it.news
3940
Don Andrea Mancinella
Il povero don Bus non ha capito nulla, anche se ha avuto, almeno inizialmente, un atto di buona volontà parziale.
Che si celebri verso il popolo o verso Dio, la 'nuova Messa' di Paolo VI/Bugnini resta un culto filoprotestante, e questo don Bus appunto non l'ha ancora capito.
cupich (minuscolo d'obbligo) ha avuto così buon gioco nel neutralizzarlo, e nello spingerlo al 'mea culpa' finale (in …More
Il povero don Bus non ha capito nulla, anche se ha avuto, almeno inizialmente, un atto di buona volontà parziale.
Che si celebri verso il popolo o verso Dio, la 'nuova Messa' di Paolo VI/Bugnini resta un culto filoprotestante, e questo don Bus appunto non l'ha ancora capito.
cupich (minuscolo d'obbligo) ha avuto così buon gioco nel neutralizzarlo, e nello spingerlo al 'mea culpa' finale (in perfetto stile comunista, nei Paesi comunisti erano la norma le 'confessioni' di colpa estorte con la violenza - vedasi il caso del Cardinale Mindszenty in Ungheria nel 1948 - e lo sono tuttora nella Cina continentale, ad esempio).
L'unico modo di fare le volontà di Dio e nello stesso tempo sfuggire alla dittatura eretica dai Prelati leccafibbie del Vaticano neomodernista è quello di iniziare a celebrare la Santa Messa della Tradizione Cattolica, quella del Vetus Ordo.
Preghiamo perchè don Bus lo capisca e si regoli di conseguenza.
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, salvate quel sacerdote!
Eremita della Diocesi di Albano
N.S.dellaGuardia
Andare contro Cesare non è da tutti, di fatto nel momento chiave tutti gli Apostoli sono fuggiti dinnanzi a Cesare, lasciando Gesù solo.
Preghiamo che Dio doni a questo Sacerdote il coraggio di obbedire a Lui, anziché a quel demonio di cupich.
Riccardo Cariaggi
Peccato che Bus non veda alternative alla sua sana e corretta vocazione a tal punto da costringerlo a "riflettere sul sacerdozio"