Clicks476
Roma, 10 mag. (askanews) - Centinaia di palestinesi feriti, 175 secondo la Mezzaluna rossa, negli scontri con la polizia israeliana sulla Spianata delle Moschee a Gerusalemme. Almeno 30 persone sono …More
Roma, 10 mag. (askanews) - Centinaia di palestinesi feriti, 175 secondo la Mezzaluna rossa, negli scontri con la polizia israeliana sulla Spianata delle Moschee a Gerusalemme. Almeno 30 persone sono state colpite da proiettili di gomma sparati dagli agenti in risposta al lancio di pietre e oggetti. Una cinquantina i ricoverati in un ospedale di Gerusalemme Est e in un ospedale da campo allestito vicino alla Spianata. La tensione è altissima dopo la terza notte di scontri tra la polizia e i palestinesi riunitisi per protestare contro lo sfratto di decine di famiglie dal quartiere di Sheik Jarrah, a Gerusalemme Est. Un'escalation di violenze preoccupante proprio nel Jerusalem Day, in cui Israele ricorda il giorno in cui Gerusalemme Est venne occupata, nel 1967. Israele ha deciso di consentire lo svolgimento della celebrazione ma le autorità hanno vietato l'ingresso nell'area del Monte del Tempio temendo disordini. Negli ultimi tre giorni gli scontri si sono verificati anche vicino alla Porta di Damasco della Città Vecchia, nella città israeliana settentrionale di Haifa e vicino alla città di Ramallah in Cisgiordania. Intanto, la magistratura israeliana ha annuciato il rinvio dell'udienza, prevista oggi, sulla sorte delle famiglie palestinesi minacciate di esplusione. Preoccupazione sull'escalation di violenza è stata espressa dall'Europa e dall'Onu che invita a "rispettare il diritto alla libertà di riunione pacifica".