Clicks74
Fatima.

Seguendo gli insegnamenti dati da Gesù nel suo << LIBRO DI CIELO >>

alla Serva di Dio LUISA PICCARRETA la PFDV

google.com/file/d/1yfdNeSZKDist7Y2WYzqK6fSlUSuHuY_M/view

Troviamo nel Diario della Serva di Dio Luisa Piccarreta, il LIBRO di CIELO, riportate le seguenti parole di Gesù:
“ Tu devi sapere che il vivere nella nostra Volontà è un Dono che la nostra magnanimità vuol dare alle creature e con questo Dono la creatura si sentirà trasformata: da povero ricco, da debole forte, da ignorante dotto, da schiavo di vile passione, dolce e volontario prigioniero d’una Volontà tutta Santa che non lo terrà prigioniero, ma re di se stesso, dei domini divini e di tutte le cose create... ... questo Dono fu dato all’uomo nel principio della sua Creazione ed, ingrato, lo respinse col fare la sua volontà, sottraendosi dalla Nostra. Ora, chi si dispone a fare il nostro Volere prepara il posto, la decenza, la nobiltà dove poter mettere questo Dono sì grande ed infinito... ...
Noi non facciamo mai opere e doni per una sola, ma quando facciamo opere e doni li facciamo sempre in modi universali, quindi questo Dono sarà pronto per tutti, purché lo vogliano e si dispongano.
Perciò, il vivere nella mia Volontà non è proprietà della creatura né sta in suo potere, ma è Dono, ed Io lo faccio quando voglio, a chi voglio e nei tempi che voglio... però vogliamo la corrispondenza della creatura, la gratitudine ed il suo piccolo amore ”.
Ma vedendo la sempre più decaduta condizione umana dopo il peccato di Adamo, Gesù continua: “ Ci sentiamo come immobilizzati dall’uomo, perché vogliamo dare e non possiamo, vogliamo parlare e non Ci intende, mentre
il nostro Amore, con accenti pietosi, non si stanca di dirgli:
‘ O uomo, rientra in te stesso; richiama in te quella Volontà
che respingesti!