Clicks1K
it.news
4

Non sono affari suoi: Francesco fa il politico all'ONU

“Una crisi ci cambia tutti," ha filosofeggiato Francesco il 25 settembre, parlando della esagerazione sul coronavirus, in un discorso video indirizzato all'Assemblea Generale dell'ONU.

Francesco ha proclamato lo slogan che “è nostro dovere ripensare la nostra casa comune e il nostro progetto comune" lamentandosi che il coronavirus ha "portato alla perdita di tantissime vite" – anche se il tasso di mortalità è simile a quello dell'influenza.

Francesco si lamenta che la "comunità internazionale" si sia dimostrata ampiamente incapace di onorare le promesse fatte nel 2015, con l'Accordo Climatico di Parigi. Tuttavia, secondo l'insegnamento Cattolico sulla sussidiarietà, un Papa non deve occuparsi di queste faccende.

Nondimeno, Francesco ha proseguito lamentandosi di una "situazione allarmante in Amazzonia per i popoli indigeni." Gran parte del discorso di sei pagine di Francesco è stato un pot-pourri di slogan vuoti sulla sua "fantasia della misericordia", su immigranti, povertà, industria delle armi, nazionalismo, individualismo ed élite.

Come nota a latere, formulata nel modo più incomprensibile possibile, Francesco ha detto che è "problematico vedere come sia diventato comodo e semplice per alcuni negare l'esistenza della vita umana, come soluzione per problemi che si possono e si devono risolvere, sia per la madre che per il nascituro"

#newsZmnfdvzoej

DiscepoloGAU
Figuriamoci se il Falso Profeta non perde occasione. Lui deve correre per introdurre l'Anticristo.
N.S.dellaGuardia
Basta ipocrisia, si faccia assumere a stipendio dall'Onu!
Dana22
lamprotes
Certo che non sono affari suoi ma, d'altra parte, avendo trasformato il cattolicesimo ad una larva inanimata, cosa gli rimane di cattolico da dire? Nulla o quasi! Quindi fa il ripetitore di altri in veste religiosa. E' un personaggio da inserire al più presto nella lista nera degli antipapi, essendone probabilmente il peggiore tra essi!