Clicks1.4K
it.news
5

Vescovo tedesco: "Sacerdozio femminile arriverà"

Non è più "convincente" respingere il sacerdozio femminile con argomentazioni basate "solo sulla tradizione", ha detto il vescovo di Magdeburg (Germania) Gerhard Feige alla KNA (12 febbraio).

Feige sa, tuttavia, che molti Cattolici rifiuterebbero il sacerdozio femminile e che questo metterebbe in pericolo l'unità della Chiesa: "Nondimeno, arriverà".

Giovanni Paolo II ha dichiarato infallibilmente nella Ordinatio Sacerdotalis (1994) che la principale argomentazione contro il sacerdozio femminile è la volontà di Cristo, che ha scelto dodici uomini come suoi Apostoli, lasciando fuori Nostra Signora.

La Chiesa Cattolica in Germania è clinicamente defunta e sopravvive solo grazie a una esosa tassa per la chiesa, che le dà la possibilità di mandare avanti strutture vuote.

Feige è un noto nemico della Fede Cattolica.

Foto: Gerhard Feige, © Evangelische Kirche in Österreich, CC BY-SA, #newsNfsatrddnz
giandreoli
Mi meraviglia, amareggia e scandalizza che purtroppo, proprio un Pastore della Chiesa (ahimè, sempre più numerosi ed ascoltati) sostituisca la sua opinione al Magistero della Chiesa, predichi insegnamenti falsi e guidi i Fedeli all'errore. Dovrebbe conoscere e saper spiegare ai Fedeli (questo sì) la "Dichiarazione circa la questione dell'ammissione delle donne al sacerdozio ministeriale" emanato …More
Mi meraviglia, amareggia e scandalizza che purtroppo, proprio un Pastore della Chiesa (ahimè, sempre più numerosi ed ascoltati) sostituisca la sua opinione al Magistero della Chiesa, predichi insegnamenti falsi e guidi i Fedeli all'errore. Dovrebbe conoscere e saper spiegare ai Fedeli (questo sì) la "Dichiarazione circa la questione dell'ammissione delle donne al sacerdozio ministeriale" emanato dalla Congregazione per la Dottrina della Fede. Vi si spiega in modo documentato, chiaro ed esauriente, a partire dagli interrogativi posti dalla modernità, il comportamento di Gesù, degli Apostoli, della Chiesa primitiva e Padri della Chiesa, della Tradizione che perpetua il pensiero di Cristo, della natura del sacerdozio ministeriale, del ruolo della donna nella Chiesa, del carattere perenne del suo Magistero. Con tutto rispetto, a me, un Vescovo che giunge a sostituirsi a quest'ultimo, fa supporre un graduale oscuramento della coscienza (non più fedele al compito affidatogli) e l'affievolirsi della stima e dell'amore per il suo sacerdozio che lascia subentrare la familiarità con la stima e l'amore per le opinioni volubili del mondo. Non rimane che da invocare lo Spirito Santo e difendere apertamente il retto insegnamento del Magistero. E ci protegga la Vergine Santa, Madre della Chiesa!
antiprogressista
Anche se arrivasse sarebbe un "sacerdozio" nullo ed invalido e nessun cattolico degno di questo nome accetterà "sacramenti" da quelle false sacerdotesse, neppure in punto di morte, perché il loro "sacerdozio" sarebbe nullo ed inesistente come quello di protestanti ed anglicani.
Ovviamente anche le loro "messe" sarebbero del tutto nulle ed il solo parteciparci sarebbe un atto sacrilego!
Pietro da Cafarnao
Così le Chiese si svuoteranno perché il Vero Dio che non adorate più vi lascerà da soli senza la grazia. Perché non la grazia di Dio e le sue leggi avete cercato, ma voi stessi e il vostro intelletto.
Giovanni da Rho
Vescovo nominato da Giovanni Paolo II, complimenti per la scelta.
Marziale
Dopo le lettrici sono arrivate le minEstre della Comunione. Dopo le minEstre arrivano le diaconesse. Dopo le diaconesse arriveranno le sacerdotesse: nelle chiese riformate sono presenti ormai da tempo. È la finestra di Overton applicata alla Chiesa. Non ardendo più di santo zelo, incapaci ormai di quella santa violenza che scaccia i mercanti dal Tempio, siamo ormai divenuti un tiepido brodetto. …More
Dopo le lettrici sono arrivate le minEstre della Comunione. Dopo le minEstre arrivano le diaconesse. Dopo le diaconesse arriveranno le sacerdotesse: nelle chiese riformate sono presenti ormai da tempo. È la finestra di Overton applicata alla Chiesa. Non ardendo più di santo zelo, incapaci ormai di quella santa violenza che scaccia i mercanti dal Tempio, siamo ormai divenuti un tiepido brodetto. È questo il Male lo sa. Ma il responsabile è sempre il popolo che aderisce anche alle inique leggi del re di turno : le valanghe si formano sempre per l'unione dei tanti fiocchi di neve e portano sempre la rovina dove si abbattono. Noi siamo la causa di tutto questo , anche se il primo agente è stato quella piccola parte di sacerdozio corrotto con sventurate riforme. Ma è la nostra tiepidezza , nostra e del Sacerdozio, che permette al Male di avanzare senza più ostacoli. La Tenebra come gigantesca e melmosa ondata tutto travolge nella sua corsa impazzita, sfonda ogni barriera di protezione ,supera le alte muraglie della Chiesa ed entra finalmente nel Tempio di Dio e si siede nel Tempio di Dio.
Non ci rimane allora che gridare, dalla mistica Barca che sembra affondare : " Salvaci Signore, che noi periamo!".
Marziale