Tempi di Maria
184.5K

Le profezie della Beata Emmerick e di Fulton Sheen sulla «falsa chiesa delle tenebre»

Chiara e drammatica è la realtà espressa da profeti autorevoli e ribadita dalla Madonna stessa in alcune sue recenti apparizioni di una «falsa Chiesa» all’opera contro la «vera Chiesa», cosa che determinerà – anzi sta già determinando – confusione terribile e smarrimento tra molti credenti. È lo stesso concetto che esprimevano gli ultimi Pontefici quando parlavano di «una mentalità non cattolica all’interno della Cattolicità» (Paolo VI), prevedendo che, con il passare degli anni, sarebbe divenuta “partito maggioritario” (1) facendo così passare l’idea, tra i fedeli e tra i cittadini del mondo che la Chiesa di Cristo, finalmente, si è evoluta, ha assunto una volta e per sempre la mentalità moderna, le mode del mondo, rinunciando ai suoi dogmi, alla sua santità, per essere l’ “apostola” e la “moderatrice” universale dei princìpi della rivoluzione cristiana diffusi nel mondo (“mondialismo”...).

Per conoscere in anticipo e sventare questa tragica situazione il buon Dio ci ha mandato i suoi profeti che, da tempo, stanno preparando la Chiesa ad affrontare questa “terribile prova” e a resistere, con le armi della Fede, all’aggressione del nemico del genere umano che si propone di scardinare i fondamenti della Fede, della verità, del bene dalla terra.

Un esempio è costituito dalle parole di fuoco del grande vescovo americano, il venerabile Fulton Sheen († 1979) che ha fatto molte profezie autorevoli sugli ultimi tempi. Circa l’azione di Satana nella Chiesa spiegava che egli giungerà, ad un certo punto, a creare «una contro Chiesa che sarà la scimmia della Chiesa, perché lui, il diavolo, è la scimmia di Dio. Avrà tutte le note e le caratteristiche della Chiesa, ma in senso inverso e svuotata del suo contenuto divino. Sarà un corpo mistico dell’Anticristo che in tutte le cose esteriori somiglierà al corpo mistico di Cristo» (2), volendo così ingannare e perdere, se gli riuscisse, gli stessi eletti di Dio.

Pregnanti sono anche le espressioni della beata Katharina Emmerick che, dal 1820 al 1823, fu favorita di numerose visioni riguardanti la crisi della Chiesa negli ultimi tempi. Le sue definizioni sono lapidarie: usa espressioni emblematiche come “chiesa strana”, “chiesa stravagante”, “nuova chiesa”, “chiesa delle tenebre”, “falsa chiesa”. Si intravede chiaramente una realtà nella realtà, una “pseudo-chiesa” operante all’interno del recinto sacro della vera Chiesa ma non parte vitale si Essa.

Ecco alcune visioni straordinariamente profetiche della Beata:

«Vidi quanto sarebbero state nefaste le conseguenze di questa falsa Chiesa. L’ho veduta aumentare di dimensioni; eretici di ogni tipo venivano nella città [di Roma]. Il clero locale diventava tiepido, e vidi una grande oscurità» (13 maggio 1820).

«Vidi una strana chiesa che veniva costruita contro ogni regola... Non c’erano angeli a vigilare sulle operazioni di costruzione. In quella chiesa non c’era niente che venisse dall’alto... C’erano solo divisioni e caos. Si tratta probabilmente di una chiesa di umana creazione, che segue l’ultima moda, così come la nuova chiesa eterodossa di Roma, che sembra dello stesso tipo» (12 settembre 1820).

«Non c’era niente di santo in essa [...]. Ho visto ogni genere di persone, cose, dottrine ed opinioni» (12 settembre 1820).

«C’era qualcosa di orgoglioso, presuntuoso e violento in tutto ciò, ed essi sembravano avere molto successo. Io non vedevo un solo angelo o un santo che aiutasse nel lavoro» (12 settembre 1820).

«Vedo che la falsa chiesa delle tenebre sta facendo progressi, e vedo la tremenda influenza che essa ha sulla gente» (10 agosto 1820).

«Vidi cose deplorevoli: stavano giocando d’azzardo, bevendo e parlando in chiesa; stavano anche corteggiando le donne. Ogni sorta di abomini venivano perpetrati là. I sacerdoti permettevano tutto e dicevano la Messa con molta irriverenza. Vidi che pochi di loro erano ancora pii, e solo pochi avevano una sana visione delle cose» (27 settembre 1820).

Forse l’apice rivelativo si tocca con la visione del 22 aprile 1823, in cui la Beata vide come «molti pastori si erano fatti coinvolgere in idee che erano pericolose per la Chiesa. Stavano costruendo una chiesa grande, strana, e stravagante. Tutti dovevano essere ammessi in essa per essere uniti e avere uguali diritti: evangelici, cattolici e sétte di ogni denominazione. Così doveva essere la nuova chiesa... Ma Dio aveva altri progetti» (3).

