Clicks728
it.news
1

Cardinale Gambetti: "contrordine"?

È colpa di alcuni "finti conservatori pomposi" che hanno "sbandierato" la liturgia, rivoltando il Vaticano contro di essa, sospetta Filippo di Giacomo sul giornale di fake news Repubblica.it (2 luglio).

Pertanto, l'arcivescovo Edgar Peña Parra ha deciso il 12 marzo di proibire la celebrazione della Messa in San Pietro ("anche se non è sua la giurisdizione") fa notare Giacomo. Senza fornire fatti, il giornalista probabilmente ripete la versione che ha sentito da Peña.

Tuttavia, secondo Di Giacomo, il cardinale Mauro Gambetti, arciprete di San Pietro, ha ricordato il 22 giugno "che lì è lui a comandare" e ha permesso di autorizzare le "richieste legittime di sacerdoti e gruppi di fedeli, sia per il rito in forma ordinaria che straordinaria" cioè sia Rito Romano che Novus Ordo.

Di Giacomo lo definisce un "contrordine" e spera che contrordini simili facciano rivivere il coro della Cappella Giulia (praticamente morto), la Liturgia delle Ore dei canoni di San Pietro (attualmente soppressa) e i vespri solenni nei giorni festivi (ora effettuati in modo minimo).

Inoltre, secondo Di Giacomo, il documento con cui Francesco vuole annullare o "correggere" la Summorum Pontificum di Benedetto (2007) ha già raggiunto la terza versione.

Foto: Mauro Gambetti © wikicommons, CC BY-SA, #newsKfqnwkidky

il vandea
E ancora si illudono che i veri Cattolici si rassegneranno ad andare alla 'messa' n.o.? Non avete capito nulla.