Clicks24
Fatima.

Se fosse possibile trovare errore in Dio si dovrebbe dire che tale Sacrificio fu un errore perché è nullo per troppi il suo valore infinito.

Se fosse possibile trovare errore in Dio si dovrebbe dire che tale Sacrificio fu un errore perché è nullo per troppi il suo valore infinito.

(Sapienza 12,5-6)

VI PARE CHE IO VI SFERZI?

E ALLORA UDITE: “NÉ BASTÒ AVERE SBAGLIATO NELLA COGNIZIONE DI DIO MA, VIVENDO NELLA GRANDE GUERRA DELL’IGNORANZA, A SÌ GRANDI MALI DÀNNO IL NOME DI PACE.

ORA IMMOLANO I FIGLI, ORA FANNO TENEBROSI SACRIFIZI, ORA PASSANO LA NOTTE IN ORGIE INFAMI.

NON CONSERVANO PURE NÉ LA VITA NÉ LE NOZZE.

MA L’UNO UCCIDE L’ALTRO PER INVIDIA O LO CONTRISTA CON AULIREI.

TUTTO È SOSSOPRA: SANGUE, OMICIDI, FURTI, FRODI, CORRUZIONI, INFEDELTÀ, TUMULTI, SPERGIURI, VESSAZIONI DEI BUONI, DIMENTICANZA DI DIO, CONTAMINAZIONE DELLE ANIME, INVERSIONE DEI SESSI, INCOSTANZA NEI MATRIMONI, ADULTERI, IMPUDICIZIE, PERCHÉ L’ABOMINEVOLE CULTO DEGLI IDOLI È CAUSA, PRINCIPIO E FINE D’OGNI MALE.

ESSI O FOLLEGGIANO IN GOZZOVIGLIE, O VATICINANO IL FALSO, O VIVONO NELL’INGIUSTIZIA E SENZA ESITAZIONE SPERGIURANO, PERCHÉ FIDANDO IN IDOLI INANIMATI NON TEMONO ALCUN PREGIUDIZIO PER I LORO SPERGIURI.

MA È LA SAPIENZA DETTATA UN SECOLO AVANTI IL CRISTO, O È SCRITTO DETTATO PER I MOMENTI ATTUALI?

E VORRESTE PAROLE DI MISERICORDIA ANCORA?

NON AVETE MAI VISTO UN POPOLO IN FUGA SOTTO UNA GRANDINE GROSSISSIMA?

FUGGE, FUGGE, E VIENE COLPITO PERCHÉ I GROSSI CHICCHI LO PERSEGUITANO DA OGNI DOVE.SE DOVESSI PARLARE PER COME MERITATE E PARLARE IO PADRE, SARESTE SIMILI A QUESTI PERCOSSI DA INNUMERABILE GRANDINE.

PARLA LA BONTÀ E NON CAPITE.

PARLA LA GIUSTIZIA E LA TROVATE INGIUSTA.

AVETE PAURA E NON VI CORREGGETE.

STOLTI O DELINQUENTI? FOLLI O INDEMONIATI?

OGNUNO SI ESAMINI.

ED È PER QUESTI CHE IL FIGLIO DEL PADRE FU MANDATO A MORIRE?

VERAMENTE CHE SE FOSSE POSSIBILE TROVARE ERRORE IN DIO SI DOVREBBE DIRE CHE TALE SACRIFICIO FU UN ERRORE, PERCHÉ È NULLO PER TROPPI IL SUO VALORE INFINITO.

UN ERRORE. SÌ.


CHE SE TESTIMONIA DELLA MIA NATURA.

PERCHÉ SE NON FOSSI AMORE, O UOMINI CHE COLPEVOLI COME SIETE TROVATE CHE IO NON VI TRATTO CON MISERICORDIA, NON VI AVREI DATO LA REDENZIONE.

SÌ, CHE IN VERITÀ SE AVESSI DOVUTO AGIRE COME VOI FATE, VOLENDO IL CENTO PER CENTO, E ANCHE IL MILLE PER CENTO QUANDO FATE UN POCO DI BENE, IO NON AVREI MAI DOVUTO FARVI GRAZIA.

PERCHÉ LE GRAZIE, TUTTE, COMINCIANDO DA QUELLA DEL SANGUE EFFUSO PER VOI, VENGONO DA VOI TRASCURATE, DERISE, VOLTE A DISGRAZIE.

Valtorta – quaderni - 1945-1950 - 20 marzo 1945