Clicks1.1K
it.news
2

Negare l'olocausto? Cardinale di curia evita la parola a OGNI costo

Il 24 aprile, durante la commemorazione dell'olocausto degli armeni nel College Armeno di Roma, il cardinale di curia Leonardo Sandri ha fatto di tutto per evitare il termine "genocidio".

Dal 1915 al 1917, il governo liberale anti-islamico di Young Turk ha ucciso i due terzi dei due milioni di armeni che vivevano in Turchia. Benedetto XV è intervenuto personalmente nel 1912 con il sultano Mehmed V, ma purtroppo il suo intervento ha solo peggiorato la situazione.

Sandri è stato più diplomatico: ha chiamato il genocidio "immensa violenza", un "dramma", una "macchia sulla storia dell'umanità", una "sofferenza sistematicamente pianificata," un "enorme crimine", un "grande male", ma mai una volta "genocidio" (ovviamente per non infastidire la Turchia, paese della NATO).

In passato persino Francesco aveva avuto il coraggio di chiamare genocidio il genocidio degli armeni.

#newsEtyivzgqkc

N.S.dellaGuardia
Non ci sarà mai peggiore male per la Chiesa, di quello originato da quando ha cominciato a desiderare di compiacere il mondo!
Noncirestachepiangere
Esiste solo un olocausto e sappiamo quale si intende. Tutti gli altri genocidi, a partire da quello armeno per passare a quello dei cristiani russi sotto il boscevismo, fino a quello odierno dei cristiani nel mondo, NON sono assolutamente da tenere in conto.