Danilo Quinto
296

#AmiciDiDanilo - Campagna di adesioni e sostegno - Amici della Tradizione Cattolica di Forlì - 26 ottobre 2016

Chi volesse, può inviarmi anche una sola frase di adesione e sostegno, qui, sulla mia pagina facebook o sul mio sito daniloquinto.tumblr.com/
L’appello da sottoscrivere si può leggere qui:
daniloquinto.tumblr.com/…/amicididanilo-a….

“Sappiamo che tutto tende ad un equilibrio. Ce lo insegna la natura e lo sperimentiamo nella vita. A volte, i tempi sono lunghi, ma bisogna crederci. Il nostro amico Danilo è uno di quelli che ci crede: come ha creduto fortemente in qualcosa che lo stava portando alla rovina morale, ora che ha aperto gli occhi, cerca di portare il suo messaggio di verità in giro per il mondo. Proprio come un novello apostolo di fede. E siamo sicuri che tutto ciò che gli è stato tolto a causa di questo, gli sarà restituito. Tutto ciò che dice è frutto di studio, meditazione, documentazione e viene detto sempre a ragion veduta. E’ ben diverso da un opinionista qualsiasi o da un predicatore improvvisato. Vai avanti così, Danilo”.

Giacomo e Sabrina

“Conosco Danilo Quinto, ex tesoriere del Partito Radicale e convertito al cattolicesimo da piú di dieci anni. Per questa conversione e per la rivelazione di ciò che egli ha conosciuto tra le fila di quel partito, denuncia documentata sul libro “DA SERVO DI PANNELLA A FIGLIO LIBERO DI DIO” , Danilo ha dovuto pagare, insieme alla sua famiglia, con l'oblio, con la perdita di ogni impiego e con le persecuzioni dei tribunali. Aiutiamo Danilo come possiamo. Anche solo con una frase da rendere pubblica e una preghiera per lui”.

Don Stefano Bellunato, Fraternità Sacerdotale San Pio X

“Al caro amico e Fratello nella fede Danilo. Voglio dirti tutto il mio affetto e la mia vicinanza in questo momento così difficile per te e per i tuoi cari. La tua battaglia di Verità, che è anche la mia e di tutti i Fratelli chiamati da nostro Signore Gesù Cristo, ti conduce in questo momento ad attraversare una via irta di dolorosi ostacoli, il Nemico di sempre, circondato da una moltitudine di empi, attacca e ferisce in profondità, ma sappiamo che non avrà la Vittoria.

Danilo Fratello caro, coraggio! Io tuo povero fratello Roberto, sto con te, al tuo fianco sotto i duri colpi dei nemici. Presto, da Oriente giungerà la salvezza, ‘la stella radiosa del mattino’ (Ap 22,12-16). Con profondo affetto”.

Roberto Ramella

“Ho conosciuto Danilo, una persona sincera, coraggiosa nel portare avanti "la Verità”. Siamo tenuti tutti a fare “quadrato” intorno a Danilo, perchè solo uniti e con l'aiuto della Madonna possiamo vincere la battaglia contro il Relativismo. Per aiutare Danilo Quinto basta poco: in Italia ci sono circa 8000 comuni; basta il passaparola e in un anno possiamo fare almeno 100 convegni/incontri per diffondere la Verità!!!!!”

Asciuti Andrea

“Caro Danilo, siamo alla fine di un mondo, mai un secolo ha ricercato solo ore felici ottenendone tanti inetti dolori senza requie.. sempre più degenererà senza un antropologia cristiana ovvero senza che si tengano conto i mutamenti nella struttura umana a seguito dell'incarnazione di Cristo e della resurrezione…. Una delle poche possibilità di rinnovamento dunque sta nell'aprire gli occhi e vedere l'attuale sfacelo…ecco perché il tuo lavoro, i tuoi libri fanno parte di un patrimonio da tesoreggiare e proteggere. Grazie sempre Grazie. Ti abbraccio, fraterno amico”.

Andrea Papetti

“Il suo lavoro mi ha accompagnato, e talvolta guidato, nel mio percorso di conversione. Per questo le sarò eternamente grato e con le mie preghiere cercherò di sostenerla nella sua battaglia per la verità”.

