it.news
41.2K

Successore "conservatore" del cardinale Burke attacca la Messa

Il vescovo William Callahan di La Crosse (Wisconsin), ha proibito gran parte delle Messe Romane a partire dal 1° gennaio, mettendo in atto il rigido Traditionis Custodes di Francesco.

Saranno "permesse" solo tre strutture non parrocchiali: santuario di Guadalupe, oratorio di Santa Maria e oratorio di Cor Jesu. Callahan è un “conservatore”.

Il cardinale Burke era stato ordinato per la diocesi di La Crosse, dove era stato vescovo (1994-2003). Celebrava regolarmente la Messa nel santuario di Guadalupe, la cui lettera di raccolta fondi ha pubblicato il 4 gennaio.

Don Michael Klos, che celebrava la Messa nella diocesi di La Crosse, ha detto a LifeSiteNews.com che intende presiedere Eucarestie di Novus Ordo in latino rivolto «ad orientem». Callahan “ha lasciato aperta la possibilità [impossibile]” di poter ottenere il permesso di celebrare la Messa "in futuro", ma solo se Francesco ammorbidisce le attuali limitazioni strette.

Lo stesso Callahan ha sospeso nel 2021 don Altman per aver criticato Biden.

D'altro canto, ha confermato monsignor Jeffrey Burrill, ex segretario generale dei vescovi USA e attivo omosessuale.

#newsDpbidfmxqe

alacer
Il problema dei vescovi postconciliari è che mescolano un po' di bene con un po' di malaliturgia pensando di fare bene.
O concupiscendo alcuni di fare male per essere... 'progressisti' coi tempi!
😭
m. luisa daminelli
Sempre peggio! Signore vieni presto a liberarci dal Male!
N.S.dellaGuardia
Come a Genova.
Tutti solerti burocrati con, guarda caso, luterani problemi col cibo...
il vandea
Un altro antivescovo.