Clicks4.7K

I contatti con gli angeli di Renato Baron, il veggente di Schio e le visioni dell'Aldilà

Pietro Renato Baron nacque a Schio (Vicenza) il 7 dicembre 1932 ed è deceduto, sempre a Schio, il 2 settembre 2004, dopo lunga e dolorosa malattia. La famiglia gli diede una solida formazione cristiana. Conseguì il diploma di perito industriale con i corsi serali. Lavorò per alcuni anni in officine meccaniche tessili, poi fu impiegato al casello autostradale a Piovene Rocchette con competenze sugli sviluppi autostradali; finché, nel 1989, andò in pensione. Il 5 maggio 1962 si era sposato con Margherita Menin.

Più volte, dal 1960, fu eletto consigliere nel Comune di Schio e dal 1970 al 1975 fu assessore ai lavori pubblici della città. Era stato anche Presidente della Scuola Materna della sua frazione, e, fino al 1985, segretario di una sezione della Democrazia Cristiana di Schio. Era un uomo concreto, dotato di molto buon senso, stimato dai colleghi di lavoro, dai dirigenti e dagli amici.

A lui sono legate le apparizione della Madonna a Schio, mai riconosciute ufficialmente dalla Chiesa, che tuttavia non si è espressa neppure negativamente sul carattere soprannaturale di esse.

Per voi che siete fedeli nell’amore alla mia croce e alla mia presenza eucaristica, sappiate che nell’ora della vostra inquietudine e del vostro isolamento avrete un aiuto invisibile: l’Angelo destinato per voi dal Padre celeste. Egli è più forte dello spirito malvagio. Egli non è soltanto custode, ma anche guida e più potente del traditore. (6 ottobre 1992)

San Michele è lo speciale Angelo custode della mia Chiesa, come San Giuseppe, al quale era stata affidata la mia vita terrena, è anche il principale patrono della mia Chiesa, del mio corpo mistico. Quindi voi non tralasciate la preghiera a lui rivolta. (16 aprile 1994)

Anche ai miei Apostoli di allora l’Angelo aveva detto che Io vi stavo precedendo in Galilea, ma più forte fu la loro paura e questa aveva vittoria su di loro. (17 maggio 1997)

Il mio amore di Crocifisso è più grande delle tue colpe. Tra l’esultanza degli Angeli accolgo tutti voi nel pentimento; effusione di misericordia che si tramuta in festa. (19 luglio 1989)

Anche l’azione della mia Vergine Santissima Madre, Regina e di Pace e di Amore, con l’invisibile esercito di Dio, Angeli e Santi, vi sarà di grande aiuto per promuovere e iniziare una nuova era di pace. (16 febbraio 1991)

Miei discepoli, la mia Chiesa, la Religione senza soprannaturale, senza miracoli, senza preghiera, non è la mia Chiesa! Una Chiesa umana così fatta è la negazione del divino, perciò è priva di Grazia, di Angeli e di Santi, e la mia casa diventa tempio di sacrilegi. (4 maggio 1991)

Miei cari, questo è il tempo che ha bisogno di confessori della Fede! Questo è il tempo che ha bisogno di anime ardenti! Discepoli e discepole della mia santa Chiesa che combattono sotto la guida dei santi Angeli per la vittoria della Signora dell’Apocalisse. (11 giugno 1992)

Già sapete voi che gli Angeli e i Martiri sono dalla parte mia; essi sono l’invisibile esercito che dai cieli combattono la battaglia assieme a coloro che nel mondo sono miei amici. Siate e rimanete anche voi fra questi. (1 agosto 1992)

Il mondo degli Angeli fu aperto agli uomini dallo Spirito Santo e quindi anche a voi.(6 ottobre 1992)

Però Io interverrò per opera dello Spirito Santo che più di qualunque altra opera chiamerà in campo gli Angeli e le potenze soprannaturali e gli spiriti buoni, cosicché la speranza e l’amore alla verità trionferanno con la mia Santissima Vergine Madre, e sarà vittoria per quanti, come voi, Mi seguono. (31 gennaio 1994)

Chi nega il mondo della creazione invisibile contraddice alla rivelazione di Dio, si abbandona al potere dei demoni e viene privato dell’aiuto della potenza dei Santi e Angeli. Poiché gli Angeli e i Santi sono potenti della potenza di Dio Uno e Trino. Tuttavia sta sopra di tutti una Creatura che voi, miei discepoli, bene conoscete, Creatura sublime e meravigliosa, immagine della divina Bellezza, la mia Santissima Vergine Madre. Fu aperto agli uomini dallo Spirito Santo il mondo degli Angeli. Meraviglioso è Dio nei suoi Santi e ancora più meraviglioso Egli è nei suoi Angeli. (16 aprile 1994)