Michael Biasin

“Aderisco alla campagna ‘Amici di Danilo’, in suo sostegno. Ci sarebbero molte cose che potrei dire, ma mi sento di ricordare, molto semplicemente, ciò che Nostro Signore Gesù Cristo ha detto ai suoi discepoli: ‘Ed ecco, Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo’. Che Dio benedica e protegga sempre lei e la sua famiglia. Con affetto”.

Valerio Duilio Carruezzo

“Sono con te, insieme agli amici, fra cui don Michele”.

Gianni

“Carissimo Danilo, oggi più che mai la tua amicizia si svela (di nuovo) preziosissima!

Oggi più che mai perché oggi è il giorno tristissimo in cui la CEI ha dato la sua adesione alla manifestazione organizzata dai radicali per il prossimo 6 novembre.

E oggi soprattutto grazie a te noi sappiamo molto bene quali siano gli ideali di morte dei radicali, contro i quali ti sei schierato in seguito alla tua conversione, tanto feconda ma anche tanto dolorosa per te e per la tua famiglia. E contro i quali dovrebbe schierarsi la Chiesa intera!

È stata una benedizione del Cielo per noi, per tutta la nostra famiglia, bambini compresi, conoscere te, Lydia e Pierfrancesco, che siete vivissimo, e altrettanto raro oggi, esempio di fede vissuta fino in fondo e ad ogni costo. Avete rinunciato a tutto per seguire Gesù, e siete immagine di chi vive per Lui e combatte per la Verità.

Per questo non possiamo fare altro che ringraziarvi per averci regalato la vostra amicizia, e ringraziando Dio per questo dono tanto grande, Lo preghiamo di concedere a te e alla tua famiglia ogni benedizione.

Ricordandovi nelle nostre preghiere, vi abbracciamo in Cristo”.

Elio Spinelli e famiglia

“Intendo esprimere tutta mia solidarietà a Danilo Quinto per la sua battaglia per la verità, pur fra continue e ingiustissime persecuzioni. Ritengo pertanto un mio preciso dovere di aderire all’associazione culturale ‘Amici di Danilo’ per potergli offrire le mie preghiere e il mio sostegno morale e, compatibilmente con le mie possibilità, anche materiale, per essergli di aiuto nelle sue vicissitudini quotidiane.

Invito tutti coloro che hanno a cuore il bene della Chiesa e della società civile a stargli vicino con il loro aiuto fraterno, come si richiede ad autentici cristiani. Ciò può estrinsecarsi nell’aiutarlo a trovare una occupazione retribuita, che permetta a lui e alla sua famiglia di vivere decorosamente e nell’aiuto concreto che ciascuno può fare secondo la propria coscienza e disponibilità”.

Carlo Amedeo Pasotto

“Aderisco alla campagna ‘Amici di Danilo’ nel segno di un ringraziamento alla Provvidenza, che, dalle tenebre dell'errore, ha suscitato un apostolo della Verità”.

Corrado Gnerre

“Il mio sostegno a lei che con coraggio, quello che solo un'anima colma di amore per Dio può avere, ha illuminato la tela e mostrato a tutti noi il disegno perverso di menti deviate. Possa il Signore esserle sempre accanto, insieme alla sua famiglia e darle la forza di continuare in questo difficile cammino”.

Antonietta Marra

“Aderisco con convinzione all'iniziativa #AmicidiDanilo. Quando ho sentito per la prima volta la storia di Danilo Quinto, della sua conversione e del prezzo che ha dovuto pagare per tale decisione,

sono rimasto sorpreso e al tempo stesso edificato dal valore di tanta testimonianza.

In un mondo in cui troppi sono disposti a barattare i propri valori di riferimento in cambio di prestigio e denaro, la scelta di Danilo Quinto è senza dubbio stata una scelta controcorrente, che sprona tutti noi a ritrovare un rinnovato coraggio per testimoniare – con sempre più convinzione - la nostra fede cattolica in un contesto spesso ostile. A Danilo Quinto va tutta la mia solidarietà e il più sincero sostegno”.

