Diodoro
Mi accade spesso, caro professore, di paragonare il "dialogo" a una comune conversazione con conoscenti e parenti.
Ci sono alcuni di loro con cui "andrei volentieri a cena", e altri con cui non ci andrei - ed effettivamente non ci vado. Perché? perché so che quelli del primo gruppo sono parte di un mondo affettivo e ideale accostabile al mio, e quelli del secondo no.
Per ciò che riguarda l'Italia…More
Mi accade spesso, caro professore, di paragonare il "dialogo" a una comune conversazione con conoscenti e parenti.
Ci sono alcuni di loro con cui "andrei volentieri a cena", e altri con cui non ci andrei - ed effettivamente non ci vado. Perché? perché so che quelli del primo gruppo sono parte di un mondo affettivo e ideale accostabile al mio, e quelli del secondo no.
Per ciò che riguarda l'Italia, Essa ha perso la dignità di sistema politico e civile degno di questo nome nel maggio 1978, subito dopo l'omicidio di A. Moro: fu approvata la legge di Aborto, e subito iniziò l'eliminazione dei non nati, in grande numero, con i soldi e la benedizione dello Stato e con l'acquiescenza della Chiesa.
Dal 1978 (eravamo giovanissimi, naturalmente), sono in Italia ammirandola, vivendola, ma non rispettandola come entità organizzata concretamente esistente