Note:

1) Cf J. Guitton, Paolo VI segreto, San Paolo, Milano 1985, p. 21.

2) Venerabile F. J. Sheen, Communism and the Conscience of the West, Bobbs-Merril Company, Indianapolis 1948, pp. 24-25. Approfondendo il tema, spiegava: «Il falso profeta avrà una religione senza croce. Una religione senza un mondo a venire. Una religione per distruggere le religioni. Ci sarà una chiesa contraffatta. La Chiesa di Cristo [la Chiesa Cattolica] sarà una. E il falso profeta ne creerà un’altra. La falsa Chiesa sarà mondana, ecumenica e globale. Sarà una federazione di Chiese. E le religioni formeranno un certo tipo di associazione globale. Un parlamento mondiale delle Chiese. Sarà svuotato di ogni contenuto divino e sarà il corpo mistico dell’Anticristo. Il corpo mistico sulla terra oggi avrà il suo Giuda Iscariota e sarà il falso profeta. Satana lo assumerà tra i nostri vescovi» (ibidem).

3) Beata Catharina Emmerich, Visioni, Cantagalli, 1996.

Fr Pietro

______________


PS | Invito tutti ad iscriversi al canale telegram di Tempi di Maria nato per poter continuare a condurre con maggior libertà la buona battaglia della diffusione della verità, anche riguardo a quei temi oggi più osteggiati e censurati: Tempi di Maria
6
daniela polillo
"Ma Dio aveva altri progetti"... Stupendo! Lode Onore Gloria a Dio nei secoli dei secoli!!!♥️🥰🎊🎉 grazie Dio per averci dato Maria Santissima e per tutti i Santi i Martiri e per aver consesso al Tuo Santo Verbo di diventare uomo e farci vedere come si sconfigge il Male❤️ Venga il Tuo regno Signore Creatore Dio di tutte le cose, visibili ed invisibili
warrengrubert
La falsa chiesa si è infiltrata con il modernismo, e ha costruito indisturbata le sue mura e le sue colonne, sono almeno 2 secoli che ci lavora speditamente, e il loro frutto è il Vaticano II; protagonista di esso è Paolo VI, non capisco perché lo si continua a citare. Quel furbacchione di Paolo VI vedeva lo sfacelo che ha provocato e si chiedeva da dove venisse quel pensiero anticattolico!
A me …More
La falsa chiesa si è infiltrata con il modernismo, e ha costruito indisturbata le sue mura e le sue colonne, sono almeno 2 secoli che ci lavora speditamente, e il loro frutto è il Vaticano II; protagonista di esso è Paolo VI, non capisco perché lo si continua a citare. Quel furbacchione di Paolo VI vedeva lo sfacelo che ha provocato e si chiedeva da dove venisse quel pensiero anticattolico!
A me sa tanto di presa in giro!
Dio è tutto
@warrengrubert Non presa in giro di Paolo VI verso i cattolici, ma presa in giro del Nemico verso Paolo VI. Se è vero, come è vero, che c’è un’azione straordinaria del Nemico contro la Chiesa, i ministri (tanto più quanto più in alto) sono i più tentati. Certamente io non venero Paolo VI, ma nonostante i suoi abbagli lo considero un fratello nella fede. Bergoglio invece no, altro che comunione …More
@warrengrubert Non presa in giro di Paolo VI verso i cattolici, ma presa in giro del Nemico verso Paolo VI. Se è vero, come è vero, che c’è un’azione straordinaria del Nemico contro la Chiesa, i ministri (tanto più quanto più in alto) sono i più tentati. Certamente io non venero Paolo VI, ma nonostante i suoi abbagli lo considero un fratello nella fede. Bergoglio invece no, altro che comunione con lui... Per lui posso solo pregare perché abbia almeno un sussulto prima di morire e non si danni.
warrengrubert
@Dio è tutto
carissimo, so che qui molti vedono in paolo vi un papa ortodosso, mi spiace, ma è mia opinione personale che sia stato un papa in malafede, molti segni lo testimoniano.
Vincenzo Palumbo
Il problema della falsa chiesa è tanto per coloro che la costruiscono quanto per coloro che la seguono.
Nondimeno, il problema è anche per coloro che, pur seguendo o credendo di seguire la vera Chiesa, in realtà non la seguono.
Dio è tutto
Va “bene”, ma se è falsa allora può andare dove vuole. Il problema maggiore sarà per chi la confesserà come vera.
N.S.dellaGuardia
La falsa chiesa ha tutto l'interesse ad invadere ogni campo, a non lasciare nessuno libero di non appartenervi. Ricorrendo, ove necessario, agli strumenti canonici, che quindi non potrebbe usare, per reprimere gli eventuali dissidenti: i fedeli cattolici, appunto.
N.S.dellaGuardia
Questa falsa chiesa sta andando ben oltre le profezie più catastrofiche.