Clicks819
it.news
2

Vescovo in Brasile dà piena libertà alle comunità di Rito Romano

Il vescovo di Formosa (Brasile), Adair José Guimarães, 61, ha dato piena libertà alle comunità di Rito Romano presenti nella sua diocesi, scrive sui social media Salvatore Doni, della diocesi di Formosa.

Guimarães è stato ordinato vescovo di Rubiataba-Mozarlândia nel 2008 e promosso a Formosa da Francesco nel 2019. È considerato uno dei migliori vescovi del Brasile. Dopo il Traditionis Custodies, non ha scritto alcun decreto e non ha preteso le letture in vernacolare.

Ha partecipato il 20 novembre alla Messa Romana nel monastero Redentorista del Sacro Viso, in cui ha consacrato due suore (video sotto).

A giugno, ha partecipato a una Messa Pontificale dal Trono per la chiusura del recinto del monastero (immagine in articolo). Quella Messa è stata celebrata dall'arcivescovo militare del Brasile.

#newsZammrmbdvx

10:00
Don Andrea Mancinella
Bene, benissimo: e alla faccia di Papa Bergoglio, di Roche e di Grillo, che vorrebbero seppellire per sempre la Santa Messa della Tradizione Cattolica, per sostituirla definitivamente con quella bugniniana catto-anglicana.
Non ci riusciranno, perché Dio è con noi e non con loro!
Adesso sembra, ma penso che sicuramente avverrà, che ci sarà entro febbraio prossimo anche un attacco alle Comunità '…More
Bene, benissimo: e alla faccia di Papa Bergoglio, di Roche e di Grillo, che vorrebbero seppellire per sempre la Santa Messa della Tradizione Cattolica, per sostituirla definitivamente con quella bugniniana catto-anglicana.
Non ci riusciranno, perché Dio è con noi e non con loro!
Adesso sembra, ma penso che sicuramente avverrà, che ci sarà entro febbraio prossimo anche un attacco alle Comunità 'Ecclesia Dei', col tentativo di vaticansecondizzarle, così come hanno già fatto con iFrati Francescani dell'Immacolata.
Occorre pregare moltissimo, ed invito tutti gli amici di Gloria TV, a farlo, perchè i membri di quelle Comunità abbiano la forza di rifiutare, altrimenti verranno annientate come i Frati del povero p. Manelli...
Come vedete, in gioco c'è sempre il 'loro' Concilio, il Concilio fatto dai neomodernisti, che essi vogliono imporre a tutti abusando orribilmente della loro autorità.
Questo, per coloro che non avessero ancora capito che E' QUEL CONCILIO, IL VATICANO II, CHE HA INTRODOTTO UFFICIALMENTE LA RIVOLUZIONE NELLA CHIESA.
Segnalo qui, per chi volesse leggerlo, il mio libro su quest'argomento scritto una quindicina di anni fa (e giudicato con molto favore, allora, da esponenti importanti della Tradizione Cattolica), intitolato "1962 - Rivoluzione nella Chiesa", edito dall'Editrice Civiltà, di Brescia, ordinabile a questo link : info@omieditricecivilta.it
Due sole note:
1) dalla vendita di questo libro non ricavo assolutamente ì nulla, avendo io rinunciato ai diritti d'autore, come anche per l'altro mio libro sulla conversione di Alphonse Ratisbonne grazie all'Immacolata: non scrivo per denaro, ma per illuminare le anime.
2) La mia posizione di appoggio alle consacrazioni episcopali fatte da Mons. Lefebvre nel 1988, espressa in quel libro, l'ho modificata col tempo: ora, francamente, mi pare che avrebbe potuto non farle, aspettando il Vescovo promesso dal Cardinale Ratzinger, sarebbe bastata ancora solo un po' di pazienza...
Comunque la lettura del libro mi sembra molto utile per capire qualcosa sulla crisi odierna nella Chiesa. Lo stile è giornalistico, quindi non ci sono difficoltà di comprensione per nessuno.
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, salvate le Comunità 'Ecclesia Dei'!
don Andrea Mancinella, eremita della Diocesi di Albano
maria zicarelli
E' scritto:- bisogna ubbidire a Dio, anziché agli uomini!