Clicks966
it.news
6

Cardinale conservatore crede in un "obbligo morale" di accettare vaccini controversi

Accettare i vaccini contro il Covid è un "obbligo morale", ma non implica che sia anche un obbligo giuridico, ha detto il cardinale di Utrecht (Paesi Bassi) Willem Eijk, medico laureato e teologo morale, il 23 ottobre a Roma, alla Conferenza della Voce della Famiglia, riferisce Edward Pentin.

Eijk ha aggiunto che il vaccino obbligatorio non è giustificabile: "Il vaccino andrebbe assunto volontariamente". Eijk, amico della Messa Romana, è considerato uno dei pochi Cardinali Cattolici rimasti.

Nonostante le sue affermazioni, ci sono molte argomentazioni contro la moralità dei vaccini, come il legame con gli aborti, l'inefficacia, gli effetti collaterali, gli effetti a lungo termine sconosciuti. Inoltre, un trattamento precoce efficace del Covid-19 è una scelta migliore.

#newsDyhuhwvjpu

Giangian
Mi dispiace per questa uscita fuori onda del cardinale Eijk. Mi sembrava uno dei pochi cardinali degni di nota del sacro Collegio. Dopo questa si è bruciato....
Andrea Rossi
Devono farla finita con questa balla dell'"obbligo morale" del vaccino. Il Signore li farà smettere scaraventandoli all'inferno
N.S.dellaGuardia
Si scriva anche lui un nuovo Credo apposta per questa sua nuova credenza cieca. E se lo reciti da solo mattina e sera, finché non gli verrà la voglia di iscriversi ad un sindacato e lasciare i voti, di cui ormai non se ne fa nulla (a meno di passare ai fratelli tutti luterani...)
Fatima.
Non c'è più speranxa...!
il vandea
Su questo sbaglia.
Christoforus78
Non sono neppure obbligo morale vista la sostanziale scarsa efficacia degli stessi. Oltre al contenuto potenzialmente nocivo non adeguatamente valutato visto i limiti di una ricerca affrettata ed incompleta con l'enorme vulnus dell'uso di cellule provenienti da bambini abortiti nelle fasi di coltivazione e produzione.