Flavio Rozza

“Aderisco senza esitazione. Esprimo il più sincero sostegno ad una persona coraggiosa, un esempio di cattolico che non fa calcoli, ma annuncia senza esitazione e con vera carità il Vangelo e la sua forza dirompente in ogni vita. Forza, Danilo!”.

Massimo Micaletti

“Aderisco convintamente alla campagna in tuo sostegno promossa dall’Associazione Amici della Tradizione Cattolica. Con sentimento di vicinanza a te e alla tua famiglia”.

Francesca Ferretti, da Ancona

“Aderisco convintamente alla campagna in tuo sostegno promossa dall’Associazione Amici della Tradizione Cattolica. Un cordiale saluto a te e alla tua famiglia”.

Giuseppe A. Possedoni, da Ancona

“Aderisco di tutto cuore alla tua battaglia prima di tutto perché tuo amico. Poi, aderisco come cattolico, perché credo nel Vangelo e in Gesù Cristo incarnato e morto per noi, e non vorrei mai che Egli avesse a vergognarsi di me (Mc. 8,38); so che questo tu intendi vivere, fino alla fine dei tuoi giorni. Dio te ne conceda la grazia. Infine, aderisco da marito e padre di famiglia, perché tu mantenga la tua dignità di fronte a quelli che Dio ti ha affidato e sia per loro di esempio. Un grande abbraccio”.

Gianluca

“Quando penso alla tua storia, mi vengono in mente queste parole di Don Giussani: ‘Una persecuzione vera? E’ cosi. L’ira del mondo oggi non si alza verso la parola Chiesa, sta quieta anche dinanzi all’idea che uno si definisca cattolico o dinanzi alla figura del Papa dipinto come autorità morale. Anzi, c’è un ossequio formale, addirittura sincero. L’odio di scatena – a mala pena contenuto, ma presto tracimerà – dinanzi a cattolici che si pongono per tali, cattolici che si muovono nella semplicità della Tradizione’ (da “Un avvenimento di vita, cioè una storia”, Il sabato, 1993)”.

Pier Paolo

"Cari amici, in quanto direttore del trimestrale ‘Catholica’, di Parigi, ho avuto il grande piacere di entrare in contatto con Danilo Quinto. Uno dei nostri collaboratori, il prof. Pierre Charles, di Brest (Bretagna), ha pubblicato una recensione del libro 'Ancilla hominis’ sul nostro numero della primavera 2016, e presentato l'autore e il cammino di conversione che gli fecce pubblicare questa opera di protesta in presenza di certe strane convergenze. Dopo di questo, Danilo Quinto ci ha fatto conoscere le nuove difficoltà a lui causate dagli ex-compagni. Non possiamo non associarci alla Vostra campagna in difesa della sua onorabilità. Vi prego dunque notare che volentieri ci associamo a questa iniziativa. Con cordiali saluti ed incoraggiamenti”.

Bernard Dumont, direttore di “Catholica” (www.catholica.fr)

"L'essenziale orientamento di un'anima si deve giudicare non tanto dalla gravità dei peccati, quanto dalla capacità di redenzione che conserva nonostante quelli. E sebbene la redenzione venga infine compiuta da Altri, ricevuta per grazia non dovuta e rechi benefici sproporzionati sul piano soprannaturale, è pur vero che Chi la compie ha deciso di non prescindere mai dalla libera adesione del redento, la quale coincide, pertanto, con la suddetta capacità computata misericordiosamente a merito soteriologico.

Ebbene, Danilo questo merito fondamentale, e il tanto coraggio che serve quotidianamente per sostanziarlo, ha dimostrato con i fatti di possederli. Mi bastò leggere il suo primo volume per constatarlo. Così lo contattai e divenimmo subito amici. Mi associo dunque all'iniziativa in suo sostegno, augurandomi che il poco fatto da molti diventi almeno sufficiente. Con fraterna amicizia”.

Alessandro Sanmarchi

Danilo Quinto - 26 ottobre 2016 - Roma (Italia)

Acquistare: Miei libri [qui]

Leggere: Altri articoli nell’Archivio-Blog [qui]

Seguire: [Blog] - [Contatto] - [Agenda] - [Newsletter] - [Facebook] - [Twitter] - [GloriaTV]