Clicks946

"Amici libici", la tremenda gaffe di Di Stefano su Beirut. Il sottosegretario grillino impallinato sui social

di Luigi Salomone

La gaffe arriva proprio da uno che dovrebbe ben conoscere l'argomento. Ovvero dal sottosegretario agli Affari esteri, ovvero il grillino Manlio Di Stefano. Mentre il bilancio delle tremende esplosioni di Beirut si aggravava ora dopo ora l'esponente del Movimento 5 Stelle su Twitter se ne usciva così: "Con tutto il cuore mando un abbraccio ai nostri amici libici. Lo abbiamo già detto e lo ripeto anche io, l’Italia c’è ed è pronta a dare tutto l’aiuto possibile. Coraggio". Già, avete letto bene, amici libici quando Beirut è la capitale del Libano.

In molti hanno fatto notare la gaffe a Di Stefano, bacchettandolo un po'. "Grandissimo sottosegretario agli esteri poi magari impara la geografia!", gli scrive uno denunciando la "cavolata" e beccandosi la replica stizzita: "Ma quale cavolata, ho semplicemente sbagliato a scrivere. Lavoro su Libia e Libano da anni come su tutto il MENA", ovvero l'area Nord Africa e Medio Oriente. Di Stefano corregge il tweet ma gli tocca battibeccare un bel po'. E perde le staffe fino ad accusare i suoi accusatori di "speculare pure sulle tragedie".
Luigi Salomone

iltempo.it
nolimetangere
Ricominciare. Dalle elementari.
Francesco I
Sarebbe stato più comprensibile se la tragedia fosse avvenuta a Tripoli del Libano, città omonima della capitale Libica!
Ma l'intelligenza dei 5 stelle è tale che non tiene conto di queste quisquilie