Clicks874
it.news
5

Becciu ha mandato soldi del Vaticano in Australia durante il processo Pell?

Il cardinale Angelo Becciu ha trasferito varie centinaia di migliaia di Euro da conti del Vaticano a un conto australiano, durante il processo al cardinale Pell, come afferma Corriere.it (2 ottobre).

I presunti trasferimenti sarebbero presenti in un dossier della procura del Vaticano contro Becciu. Corriere.it non potrebbe saperlo, se Francesco non usasse sistematicamente l'oligarchia mediatica per distruggere uno dei suoi.

Pell e Becciu erano contrapposti durante la riforma fallita delle finanze vaticane. Secondo IlMessaggero.it la fonte originale di queste informazioni è Monsignor Alberto Perlasca, ex vice di Becciu alla Segreteria di Stato

Le informazioni sul trasferimento in Australia sono inutili, perché mandare soldi in Australia di per sé non è un reato.

Foto: Pell, Becciu © Mazur, CatholicNews.org.uk, CC BY-NC-SA, #newsYkmnawmtgb

ricgiu
" Mandare soldi in Australia di per sé non è un reato." Già, ma è la finalità che incuriosisce....!
Tesa
Oggi: il nunzio australiano Adolfo Tito Yllana da Francesco. Mi chiedo se anche i 700.000 euro trasferiti sono stati tema?
ricgiu
Certo è che il Vaticano è il luogo meno idoneo per la preghiera e l'elevazione mistica.....
N.S.dellaGuardia
Era il conto di suo cugino di orgosolo, bello, onesto, emigrato che cercherebbe compaesana illibata...
Ormai pensare male è d'obbligo quando c'è di mezzo "vaticano srl"...
Maurizio Muscas
Appunto: in una intervista su Videolina TV locale mi sbarlordirono ignoranza del Becciu e suoi stucchevoli discorsi su immigrazione, accoglienza etc. Se risultasse vera accusa sarebbe da depennare per infamia il Becciu dal novero dei sardi. Pagare un teste falso per carcerare un confratello vescovo.... Che schifo.