Clicks1.9K
it.news
2

Dietro la schiena: prelato impeccabile licenziato dal Vaticano

Francesco ha licenziato lo statunitense monsignor Robert Oliver, segretario della Pontificia Commissione per la Protezione dei Minori, senza preavviso dopo 8 anni di servizio.

Oliver ne ha parlato con "rabbia" durante un'omelia del Giovedì Santo a Boston (video sotto). Alcuni giorni prima, Oliver era all'aeroporto di Roma per quello che pensava sarebbe stato un breve viaggio a Boston.

All'improvviso gli è squillato il cellulare e un giornalista gli ha chiesto perché il Vaticano avesse annunciato la fine del suo servizio. "Purtroppo i miei superiori a Roma non avevano pensato di avvisarmi," ha detto Oliver.

Dopo qualche minuto, Oliver ha ricevuto una telefonata dal cardinale di Boston, Seán O'Malley, capo della Pontificia Commissione per la Protezione dei Minori, che gli ha detto di "tornare" a Boston. O’Malley ha spiegato a Oliver che il suo servizio era durato più del normale, aggiungendo sarcasticamente: "Bentornato a casa".

La formula di Oliver "i miei superiori a Roma" indica che lo stesso O'Malley è stato messo davanti al fatto compiuto dal vicesegretario di stato Peña Parra, che fa il lavoro sporco per Francesco.

Oliver è stato per anni membro laico a Boston della Fraternità Laica Carismatica, prima di essere ordinato sacerdote; è una persona pratica, onesta e un lavoratore serio, che evidentemente non andava bene al regime corrotto latino americano instaurato da Francesco in Vaticano.

#newsYrmtgxdgxs

N.S.dellaGuardia
Satana è ben visibile nei dettagli...
Evidentemente il lavoro per la protezione dei minori non serve più a lorsignori, visto che per di più è ben lungi dall'essere risolto...
La Verità vi farà liberi
Chi è impeccabile, si sa, non è ricattabile.