Clicks1.2K
it.news
2

Assalto al vescovo: complici preti e laici

Tre preti sono tra le 12 persone (24 secondo altre fonti) arrestate il 26 aprile, ore dopo il vescovo eletto di Rumbek Christian Carlassare è stato bersagliato da spari, riferisce AciAfrica.org.

La polizia seguiva delle tracce importanti su un cellulare trovato sulla scena del crimine; il cellulare è caduto a uno degli uomini che hanno sparato a Carlassare, il quale è caduto sul cellulare.

Tra gli arrestati ci sono importanti personalità laiche della diocesi di Rumbek; il presidente del Sud Sudan, Salva Kiir, Cattolico, ha chiesto indagini a fondo sul crimine.

Il ministro ad interim dell'informazione e delle comunicazioni, William Kocji Kerjok, ha detto a Radio Tamazuj il 26 aprile: "Stiamo trattando [il caso] come una questione politica interna alla stessa Chiesa Cattolica."

Il ministro ha aggiunto che dovranno risponderne i leader della Chiesa: "Per questo il governo arresta quasi tutti [nella cerchia del vescovo] perché ne rispondano."

Il Vaticano, disinteressato, ha impiegato quasi dieci anni (!) per sostituire il vescovo di Rumbek, Cesare Mazzolari, morto nel 2011; è probabile che chi ha riempito il vuoto di potere si sia sentito minacciato dal nuovo vescovo.

#newsLtfyfnhoku
alda luisa corsini
Ecco fatto.
Christoforus78
Davvero i peggiori interessi spesso si annidano nella Chiesa stessa. È una vergogna che tanti usino la Chiesa per fare il proprio tornaconto ed interesse.