La Chiesa di Sodoma:: a differenza di don Minutella questo "prete" non è stato scomunicato (video)

Don Franco Barbero: il prete che sposa i gay, ha una moglie e fa celebrare le donne DI DAVIDE CAVALLERI

"Ratzinger licenzia il prete che sposa i gay" titolavano così i giornali nel marzo 2003. Un provvedimento pontificio che non ha comunque impedito a Franco Barbero di continuare a celebrare nella sua comunità e di seguitare nel farsi chiamare "don", titolo che a Pinerolo nessuno sembra mettere in discussione. "In quasi 60 anni di ministero ho sposato 690 coppie omosessuali" racconta con orgoglio don Franco nello studio della casa in cui vive con la moglie. A 83 anni suonati snocciola con grande precisione i ricordi della sua memoria: racconta di quando, giovane prete, pensava che la Chiesa avesse in mano la verità e dei successivi anni pieni di dubbi, incontri e pregiudizi infranti. "Nel '63 un ragazzo omosessuale mi fece conoscere il suo compagno. Quell'incontro mi ha cambiato la vita. Nel '71 fondai un gruppo di incontro per i gay e 7 anni più tardi cominciai a sposarli" ricorda don Franco.

Una pratica da subito condannata dai suoi superiori ma che esplose definitivamente solo nel 2000 quando, in occasione del giubileo, il prete di Pinerolo si spinse a dire che l'omosessualità è un dono. "Non volli mai ritrattare quella frase, sarebbe stato scorretto nei confronti di quello che avevo fatto e nei confronti della mia comunità". Nel 2003 viene dimesso dallo stato clericale, ma don Franco non ha mai rinunciato a portare avanti il suo ministero in disobbedienza ai diktat vaticani. Nelle sue comunità di Pinerolo, Torino e Piossasco continua a celebrare matrimoni tra gay, lesbiche e trans, ha una moglie e permette alle donne di amministrare l'eucarestia. "Con la sua chiusura, la Chiesa sta perdendo tantissime chiamate di Dio - racconta con le lacrime agli occhi -. Tante persone si stanno allontanando convinte che per far parte della Chiesa sia necessario avere un tesserino: o sei maschio eterosessuale o rimani fuori. Io dico che questo messaggio compromette il Vangelo".

La Stampa -

05:18
Brigate Rozze
noto soltanto io la bavetta ai lati della bocca? ho l'impressione che quel che c'è all'esterno rifletta l'interno.
Brigate Rozze
per riconoscere un prete "sveglione" basta vedere come si veste. portinaio di guardiola.
Caterina Greco
Non se ne può più.
maria immacolta
Mi viene un conato di vomito. 🤮
Giosuè
Tempo fa c'è stato un piccolo terremoto in una zona il cui epicentro è una parrocchia dove si è insediato un sacerdote ex prete operaio. È un prete favorevole a innovazioni al interno della Messa, nonostante si debbano seguire formule liturgiche. Qualcuno mi riferì che celebra anche con il pane naturale. Invita signore teologhe, che introducono nelle conferenze innovazioni contrarie al …More
Tempo fa c'è stato un piccolo terremoto in una zona il cui epicentro è una parrocchia dove si è insediato un sacerdote ex prete operaio. È un prete favorevole a innovazioni al interno della Messa, nonostante si debbano seguire formule liturgiche. Qualcuno mi riferì che celebra anche con il pane naturale. Invita signore teologhe, che introducono nelle conferenze innovazioni contrarie al insegnamento della Chiesa. Quando muore qualcuno non vuole che si reciti il Rosario in Chiesa. Sono tutti preti che una volta erano ai margini della Chiesa, se non dichiarati fuori, ma invece ora, con la misericordia di B. e dei suoi seguaci, predicano in pompa magna e sono i più ben visti dentro la Chiesa. I sacerdoti apparentemente bravi ora seguono questi preti sinistri. Secondo me si avvicina l'ora di quella prova chiamata da Gesù alla Valtorta: "Nell'ora della prova tre quarti della Chiesa mi tradiranno e io dovrò reciderli come lebbra immonda".
Quella prova sarà secondo me l'unione con I protestanti e coinciderà in quel orribile sacrilegio nel luogo santo, profetizzato dal profeta Daniele, nel quale anziché la S.Messa si celebrerà un falso rito. Lo menziona la Madonna a Don Gobbi.
Questi sono sacerdoti all' avanguardia e anticiperanno i tempi predetti. I terremoti sono segni che Dio si ritira e subentra il demonio.
Don Andrea Mancinella
Se il barbero (minuscolo, ovviamente) ha potuto continuare indisturbato nelle sue porcherie, è perchè il 'licenziamento' di Ratzinger non prevedeva altre sanzioni.
Ad esempio, SOSPENSIONE A DIVINIS, SCOMUNICA FERENDAE SENTENTIAE, RIDUZIONE ALLO STATO LAICALE.
Se ci fossero state, il barbero (sempre più minuscolo) sarebbe stato completamente neutralizzato, e insieme con lui tanti altri …More
Se il barbero (minuscolo, ovviamente) ha potuto continuare indisturbato nelle sue porcherie, è perchè il 'licenziamento' di Ratzinger non prevedeva altre sanzioni.
Ad esempio, SOSPENSIONE A DIVINIS, SCOMUNICA FERENDAE SENTENTIAE, RIDUZIONE ALLO STATO LAICALE.
Se ci fossero state, il barbero (sempre più minuscolo) sarebbe stato completamente neutralizzato, e insieme con lui tanti altri che hanno fatto e fanno le stesse cose.
Ma, come diceva l'allora Cardinale Ratzinger, "l'[accusa di] rigorismo del Vaticano di fronte alle deviazioni dei progressisti, presentato in modo mitico, è apparsa essere soltanto un discorso vuoto. Finora, infatti, sono stati pubblicati soltanto dei moniti; in nessun caso ci sono state pene canoniche rigorose in senso stretto." (Cardinal Ratzinger ai Vescovi del Cile 1988)."
Dopo di che, tanti saluti a tutti.
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, salvateci dai prelati neomodernisti!
Eremita della Diocesi di Albano
Francesco I
Francesco I
Bergoglio lo nominerà cardinale !
Francesco I
Evidentemente, come Bergoglio, questo prete ignora il catechismo di San Pio X
I quattro peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio
1-Omicidio volontario
2-Peccato impuro contro natura
3-Oppressione dei poveri
4-Defraudare la giusta mercede a chi lavoraMore
Evidentemente, come Bergoglio, questo prete ignora il catechismo di San Pio X

I quattro peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio
1-Omicidio volontario
2-Peccato impuro contro natura
3-Oppressione dei poveri
4-Defraudare la giusta mercede a chi lavora