Fatima.
31.7K

IL REGISTRATORE ERA ORMAI SPENTO QUANDO PAPA BENEDETTO SUSSURRO’: «SONO LA FINE DEL …

Un bell’articolo ritrovato, uscito a ridosso della rinuncia, il 18 febbraio 2013, sul Corriere della Sera, a firma di Peter Seewald Il nostro ultimo …
lamprotes
Non bisogna banalizzare la Bibbia. Il "nuovo" di Gesù non è un nuovo di questo mondo, a cui sempre ci si riferisce quando si tratta di seppellire la tradizione cattolica. Il "nuovo" di Gesù è l'anticipo del mondo ultraterreno nel nostro mondo, la cui pienezza corrisponde all'eskaton. Certamente quando Ratzinger ha detto che è la fine del "vecchio" per l'inizio del "nuovo" poteva indicare in …More
Non bisogna banalizzare la Bibbia. Il "nuovo" di Gesù non è un nuovo di questo mondo, a cui sempre ci si riferisce quando si tratta di seppellire la tradizione cattolica. Il "nuovo" di Gesù è l'anticipo del mondo ultraterreno nel nostro mondo, la cui pienezza corrisponde all'eskaton. Certamente quando Ratzinger ha detto che è la fine del "vecchio" per l'inizio del "nuovo" poteva indicare in linguaggio cifrato: è la fine dei riferimenti tradizionali e l'inizio dell'anti tradizionale. L'antitradizionale non ha nulla a che vedere con il "nuovo" preconizzato da Cristo ma con il suo avversario, l'inferno.
Veritasanteomnia
Però Gesù fa nuove tutte le cose
lamprotes
Vecchio e nuovo sono categorie secolari che non si addicono alla Chiesa nella quale, semmai, vige la perpetuità! Ma oramai non si capisce più nulla....