In verità vi dico: l’opera non conoscerà mai tutta la sua grandezza; dovrà arrivare a tutti i confini della terra; essa è affidata alla schiera degli Angeli sacerdotali e avrà il compito di portare per il mondo l’invito all’amore come ultimo appello del Cuore di Gesù agli uomini. (31 maggio 1997)

Miei discepoli, quanto si manifesterà fra non molto trasformerà il vostro mondo di tenebra in un futuro di luce. Tutto è pronto per la grande battaglia. Tutti gli Angeli sacerdotali sono pronti. Divisi in dodici legioni interverranno con un compito delicato e difficile per la diffusione della mia opera d’amore. Rivolgetevi già voi a questo esercito santo giacché non uno ad uno interverranno per voi ma tutti insieme con potenza. (21 gennaio 1998)

Miei cari, ogni istante gli Angeli come potenze di Dio stanno a fianco degli uomini di fede e operano invisibili nel tempo e nel mondo.

Fonte

it.aleteia.org/…/contatti-angeli…

________________________

Sono numerose le esperienze mistiche vissute da Renato Baron insieme alla Vergine che tante volte gli sarebbe apparsa a San Martino di Schio, in provincia di Vicenza, nel corso di quasi 20 anni della sua vita, dal 25 marzo 1985 al 15 agosto 2004 (data della sua dipartita).
Per sei volte Maria l’avrebbe accompagnato nell’Aldilà, a visitare il Purgatorio, una distesa immensa dove erano visibili innumerevoli anime, immerse nella loro purificazione. Dopo tali visioni, testimoniava quanto visto ai pellegrini presenti con ricchezza di particolari, che registravano il suo racconto dalla sua viva voce. Va sottolineato che la Chiesa ha mantenuto un atteggiamento di prudenza sui fatti di Schio e non si è mai pronunciata ufficialmente.

“Quattro anime raggiungono il cielo”

Il 1°novembre 1995, sul Monte di Cristo dopo la presunta apparizione di Maria, Renato riferiva così la visione appena vissuta:

“Mi sono trovato in mezzo a tante anime che soffrivano e che gioivano. Non è la prima volta che vivo questa esperienza, questa visione grandissima nel giorno dei Santi. E questa sera nel giorno dei Santi. E questa sera è stato un trionfo l’aver visto quante anime raggiungono il Cielo, con l’aiuto di Maria, ma – come dice Lei – anche con le nostre preghiere. E’ il giorno in cui si ricordano, insieme ai Santi, quelle anime che sono sulla via della santità: non potendo più pregare per se stesse, aspettando il nostro aiuto. In questo momento pensavo: se tutto il mondo pregasse come si è tanto pregato oggi, si vuoterebbe quel Purgatorio, immensamente grande, e pieno pieno di anime! Si cammina in mezzo a loro; e non si trova più la strada per venirne fuori. Ma è la Madonna che vuole così,, perché così possiamo vedere, conoscere. Non possano parlare con loro, ma solo avvicinarsi a coloro che abbiamo già visto (in precedenti visioni) e che sono ancora lì che aspettano”.

“La Madonna – proseguiva Renato – assicura che da lì verranno fuori: tutto dipende da noi, dalle nostre preghiere. E’ il trionfo delle anime che oggi raggiungono Dio, che tornano a vedere il volto di Dio. Sono migliaia, penso siano migliaia. E’ il giorno che ho atteso con ansia dall’anno scorso come questa sera. Desideravo proprio vedere quanto ho visto. Non si può raccontare in due minuti. Sono ancora agitato dentro di me per aver visto cose meravigliose. Se dovremo anche noi passare per questo Purgatorio, che è l’anticamera del paradiso, quest’ultimo lo raggiungeremo sicuramente in seguito”.

Una processione di anime

La Madonna, aggiungeva il veggente, “ritornando insieme qui in questo luogo spiega e raccomanda; dice che la purificazione è necessaria, e si può viverla qui, sulla terra, pregando di più per raggiungere il Cielo “direttamente”, senza passare per quella “portineria” che non dà gioia a restarci. Io credo che lì dentro ci siano ancora i nostri “antenati”. Il tempo dell’aldilà non si conta con il nostro calendario, è il tempo dell’Eternità. E questa sera, per la terza volta, io sono entrato in quella “Eternità”. Sapete è una processione di anime che entra. Non so quanto tempo sono rimasto là dentro, ma in quei momenti è entrata tanta gente: anime che iniziano la loro purificazione e chiedono preghiere. Vorrebbero farsi sentire, e lo Spirito Santo ci aiuta a capire che hanno bisogno subito del nostro aiuto. Non smetteremo mai di pregare per loro, perché nel Purgatorio, sempre ci saranno anime che entrano, e vi entreremo anche noi forse”.

