a pezzi. Scusatemi tutti quanti ma devo dirlo QUESTA E' MERCIFICAZIONE DELLA VITA. E mercificazione della maternità non voluta. E fanno vaccini che nessuno vuole, certo se la gente sta bene.. Ma allora.. occorre che si ammalino! Un bel virus cinese e andrà a ruba... QUESTA E' LA MERCIFICAZIONE DELLA SALUTE.

E in tutto questo discorso pongono un lieve accento se sia MORALE. Ma la moralità è trascurabile fino ad un certo punto, ovvio, QUI SI TRATTA DI COSE BEN PIU' GRAVI DELLA MORALE, QUI SI TRATTA DEL MORTALE inteso come peccato.
Chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio--
E l'adulterio è peccato mortale. E CHI ADERISCE CON LA VOLONTA' ALL'ABORTO cosiddetto terapeutico(!!) mentre è per sgravidare e basta, allora è complice dell'aborto. E chi aderisce con la volontà che il bambino venga squartato per ucciderlo e poi venduto a pezzi per farne vaccini cosiddetti, per cui hanno creato l'evento virus che faccia fare l'affare, allora è complice della mercificazione di corpi umani, di parti ancora vive, non di cadaveri, e si sa che è così anche per l'espianto che di organi di morti la scienza non sa che farsene, e quindi usare tutto questo orrore per fare arricchire queste case farmaceutiche, che assieme alla scusa del vaccino, hanno inserito quel che modifica il DNA, per resettare l'UOMO creato da Dio usando come veicolo e scusa l'intruglio ottenuto, si rende complice della mistificazione. E ogni morte per anafilassi, ogni paresi di Bell, ogni danno collaterale per cui si sono ben provvisti di scudo penale, beh anche questi danni e morti ricadono spiritualmente su CHI NON SI E' OPPOSTO e doveva, MA anzi HA CALDEGGIATO una simile cosa.

E pensano all'aspetto morale.. altro che morale, questo è mortale in tutti i sensi... perchè ora la gente è combattuta, terrorizzata se farsi vaccinare ed andare incontro a chissà cosa, sia fisicamente come reazione, sia come modifica del DNA, e sia spiritualmente perchè si rende complice di aborti. Oppure rischiare di prendere il coronavirus e sperare di farcela.
Ma la paura la stanno usando a piacimento per terrorizzare la popolazione e vendere vaccini e fare reclame di incoscienti che si vaccinano. INTANTO messi di fronte a questo diktat c'è chi sceglie la terza strada:

