it.news
11.3K

Energumeno in borghese. Di Gianni Toffali

L'informazione mainstream, cioè del pensiero unico al soldo del padrone, ha bollato la manifestazione di piazza del popolo contro il green pass con l'epiteto sempreverde: fascista.

A fronte di una piazza gremita da migliaia di pacifici manifestanti, i media prezzolati hanno fatto intendere che la totalità dei partecipanti fossero pericolosi nostalgici del ventennio.

Poco importa che ad andare in escandescenza siano stati i soliti 4 estremisti, pur di togliere i diritti civili e la libertà di parola a chi considera la tessera della vergogna, una discriminazione indegna di un paese civile, gli organi di regime hanno messo in pratica le tecniche manipolatorie del nazista Joseph Goebbels.

Sono stati mandati in onda decine di spezzoni dove apparentemente la polizia bloccava i manifestanti, ma, guarda caso, l'inizio del tafferugli, sono stati tagliati.

Quella piccola porzione di rete non ancora occultata (youtube e facebook docet!), mostra una realtà ben diversa. Su whatsaap si vedono centinaia di video dove i manifestanti con le mani alzate in segno di pace, vengono attaccati gratuitamente dalle forze dell'ordine.

Nel video più visualizzato si vede un energumeno che, dapprima aiuta la folla a ribaltare un mezzo della polizia, un attimo dopo, bloccare e trascinare per i capelli un giovane ed infine, supportato da una decina di poliziotti, picchiare con ferocia belluina, il malcapitato.

Vogliamo scommettere che il video dell'infiltrato compagno di merenda dei veri picchiatori non verrà trasmesso da nessuna redazione?

00:27

00:27

00:20
N.S.dellaGuardia
Un film già visto ovunque, anche prima del g8 del 2001.
Solo che da allora, col moltiplicarsi delle telecamere, è molto più difficile far passare la narrazione alla kossiga dei manifestanti "violenti tutti".
Il problema è quando sento qualcuno di Genova che crede ancora a queste menzogne...