Clicks1.2K
it.news
4

Cardinale Pell "cambia" idea sull'inferno

Il cardinale George Pell ha detto a FirstThings.com (15 novembre) che faticava a riconciliare l'amore di Dio con la punizione eterna.

Per decenni, Pell credeva che quasi tutti sarebbero stati salvati, che pochissimi sarebbero andati all'inferno, che molti avrebbero avuto bisogno di purificarsi in purgatorio, pur sapendo che i Dottori della Chiesa sostenevano che la maggioranza degli esseri umani è condannata.

Il cardinale conosceva anche l'avvertimento di Cristo in Luca 13,24: "Sforzatevi d’entrare per la porta stretta, perché io vi dico che molti cercheranno d’entrare e non potranno."

Pell ha "cambiato" idea quando ha sentito da un vescovo americano che la crocefissione di Cristo e l'attività sacerdotale sarebbero inutili, senza una punizione eterna.

Ora Pell dice di sé che era un "sentimentale protetto" che ignorava la terribile sofferenza causata dal peccato, sottostimando "l'ostinatezza della volontà umana".

Ora Pell è convinto che non prende seriamente il fatto che Cristo giudicherà tutti nell'ultimo giorno è "il nucleo della crisi di fede e morale."

Foto: George Pell, © Mazur, CC BY-NC-SA, #newsAqnuljqrzn

lamprotes
La precedente posizione del card. Pell sull'Inferno indica chiarametne che il clero neoterico non ha il minimo timore di Dio. La mancanza del timore di Dio può, a sua volta, indicare una mancanza di amore per Dio. Ma senza amore per Dio anche la fede in Lui vacilla ed è ridotta ad una vaga idea più o meno influenzata dal secolarismo. Di qui la decadenza morale, scambiata per amore di vita. A …More
La precedente posizione del card. Pell sull'Inferno indica chiarametne che il clero neoterico non ha il minimo timore di Dio. La mancanza del timore di Dio può, a sua volta, indicare una mancanza di amore per Dio. Ma senza amore per Dio anche la fede in Lui vacilla ed è ridotta ad una vaga idea più o meno influenzata dal secolarismo. Di qui la decadenza morale, scambiata per amore di vita. A questo punto tal clero è praticamente ateo.
Francesco I
Anche il Lider Maximo adesso si è convinto che l'inferno esista: non solo sa di esservi destinato : Ricevere una telefonata da Bergoglio, per sentirsi augurare l’Inferno…(audio e video)
Diodoro
Vorrei attirare l'attenzione su un unico punto: fino a tempi recenti si riteneva comunemente che la Fede esplicita (Battesimo valido, poi almeno una partecipazione ambientale alla Cattolicità) fosse indispensabile alla Salvezza eterna - cioè alla libertà eterna dal Diavolo.
D'altronde, Eb 11, 6 dice "... senza fede è impossibile piacerGli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e …More
Vorrei attirare l'attenzione su un unico punto: fino a tempi recenti si riteneva comunemente che la Fede esplicita (Battesimo valido, poi almeno una partecipazione ambientale alla Cattolicità) fosse indispensabile alla Salvezza eterna - cioè alla libertà eterna dal Diavolo.
D'altronde, Eb 11, 6 dice "... senza fede è impossibile piacerGli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che Lo cercano".

Da diversi decenni, invece, si sottolinea che Dio supplisce "nei modi che Egli conosce" alle carenze umane, anche in tema di Fede - purché non sia ostacolato da gravi perversioni dell'animo.

La mia impressione è che il punto della questione sia l'uccisione del concetto di "Cattolicità" (Mondo Cattolico).
Se si dà come ovvio, giusto, liberante che ognuno sia solo, radicalmente solo davanti a Dio ("Me la vedo io con Lui"), allora si consegna il mondo al Diavolo e moltissime anime alla dannazione. Viceversa, con e in una società cattolica -pur imperfetta, come è ovvio- si può compiere positivamente il cammino della vita, e passare con buona serenità all'Altra Sponda
fidelis eternis
"Per decenni, Pell credeva che quasi tutti sarebbero stati salvati, che pochissimi sarebbero andati all'inferno, che molti avrebbero avuto bisogno di purificarsi in purgatorio," : in più occasioni, la Madonna ha rivelato ai veggenti che la grande maggioranza degli uomini finisce al'inferno, e di quelli che non vi finiscono la maggior parte va in Purgatorio; solo una minima parte ha accesso …More
"Per decenni, Pell credeva che quasi tutti sarebbero stati salvati, che pochissimi sarebbero andati all'inferno, che molti avrebbero avuto bisogno di purificarsi in purgatorio," : in più occasioni, la Madonna ha rivelato ai veggenti che la grande maggioranza degli uomini finisce al'inferno, e di quelli che non vi finiscono la maggior parte va in Purgatorio; solo una minima parte ha accesso subito al Paradiso, ha detto..Per quanto riguarda, poi, gli ultimi tempi che stiamo vivendo, la Madonna ha rivelato che sperava di poter salvare un terzo dell'umanità, ma poi ha aggiunto che forse non riuscirà a salvarne nemmeno un quarto. Certo, su sette miliardi di persone, anche un quarto è un grosso numero, ma c'è sempre il libero arbitrio (in cui non credeva Lutero).