Clicks1.4K
it.news

Monsignor Perlasca ha fatto cadere Becciu

Monsignor Alberto Perlasca ha consegnato documentazione in Febbraio che ha incastrato Cardinal Becciu, scrive LaStampa.it (September 30).

Per anni, Perlasca è stato il capo ufficio amministrativo della Prima Sezione della Segreteria di Stato che gestisce quasi 700 milioni di Euro.

In agosto 2019 improvvisamente trasferito al Tribunale della Segnatura Apostolica e in seguito licenziato.

Becciu, oltre che di peculato, potrà essere accusato anche di favoreggiamento. Un caso sarebbe l’avvocato Nicola Squillace (studio Libonati Jaeger) che ha ricevuto 200 mila euro per un generico incarico di consulenza legale, oltre 150 mila per una serie di professionisti da lui indicati.

Subito dopo emette un’altra fattura da 364 mila euro che il Vaticano non vuol pagare. Squillace riesce ad aggirare il veto e addirittura a farsi corrispondere 17 mila euro in più. Complessivamente ben 711 mila euro sono inghiottiti da consulenze inspiegabili.

L'imprenditore Gianluigi Torzi (arrestato in Vaticano a giugno) fattura 5 milioni come consulenza per altre operazioni immobiliari proposte al Vaticano:

• un hotel a Milano in zona San Siro,
• un palazzo in Piazza Cavour,
• uno palazzo sulla 5th Avenue di New York,
• un hotel per l’Expo di Dubai.

Non c’è solo il palazzo di Sloane Avenue a Londra ma la Segreteria di Stato vaticana avrebbe investito altri 100 milioni di sterline in appartamenti di lusso a Londra a Cadogan Square e a Knightsbridge.

Foto: Angelo Becciu, © Mazur/cbcew.org.uk, CC BY-NC-SA, #newsElboyvhptl