Cosenza, suicida il responsabile delle vaccinazioni anti Covid

Ci pensassero i grandi cardinali e vescovi che parlano di morale e non morale, e vedono la pagliuzza e non la trave. Alla base c'è l'accettazione dell'aborto. Satana lo fa accettare sotto forma di vaccino.. fa accettare il reset del DNA impaurendo la popolazione.. Prima si pregava per guarire.. ora è BigPharma il dio della salute..?
ricgiu
E poi, per tagliare la testa al toro, nella Fede Cristiana non esiste "Il fine giustifica il mezzo". Un atto cattivo rimane cattivo (non allineato al comandamento di Gesù) anche se, APPARENTEMENTE, può scaturirne un bene. Non c'è nulla da fare con Gesù. Siamo liberi: o con Gesù o contro Gesù.Tertium non datur. Nessuno dice che è facile ma bisogna avere la dignità di esserne consapevoli.
Kiakiar
Bellissimo articolo, argomentato in maniera ineccepibile. Da diffondere e condividere...
Kiakiar
A mio avviso ogni accettazione, permissione, minimizzazione o giustificazione di un peccato ( che in questo caso essendo l' aborto è mortale) è di per se stessa un ulteriore peccato. Chi ama la Vita ossia Gesu che si è definito Via Verita e Vita odia ogni genere di omicidio . Scrive San Francesco di Sales nella sua Filotea che il vero penitente " non solo detestera il peccato, ma anche tutti gli …More
A mio avviso ogni accettazione, permissione, minimizzazione o giustificazione di un peccato ( che in questo caso essendo l' aborto è mortale) è di per se stessa un ulteriore peccato. Chi ama la Vita ossia Gesu che si è definito Via Verita e Vita odia ogni genere di omicidio . Scrive San Francesco di Sales nella sua Filotea che il vero penitente " non solo detestera il peccato, ma anche tutti gli affetti, le conseguenze, e i sentieri del peccato. " E che per purificarsi davvero occorre " che tutto cio che appartiene al peccato sia travolto. " Aggiungo inoltre che secondo me chi è veramente devoto alla Madre delle Madri a Colei che ha sempre detto di si alla vita , a Colei che in Gesù nel suo grembo purissimo che i santi chiamavano" l' aula dei segreti di Dio " ha portato anche gli eletti, non può accettare nel proprio corpo che è tempio di Dio, ossia dell'Autore della vita, un prodotto derivato dal peccato, dalla cultura della morte , per di piu di creature innocenti.
Kiakiar
Non si puo' barattare la propria appartenenza al Signore, la nostra figliolanza divina, i principi che ci identificano come Cristiani con una vita un po' piu comoda in questa terra. I valori fondamentali sono alla radice del nostro essere di Dio e non dell' " altro " , il maligno, percio' non si possono negoziare. Dobbiamo vivere fino in fondo il nostro battesimo, come pellegrini in questo mondo …More
Non si puo' barattare la propria appartenenza al Signore, la nostra figliolanza divina, i principi che ci identificano come Cristiani con una vita un po' piu comoda in questa terra. I valori fondamentali sono alla radice del nostro essere di Dio e non dell' " altro " , il maligno, percio' non si possono negoziare. Dobbiamo vivere fino in fondo il nostro battesimo, come pellegrini in questo mondo e cittadini del cielo. ( vedi lettera a Diogneto). Siamo viandanti in viaggio verso la nostra vera patria, non attacchiamoci alle attrattive di quaggiù. A noi e' chiesto di remare controcorrente, quando il vento soffia verso il male , di percorrere i sentieri del mondo , senza deviare né a destra né a sinistra dalle leggi di Dio. Senza far rallentare o arrestare il nostro cammino verso l'eternità dallo spirito ingannevole del mondo e dai tranelli di Satana. Se non ci vaccineremo ci emarginerenno, ci callunieranno , ci renderanno forse bersaglio di minacce o atteggiamenti ostili, pazienza, forse correremo il rischio di perdere il lavoro, pazienza.. Sempre meglio che perdere l'anima. Infatti non è la mancanza di uno stipendio che ci allontanerà da Dio , ma il peccato, in tutte le sue sfumature. Non sara la mancanza di soldi a far venire meno la grazia nel nostro cuore , ma la presenza del compromesso con cio che e' palesemente contrario alla Sua volontà. Quando penso a Fatima e a quello che disse la Madonna riguardo alle mode che in futuro avrebbero offeso il Signore, penso anche alla moda dell'aborto...
Andiamo dunque dritti per la Sua strada, confidando nel Suo aiuto, se saremo stati fedeli ai Suoi decreti.
" Nulla ti turbi , nulla ti spaventi, tutto passa, Dio solo non si muta. Con la pazienza si ottiene tutto; con Dio nel cuore non manca nulla. Dio solo basta"
Santa Teresa d'Avila
Rosario SAVOIA
L'opinione pubblica non è la Verità. Non si deve mai uccidere un innocente. I nascituri sono innocenti e indifesi specie dalla volontà. deviata della madre. Per quanto riguarda i vaccini che muovono esagerati interessi monetari e di potere risponde GESÙ stesso"non si può servire Dio e mammona". Non difendere la vita per amore dell' interesse ci eguaglia alla figura dell' anticristo. Meditiamo se …More
L'opinione pubblica non è la Verità. Non si deve mai uccidere un innocente. I nascituri sono innocenti e indifesi specie dalla volontà. deviata della madre. Per quanto riguarda i vaccini che muovono esagerati interessi monetari e di potere risponde GESÙ stesso"non si può servire Dio e mammona". Non difendere la vita per amore dell' interesse ci eguaglia alla figura dell' anticristo. Meditiamo se vogliamo essere salvati o condannati. A che giova all' uomo guadagnare tutto il mondo se poi perde la sua anima?
Bianca Guidi di Bagno
Codivido pienamente
La Verità vi farà liberi
Grande don Curzio!

Non si può fare il male perché ne venga un bene, tanto più quando si tratta di un male è assoluto, com'è l'uccisione di un'innocente.
La partecipazione è attiva perché se io non rifiuto tale vaccino sto cooperando e favorendo l'aborto e la sua commercializzazione.
Morirò? Pazienza, l'importante è presentarsi davanti all'Altissimo in Grazia, non in salute.

Il resto sono solo …More
Grande don Curzio!

Non si può fare il male perché ne venga un bene, tanto più quando si tratta di un male è assoluto, com'è l'uccisione di un'innocente.
La partecipazione è attiva perché se io non rifiuto tale vaccino sto cooperando e favorendo l'aborto e la sua commercializzazione.
Morirò? Pazienza, l'importante è presentarsi davanti all'Altissimo in Grazia, non in salute.

Il resto sono solo sofismi che vogliono farci filtrare un'inezia e ingoiare un cammello.
La CDF ha promulgato un documento che va contro Dio e guarda caso un paio di giorni prima della commercializzazione del veleno Pfizer.
Anàtema su Paglia, Ladaria e Bergoglio che attirano su di sé e sul prossimo la maledizione di Dio!
muntcarimell
Anàtema a tutti coloro che lo accetteranno
N.S.dellaGuardia
Risposta: NO.