Clicks1.2K
Maath
5
Torino Chiesa San Rocco Messa di Mezzanotte Natale 2018 Io al credo non ci credo bis natale 2018. Quando La fede è un optional e la liturgia una coreografia per l'ego di qualche "prete". Questa volta…More
Torino Chiesa San Rocco Messa di Mezzanotte Natale 2018

Io al credo non ci credo bis natale 2018.
Quando La fede è un optional e la liturgia una coreografia per l'ego di qualche "prete".
Questa volta a causa delle proteste suscitate sui social media, non IL CREDO ma un "credo" o meglio un "Io penso" è stato letto durante la messa della notte di natale. Vedere per credere si potrebbe dire a chi non si capacita di come questo possa ancora accadere senza che le autorità ecclesiastiche prendano provvedimenti. Si può vedere infatti nel video che il prete all'inizio della messa dice espressamente che Dio non è venuto a dirci qualche verità(min 4:54) non c'era nessuna verità. Per cui il credo recitato in forma responsoriale malvolentieri e stravolto nelle parole perde qualsiasi significato. Ma fosse solo il Credo in realtà tutta la celebrazione consacrazione compresa è fatta al momento improvvisata nelle parole e nelle sue parti come in un varietà!
Questo non è accettabile passivamente come Cattolico pretendo misure quali la sospensione a divinis o la scomunica per preti come questo! Bisogna reagire non si può stare in silenzio mentre violentano la fede , la liturgia e le menti di poveri fedeli!
Acchiappaladri
@il vandea Non ho conoscenza diretta del caso specifico di questo vecchio prete palesemente apostata e della sua parrocchia ma suppongo che fra le persone che assistevano alla neo-messa (lascio agli esperti di liturgia e diritto canonico discutere se possa essere considerata ancora una santa messa cattolica valida) non vi siano stati molti abbandoni dell'assemblea perché ormai sono di pubblico …More
@il vandea Non ho conoscenza diretta del caso specifico di questo vecchio prete palesemente apostata e della sua parrocchia ma suppongo che fra le persone che assistevano alla neo-messa (lascio agli esperti di liturgia e diritto canonico discutere se possa essere considerata ancora una santa messa cattolica valida) non vi siano stati molti abbandoni dell'assemblea perché ormai sono di pubblico dominio le pratiche ... eterodosse (diciamo così per diplomazia) di quel prete e probabilmente a coloro che continuano a frequentale quella parrocchia va benissimo così.

Sanzioni canoniche contro sacerdoti responsabili di palesi violazioni delle regole liturgiche e di insegnamenti eretici furono rare, tardive e blande anche sotto i governi del beato G.P. II e di B. XVI pre-"rinuncia":
capisco umanamente lo sdegno e le richieste di sanzioni dell'amico @Maath ma è irrealistico pensare che il governo bergogliano possa essere interessato sinceramente a ripristinare con decisione ed urgenza l'ortodossia cattolica in quella parrocchia torinese.
Oggi per essere sanzionati dal Vaticano o dall'Ordinario casomai un prete deve operare con vigore ed intransigente coerenza secondo il Catechismo.
Quel vecchio prete apostata sembra solo più sincero ed esplicito nella sua apostasia di tanti alti papaveri del partito ecclesiastico ora al potere nella organizzazione umana ancora nota come "Chiesa Cattolica".
Maath
ciò non di meno è necessario da parte nostra denunciare pubblicamente queste ingiustizie! La messa secondo me non può essere valida perchè c'è il proposito dichiarato a inizio messa di non fare quello che la chiesa comanda (Dio non ha rivelato delle verità) non c'è il simbolo del credo (ne ha fatto uno di sua invenzione) carta d'identità della Fede Cattolica ,anche la consacrazione spezza il …More
ciò non di meno è necessario da parte nostra denunciare pubblicamente queste ingiustizie! La messa secondo me non può essere valida perchè c'è il proposito dichiarato a inizio messa di non fare quello che la chiesa comanda (Dio non ha rivelato delle verità) non c'è il simbolo del credo (ne ha fatto uno di sua invenzione) carta d'identità della Fede Cattolica ,anche la consacrazione spezza il pane quando tenta di riproporre a modo suo le parole dell'istituzione per non parlare della formula di assoluzione nell'atto penitenziale con l'indicativo chiaramente protestante anzicchè il congiuntivo (piccolezze se vogliamo rispetto al resto)
digital
In questo video si vede il sacerdote che non ha minimamente contribuito alla distribuzione del corpo del Signore ma lo ha delegato ai ministri straordinari.
Ecco che cosa dice la Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti:
Spetta al Sacerdote celebrante, eventualmente coadiuvato da altri Sacerdoti o dai Diaconi, distribuire la Comunione. Soltanto laddove la necessità lo rich…More
In questo video si vede il sacerdote che non ha minimamente contribuito alla distribuzione del corpo del Signore ma lo ha delegato ai ministri straordinari.
Ecco che cosa dice la Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti:
Spetta al Sacerdote celebrante, eventualmente coadiuvato da altri Sacerdoti o dai Diaconi, distribuire la Comunione. Soltanto laddove la necessità lo richieda, i ministri straordinari possono, a norma del diritto, aiutare il Sacerdote celebrante”.
San Tommaso si domanda se la distribuzione di questo sacramento spetti al solo sacerdote e risponde:
“La distribuzione del corpo del Signore appartiene al sacerdote per tre ragioni.
Primo, perché, come si è detto, egli consacra in persona di Cristo. Ora, Cristo, come consacrò da sé il proprio corpo, così da sé lo distribuì agli altri. Quindi come al sacerdote appartiene la consacrazione del corpo di Cristo, così appartiene a lui distribuirlo.
Secondo, perché il sacerdote è costituito intermediario tra Dio e il popolo. Perciò come spetta a lui offrire a Dio i doni del popolo, così tocca a lui dare al popolo i doni santi di Dio.
Terzo, perché per rispetto verso questo sacramento esso non viene toccato da nessuna cosa che non sia consacrata: e quindi sono consacrati il corporale, il calice e così pure le mani del sacerdote per poter toccare questo sacramento. A nessun altro quindi è permesso toccarlo fuori di un caso di necessità: se, p. es., stesse per cadere a terra, o in altri casi simili” (Somma teologica, III, 82, 3).
Al caso di necessità provvede la Chiesa attraverso i ministri straordinari della santa Comunione.
Mi cha el
🙏
il vandea
Quello che rattrista e' che, davanti a evidenti eresie propalate da quell' indegno prete, nessuno dei presenti si sia alzato e uscito per manifestare pubblicamente il proprio dissenso.