Tesa

“Prigioniero o morto”. Le dimissioni frustrate del cardinale Marx.

15 Giugno 2021 Marco Tosatti Miei carissimi Stilumcuriali, un amico del nostro blog, A.C. ha trovato questo articolo pubblicato da ElCaminante/…
N.S.dellaGuardia
Non vedo dove la posizione di marx come vescovo di colonia lo metta in una posizione critica verso il sinodoReich: ne è stato il promotore e ne ha stabilito le linee guida, da presidente dei vescovi, e ora cosa dovrebbe fare?
Il problema casomai è che non ha più il potere che aveva prima e si annoia.
Bergoglio ha solo ottenuto di allontanarlo da Roma (ma allora perché è ancora nel consiglio dei …More
Non vedo dove la posizione di marx come vescovo di colonia lo metta in una posizione critica verso il sinodoReich: ne è stato il promotore e ne ha stabilito le linee guida, da presidente dei vescovi, e ora cosa dovrebbe fare?
Il problema casomai è che non ha più il potere che aveva prima e si annoia.
Bergoglio ha solo ottenuto di allontanarlo da Roma (ma allora perché è ancora nel consiglio dei fedelissimi che "forse un giorno quando smetteranno di bighellonare" faranno le "riforme" vatikane?). Per ora.