Teresa Zattarin
Secondo me, è sbagliato non partecipare alla santa messa, perchè non si è in accordo
con il pensiero personale del papa...Non si sa cosa si perde, per ogni messa mancata...
Non dobbiamo guardare all'uomo ed a quello che rappresenta...ma guardare più in alto...a ciò che sta avvenendo sull'Altare....fin che le parole della consacrazione rimangono tali come Gesù ha insegnato... Diverso sarà quando …More
Secondo me, è sbagliato non partecipare alla santa messa, perchè non si è in accordo
con il pensiero personale del papa...Non si sa cosa si perde, per ogni messa mancata...
Non dobbiamo guardare all'uomo ed a quello che rappresenta...ma guardare più in alto...a ciò che sta avvenendo sull'Altare....fin che le parole della consacrazione rimangono tali come Gesù ha insegnato... Diverso sarà quando le cambieranno...
Allora non sarà più Eucarestia, ma semplice pane, da dividere con i fratelli, come i
protestanti...Questo succederà, perchè lo ha rivelato anche Gesù ad Edson Glauber
il 6.9.2020 u.s. "Essi, gli agenti di satana stanno preparando una falsa eucarestia,
che non viene da Me"....(Fin che ho potuto, con grande sforzo per invalidità che mi
ha colpito le gambe da un pò di anni, ci andavo...Dicevo...fin che posso vado...perchè
so quale grande valore ha la santa messa. Ora invece non posso più andarci da
due anni, e non so quanto mi dispiaccia...).
AvisObservans
Pecca chi partecipa ai sacramenti degli eretici (s. Tommaso d'Aquino).
Veritasanteomnia
Quello che mi stupisce è la difficoltà di troppi a comprendere la realtà, ormai manifesta: non è Papa
Diodoro
Difficoltà che raggiunge vertici impensabili nel Clero.
Schematicamente parlando: dal 1968 al 2013 (trascorsero ben 45 anni!) le impostazioni prevalenti nel Clero erano: A) il Papa c'è, ma non è importante: ciò che importa è la Chiesa Locale, i gruppi, l' "impegno"; B) il Papa purtroppo c'è, ed è medievale. Ignoriamolo adesso, poi un giorno ce ne libereremo.
Dal 2013 l'impostazione è: "Tutti …More
Difficoltà che raggiunge vertici impensabili nel Clero.
Schematicamente parlando: dal 1968 al 2013 (trascorsero ben 45 anni!) le impostazioni prevalenti nel Clero erano: A) il Papa c'è, ma non è importante: ciò che importa è la Chiesa Locale, i gruppi, l' "impegno"; B) il Papa purtroppo c'è, ed è medievale. Ignoriamolo adesso, poi un giorno ce ne libereremo.
Dal 2013 l'impostazione è: "Tutti nella Chiesa-di-Francesco. Appassionatamente o con disagio... ma DENTRO". La Chiesa-di-Francesco, a sua volta, confluisce nella vita religiosa dei "FRATELLI"... d'Italia e di Gaia
it.wikipedia.org/wiki/Aldo_Capitini
it.wikipedia.org/…cia_per_la_pace_Perugia-Assisi
it.wikipedia.org/wiki/Bandiera_della_pace
Francesco I
Beata Anna Katharina Emmerick
Ecco la profezia sulla protestantizzazione della Chiesa cattolica operata da Montini
:
“Poi vidi che tutto ciò che riguardava il protestantesimo stava prendendo gradualmente il sopravvento e la religione cattolica stava precipitando in una completa decadenza. La maggior parte dei sacerdoti erano attratti dalle dottrine seducenti ma false di giovani insegnanti, e …More
Beata Anna Katharina Emmerick
Ecco la profezia sulla protestantizzazione della Chiesa cattolica operata da Montini
:
“Poi vidi che tutto ciò che riguardava il protestantesimo stava prendendo gradualmente il sopravvento e la religione cattolica stava precipitando in una completa decadenza. La maggior parte dei sacerdoti erano attratti dalle dottrine seducenti ma false di giovani insegnanti, e tutti loro contribuivano all’opera di distruzione. In quei giorni, la Fede cadrà molto in basso, e sarà preservata solo in alcuni posti, in poche case e in poche famiglie che Dio ha protetto dai disastri e dalle guerre” (1820).
Anna Katharina Emmerick: “Vidi anche il rapporto tra i due papi"

Nella foto sotto vediamo il Montini con i sei pastori luterani da cui egli prese lezioni per distruggere la messa cattolica:
N.S.dellaGuardia
Il paradosso, se così vogliamo definirlo, è che queste velenose parole impongono subdolamente la sottomissione dei cattolici, noi, ultime pecore del gregge. Il presunto "pastore" amico di abortisti ed omosessuali mantiene il suo status di potente amico dei potenti, parte delle élites che dominano il mondo per soggiogarlo e schiavizzarlo: i gesti plateali di apparente umiltà altro non sono che …More
Il paradosso, se così vogliamo definirlo, è che queste velenose parole impongono subdolamente la sottomissione dei cattolici, noi, ultime pecore del gregge. Il presunto "pastore" amico di abortisti ed omosessuali mantiene il suo status di potente amico dei potenti, parte delle élites che dominano il mondo per soggiogarlo e schiavizzarlo: i gesti plateali di apparente umiltà altro non sono che degradazione della figura aurea del pontefice vicario di quel Cristo di cui ha profondo odio, come lo hanno coloro a cui ci chiede di sottometterci.
Tale odio si vede nel suo sguardo che sfida con superbia il mite Agnello Gesù Eucarestia, quando sta ritto in piedi dinnanzi all'ostensorio o lo tiene in mano durante la "consacrazione".