La prima falsa diaconessa ordinata in modo non valido nel mondo

La prima diaconessa invalida al mondo è Angelic Molen di Harare. L'Arcivescovo ortodosso Serafim dello Zimbabwe, che appartiene al Patriarcato ortodosso di Alessandria, l'ha "ordinata" invalidamente …More
La prima diaconessa invalida al mondo è Angelic Molen di Harare. L'Arcivescovo ortodosso Serafim dello Zimbabwe, che appartiene al Patriarcato ortodosso di Alessandria, l'ha "ordinata" invalidamente il 2 maggio.
Serafim ha detto a OrthodoxDeaconess.org: "Farà quello che fa il diacono nella liturgia e tutti i sacramenti nei nostri servizi ortodossi".
Già nel 2016, il Patriarcato ortodosso di Alessandria e di tutta l'Africa ha deciso di "permettere" alle donne di essere "diaconi". Molen lavora presso la parrocchia di San Nektarios ad Harare. Studia geografia e "scienze ambientali".
Secondo lei, "la terra è un dono sacro (sic) di Dio". Insiste sul fatto che "dobbiamo proteggerla dai danni e vivere in armonia con le piante, gli animali e tutti gli esseri viventi".
Parlando della sua finta ordinazione diaconale, Molen ha detto: "All'inizio ero nervosa per l'ingresso nell'altare, ma quando il Metropolita Serafim mi ha benedetto per entrare nell'altare come parte della mia preparazione questa …More
il vandea
Che ce ne importa ? Non sono cattolici.
lamprotes
Il ruolo delle diaconesse nella Chiesa antica era accessorio, ai margini della liturgia, non liturgico in senso proprio. E' probabile che usassero una sorta di camice o un paramento apposito ma, siccome non svolgevano il servizio eucaristico, non avevano i paramenti tipici del diacono che affianca il sacerdote. San Giovanni Crisostomo aveva una diaconessa ma questa NON serviva all'altare ed era la …More
Il ruolo delle diaconesse nella Chiesa antica era accessorio, ai margini della liturgia, non liturgico in senso proprio. E' probabile che usassero una sorta di camice o un paramento apposito ma, siccome non svolgevano il servizio eucaristico, non avevano i paramenti tipici del diacono che affianca il sacerdote. San Giovanni Crisostomo aveva una diaconessa ma questa NON serviva all'altare ed era la sua segretaria. Questo per chiarire le cose. Volere a tutti i costi farle coincidere col ruolo diaconale, come oggi lo conosciamo, è un errore storico ed un abuso liturgico che nasce dall'influenza di una certa "Ortodossia" al mondo Catto-modernistico e luterano.
Figli di Maria
Alcuni ortodossi come i protestanti, non c'è da meravigliarsi. Speriamo in Dio che non succede anche a noi con tutti quei "simpaticoni" del Vaticano.