“Sappi che il primo novembre ho visto tua madre”

Due giorni dopo, il 3 novembre, Renato riprendeva così il suo racconto ai pellegrini presenti: “Nel riferire ciò che è avvenuto qui due giorni fa, il 1° novembre , durante l’apparizione ho avuto una visione, la più lunga che ho vissuto in questi dieci anni e mezzo, che mi portato a vedere la realtà dell’aldilà dove si è prima di entrare nel Regno, nella Luce di Dio. Questa mattina dicevo ad una persona amica: “Sappi che il 1° novembre ho visto tua madre nel Purgatorio, ed è più di 20 anni che è morta”. Lei mi risponde: “Non ci credo!” e io ho aggiunto: “Anche se tu non ci credi, tua madre è ancora lì che aspetta e tue preghiere, aspetta le tua Sante Messe, anche se non ci credi!”. Ecco fratelli: pregare per le anime bisognose vuol dire pregare per noi. E’ un grande desiderio di Dio che noi aiutiamo questa anima. Forse nella loro vita hanno pregato poco, o hanno commesso azioni non sempre giuste, come capita anche a noi. Se le ricorderemo, saremo anche noi ricordati. Ci sono milioni di anime che aspettano! Fratelli e sorelle! E’ difficile parlare per me, questa sera, e raccontare quello che la Madonna ti porta a vedere. Abbiate pazienza ma sono cose grandiose. Incontrare tanti cari che conosci, che ami, vederteli vicini…”.

La Madonna “garante” delle anime del Purgatorio

Molti, sostiene il veggente di Schio, “sono già avanzati nel percorso del tempo stabilito per loro. Sono vicini alle mani della Madonna perché Lei li possa portare nel Cielo. Arrivano tutti i giorni, e oggi sono arrivati tanti, tanti. E’ una processione di anime che entra in ogni istante e che, mandate lì a purificarsi, aspettano di essere chiamati nel Cuore di Dio, nel seno del Padre. Cosa dirvi sta sera, che non possiamo tanto spiegare. Ci vuole tempo, bisognerà scrivere queste cose, perché sono grandi, valide per noi che abbiamo partecipato…c’è solo da morire nel vedere tante realtà, ma è una forza che Lei ti dà per resistere: “Siate forti, perché anche voi forse passerete qui. Lo sappiamo che siamo un po’ tutti impolverati: dobbiamo passare tutti per quelle strada. Pochi entrano in Paradiso direttamente. Ci vuole proprio una grande santità per meritarlo. E il tempo in cui si è lì, si chiama Purificazione. Ma lì c’è Lei, la Madonna, sempre pronta e attenta a tutte quelle anime. E così sarà anche per la nostra. Lei ci accoglie con gioia quando sarà il momento; e ci porta Lassù, ci consegna nelle mani del Padre. E’ la nostra “Avvocata”; attraverso Lei, arriveremo a Gesù. E Gesù, con Lei ci porterà al Padre, nel “Paradiso”.

Fonte

it.aleteia.org/…/madonna-anime-p…
Sono stati approvati questi messaggi?
Giuseppe Di Tullio and one more user like this.
Giuseppe Di Tullio likes this.
Augustinus Aurelius likes this.
“Non ti rendi nemmeno conto di quanto ti aiutiamo”
Avola, domenica 2 Ottobre 2011 – Festività SS. Angeli Custodi

Giuseppe Auricchia: "Sono in preghiera a Gesù e Maria, vedo un’Angelo Custode e così mi dice:"

Angelo Custode: “Mio caro piccolo amico, puoi chiedere i miei messaggi in qualsiasi momento, non solo oggi, mentre mi trovo davanti a Gesù.
Egli mi ha informato che man mano che i tempi si …More
“Non ti rendi nemmeno conto di quanto ti aiutiamo”
Avola, domenica 2 Ottobre 2011 – Festività SS. Angeli Custodi

Giuseppe Auricchia: "Sono in preghiera a Gesù e Maria, vedo un’Angelo Custode e così mi dice:"

Angelo Custode: “Mio caro piccolo amico, puoi chiedere i miei messaggi in qualsiasi momento, non solo oggi, mentre mi trovo davanti a Gesù.
Egli mi ha informato che man mano che i tempi si faranno più malvagi, noi potremo usare maggiormente i nostri poteri nella battaglia contro i demoni. Io ti proteggerò quando dovrai fronteggiare gli attacchi dei demoni. Fai bene a portare qualcun altro con te quando chiedi aiuto per una guarigione fisica e spirituale, puoi ricevere aiuto ulteriore da altri Angeli.
Gli Angeli svolgono un ruolo importante nel proteggere le persone, tu non ti rendi nemmeno conto di quanto ti aiutiamo ogni giorno, rendi grazie a Dio e a me per tutto ciò che gli Angeli fanno per l’uomo, rivolgiti a noi nel momento del bisogno”.

Fonte:Madonnadelpino.altervista.org
LiberaNosDomine and one more user like this.
LiberaNosDomine likes this.
nolimetangere likes this.
nolimetangere and one more user like this.
nolimetangere likes this.
antos likes this.